Come preparare i funghi fritti in pastella

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Per iniziare una cena o un pranzo al quale avete invitato parenti e amici, non c'è niente di meglio che un antipasto a base di funghi fritti in pastella. Esistono tanti tipi di pastella nel mondo e moltissime varietà di funghi: questa ricetta prevede l'uso di champignon che verranno ricoperti da una soffice pastella a base di albumi montati e neve ben ferma. Assicuratevi di avere a portata di mano tutti gli ingredienti e mettetevi subito ai fornelli. Leggendo la guida a seguire, non vi risulterà difficile comprendere come preparare i funghi fritti in pastella.

27

Occorrente

  • 1500 g di funghi champignon
  • 500 g di farina
  • 375 g di acqua
  • 4 albumi
  • sale
  • olio di semi di arachidi per friggere
37

Come preparare la pastella

Versate gli albumi in una terrina stretta e con i bordi alti. Aggiungete un pizzico di sale e montateli a neve ben ferma con l'aiuto di uno sbattitore elettrico. Se volete aromatizzare leggermente la pastella, potete incorporare anche un cucchiaino di curcuma o, in alternativa, un po' di paprica dolce.
In un'altra ciotola versate l'acqua nel quantitativo indicato negli ingredienti, versateci dentro la farina a pioggia mentre mescolate il preparato con una frusta. In questo modo eviterete la formazione di grumi poco piacevoli da ritrovarsi in bocca. Salate secondo i vostri gusti e poi incorporate gli albumi montati effettuando un movimento regolare dal basso verso l'alto. Alla fine otterrete una pastella soffice e omogenea. Riponetela in frigorifero e lasciatela riposare almeno un'ora prima di procedere oltre.

47

Come preparare i funghi

Togliete il gambo ai funghi champignon e poi lavateli rapidamente sotto il getto della fontana. Scolateli bene e poi stendeteli sopra un panno di cotone in modo tale che l'acqua in eccesso venga completamente assorbita.
Versate abbondante olio di arachidi in una padella capiente e mettetela sul fuoco a fiamma vivace. Appena l'olio sarà diventato ben caldo, iniziate a friggere pochi alla volta i funghi dopo averli immersi nella pastella. La forte escursione termica presente fra l'olio bollente e la pastella molto fredda, farà gonfiare ancora di più l'involucro attorno agli champignon rendendoli particolarmente appetitosi, croccanti e poco untuosi.

Continua la lettura
57

Come servire i funghi fritti in pastella

Quando gli champignon inizieranno ad avere un bel color miele, toglieteli dalla padella adoperando una schiumarola. Sistemateli sopra un vassoio coperto da carta assorbente per alimenti e serviteli in tavola solo dopo averli insaporiti salando leggermente la superficie.
I funghi in pastella costituiscono anche un ottimo contorno per accompagnare carni bianche cotte sulla griglia oppure carni rosse preparate sulla brace.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Potete sostituire metà degli champignon con la stessa quantità di altri funghi
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Antipasti

Carciofi fritti in pastella con birra

Una delle migliori cucine del mondo è sicuramente quella italiana, invidiata da tutti per gli innumerevoli piatti che vanta: pasta, pizza, dolci e tanto altro ancora. Tuttavia molto buoni sono anche dei piatti che sono tenuti in minor considerazione....
Antipasti

Ricetta: funghi fritti

I funghi si prestano ad una infinità di elaborazioni gastronomiche. Raccolti nei boschi allo stato naturale o coltivati, rappresentano uno degli elementi di base in cucina. Dagli antipasti ai primi e secondi piatti o ai contorni, una pietanza con i funghi...
Antipasti

Funghi fritti al profumo di curry

È, estremamente piacevole quando in cucina si avvertono i molteplici odori che emanano le diverse pietanze preparate con criterio, amore ed attenzione ed è, normale che per renderle gradevoli al gusto e all'olfatto si devono saper cucinare, seguendo...
Antipasti

Tortelloni fritti con funghi, noci e taleggio

Alcuni tipi di pasta fatta con la sfoglia all'uovo possono essere preparati seguendo svariati metodi di cottura, in base al genere di portata e alla presentazione a cui sono destinati. È il caso dei tortelloni fritti, serviti come ricco antipasto, come...
Antipasti

Come preparare la pastella al nero di seppia

La pastella è un alimento molto facile e veloce da realizzare. Questo ingrediente è un elemento indispensabile in cucina se si ha intenzione di preparare dei piatti a base di frittura. Esistono diverse tipologie di preparazione della pastella, è possibile...
Antipasti

Come preparare gli anelli di calamari in pastella

Molto simile al totano, il calamaro si distingue da esso per il colore bianco-rosato punteggiato di rosso o di bruno e dalla forma delle pinne poste nella parte terminale che, il più delle volte, oltrepassano la metà del corpo. Il calamaro viene pescato...
Antipasti

Come preparare i cardi fritti

I cardi sono degli ortaggi che crescono durante la stagione invernale ed hanno un sapore leggermente amaro simile al carciofo. Vengono molto apprezzati in cucina, soprattutto nella gastronomia siciliana con i famosi carduna 'a pastetta. Si tratta di un...
Antipasti

Come preparare i filetti di baccalà in pastella

I filetti di baccalà in pastella sono una tipica pietanza della cucina laziale. È un piatto gustoso che richiede pochi ingredienti e una semplice preparazione.È uso comune mangiare il baccalà come antipasto per la cena della vigilia di natale oppure...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.