Come preparare I Finferli Trifolati

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

I finferli sono una particolare tipologia di funghi ideali da utilizzare in cucina non solo durante la preparazione di primi piatti come ad esempio i risotti, ma anche secondi e contorni grazie alla loro versatilità. Se si hanno ospiti all'ultimo momento basta, ad esempio, far soffriggere i finferli in abbondante olio, cipolla e prezzemolo per ottenere un contorno a regola d'arte. Ma scopriamo invece come preparare I Finferli Trifolati in poche e semplici mosse.

26

Occorrente

  • 200 grammi di finferli
  • Olio extravergine d'oliva
  • Cipolla e prezzemolo quanto basta
  • Sale e pepe
  • Brodo vegetale
  • Mezzo bicchiere di vino bianco secco
36

Pulizia dei funghi

Il primo essenziale passaggio è rappresentato dalla pulizia di questi funghi che spesso contengono detriti di terra al loro interno. Con un coltello affilato, procediamo a sgrassare la base dei funghi, eliminando quindi la terra in eccesso. Successivamente, dovremo passarli velocemente sotto l'acqua fredda e poi strofinarli leggermente con un panno carta da cucina evitando di spezzarli dato che sono molto delicati. Se vogliamo eliminare ogni residuo di terra prendiamo una pentola, mettiamo al suo interno i finferli in acqua fredda e poniamoli sul fuoco, lasciando scaldare senza però farli bollire. Togliamoli poi dal fuoco, scoliamoli e ripassiamoli in acqua fredda. Adesso potremo finalmente cucinarli.

46

Preparazione del soffritto

La ricetta prosegue adesso con il soffritto che va preparato tritando finemente la cipolla da mettere a rosolare in una padella bassa e larga con olio extravergine d'oliva finché non sarà dorata. Versiamo lentamente il vino bianco sopra la cipolla e lasciamolo evaporare a fuoco vivace. A questo punto abbassiamo la fiamma, mettiamo i finferli nella padella e mescoliamo per bene in modo da bagnarli tutti con il condimento. Durante la cottura aggiungiamo del brodo vegetale, poco per volta, in modo da non far asciugare troppo i funghi e cospargiamoli di sale e pepe a piacere. Dopo circa 15 minuti spegniamo il fuoco, e cospargiamo i funghi con del prezzemolo fresco spezzettato in piccoli frammenti con le mani, per mantenere tutto il suo profumo.

Continua la lettura
56

Conclusioni

Questi gustosi funghi, così preparati, costituiscono un piatto molto versatile, che si presta ad essere assaporato come antipasto su crostini di pane, come sugo per un'ottima pastasciutta, oppure come condimento per un delizioso risotto o per la polenta. A questo punto non ci resta che preparare i nostri gustosi finferli e organizzare una cena con i nostri amici e parenti. Inoltre questo tipo di fungo si presta benissimo anche ad essere conservato sotto aceto o sottolio con l'aggiunta anche peperoncino per dare un tocco in più ad ogni piatto.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Antipasti

Come preparare i funghi trifolati

I funghi trifolati sono una specialità molto gustosa, esclusivamente italiana. La parola "trifolato" deriva dal nome del tartufo in dialetto "trifola", e significa preparato come un tartufo, cioè cucinato con aglio e prezzemolo in olio d'oliva. Si tratta...
Antipasti

Come preparare i fagottini di cernia

Se desiderate preparare un piatto gustoso e leggero, ecco a voi la ricetta che fa al caso vostro. I fagottini di cernia sono molto semplici da realizzare e anche i meno abili ai fornelli riusciranno a ottenere un perfetto risultato finale. Procuratevi...
Antipasti

Come preparare i funghi in umido

Con l'arrivo dell'autunno è facile trovare il tempo per trascorrere qualche ora fuori casa alla ricerca di funghi da raccogliere e prepararli nel modo più gustoso che si preferisce. Inoltre rappresentano un ottimo alimento per la nostra salute, grazie...
Antipasti

Come preparare la crema di piselli alla panna acida

La crema di piselli alla panna acida è un piatto molto economico e semplice da preparare. Potete realizzarlo adoperando sia piselli freschi che surgelati a seconda di quello che avete a disposizione. Il gusto acidulo della panna si sposa alla perfezione...
Antipasti

Ricetta: strudel di funghi e mozzarella

Lo strudel è un tipico dolce sudtirolese, conosciutissimo nella sua versione classica con mele, uvetta e cannella. Come accade spesso per i dolci, però, non è inusuale trovarne delle originali versioni salate ripiene di salumi, formaggi o verdure....
Antipasti

Come fare il rustico funghi scamorza e wurstel

Il rustico funghi, scamorza e wurstel è una portata squisita, ricca di sapore. Potete servirlo in tavola come secondo ad una cena informale tra amici o per un pranzo veloce. È perfetta come antipasto sostanzioso. Se dovete organizzare un aperitivo,...
Antipasti

Come preparare la salsa salmì

Avrai sicuramente sentito parlare della preparazione "in salmì" e magari ti sarai chiesto di cosa si tratta. Il termine "salmì", abbreviazione del termine francese "salmigondis" dall'origine incerta, il cui significato resta ancora oggi non ben chiaro....
Antipasti

Come preparare le bruschette

In questo tutorial vi insegneremo oggi come preparare le bruschette. Questo è un piatto considerato povero ed hanno origini napoletane. Sono mangiate in tutto il mondo e conosciute in tutta l'Italia. La sua preparazione è veramente molto semplice e...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.