Come preparare i gratin di semolino con raspadura

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Siete a casa. Avete la cucina tutta per voi. Volete cimentarvi nella realizzazione di un piatto semplice e gustoso ma non avete idea su cosa far ricadere la vostra scelta? Niente timore! Perché se non ricordate dove avete messo l'antico ricettario della nonna, sappiate che con pochi e semplici ingredienti naturali, tra i quali latte di soia, farina, olio, parmigiano grattugiato e noce moscata avrete la possibilità di proporre in tavola un piatto molto sano e nutriente. Sto parlando di uno squisito gratin di semolino con raspadura. Non ci resta che scoprire insieme come preparare uno squisito gratin di semolino con raspadura.

25

Occorrente

  • 200 gr di semolino di grano duro
  • 90 gr di parmigiano grattugiato
  • 750 ml di latte di soia
  • 60 gr di burro
  • Sale
  • Pepe
  • 100 gr di prosciutto cotto
  • 4 foglie di salvia
  • 150 gr di mozzarella
  • 30 gr di pistacchi
35

I gratin di semolino con raspadura, ideali sia come primo piatto che come piccolo antipasto, hanno la peculiarità di essere serviti con raspadura. Con questo termine ci si riferisce a un particolare modo della tradizione gastronomica lodigiana di servire il formaggio grattugiato presentandolo a forma di sottilissime sfoglie che vengono raschiate con un coltello. Passando al procedimento di elaborazione dei gratin di semolino, iniziate versando in una pentola il latte, aggiungendo un pizzico di sale e portate il tutto a ebollizione. A questo punto versate nel tegame il semolino e cuocere il tutto per circa 15 minuti ricordandovi nel contempo di mescolare il tutto abbondantemente. Di seguito, dopo aver tolto la pentola dal fuoco, unite il formaggio, il burro e la noce moscata dopodiché aggiungete anche dei tuorli d'uovo uno per volta.

45

Ora il composto andrà versato e livellato. A tal fine, ricordate di proteggere il vostro piano da lavoro con la carta stagnola o con la carta forno. A questo punto siete pronti per versare il composto che avete preparato in precedenza. Armatevi di mattarello e iniziate a distribuire il composto in maniera omogenea. Continuate questo processo fin quando il composto non avrà raggiunto lo spessore di circa 1 cm. Posate quindi il mattarello e prendete un tagliapasta circolare dal diametro di 10 centimetri e dalla massa iniziale ricavate una dozzina di dischi. In 8 di questi 12 dischi realizzate un disco concentrico, con un diametro più piccolo di almeno due centimetri. Nel frattempo tritate il prosciutto, la mozzarella e una parte dei pistacchi. Condite con sale e pepe a vostro piacimento e aggiungete il parmigiano. Messi assieme tutti questi ingredienti non vi resta che mescolarli energicamente.

Continua la lettura
55

A questo punto potrete partire con la realizzazione dei vostri gratin tramite il seguente procedimento: prendete quattro dischi interi e poggiate sopra ad essi due degli otto dischi precedentemente ritagliati e riempitili con il composto realizzato in precedenza con il prosciutto e i condimenti. Fatto questo ricoprite i dischi ripieni con i 4 dischi di diametro inferiore, realizzando una sorta di "cappello". Insaporite il tutto con il parmigiano e i pistacchi rimanenti e, se preferite una consistenza più morbida aggiungete anche i fiocchetti di burro. Dopo tutte queste operazioni e questi "taglia e cuci", i vostri gratin sono pronti per essere infornati. Riscaldate per qualche minuto il forno a temperature basse, dopodiché aggiungete i vostri gratin. Alzate la temperatura a circa 200 gradi per circa 25 minuti, 20 se utilizzate un forno ventilato. Inserite in ultimo i 4 dischetti rimasti e gratinateli con formaggio e burro.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Primi Piatti

Come preparare la minestra di semolino

La minestra di semolino è un piatto che risale a tempi antichi, quando ancora non esistevano i cibi liofilizzati, gli omogeneizzati, i surgelati. Questi ultimi hanno risolto il problema della pappa dei bambini, essendo prodotti che si preparano molto...
Primi Piatti

Risotto alla raspadura: ricetta

La ricetta del risotto alla raspadura sa sorprendere per il suo gusto particolare. Qui il sapore deciso del grana si sposa ad hoc con il gusto leggermente acre della melagrana. La procedura è abbastanza semplice e consente di realizzare un piatto che...
Primi Piatti

Come preparare il gratin di zucchine e uova

Avete ospiti a cena e volete sfoggiare le vostri doti culinarie? Vengono a trovarvi degli ospiti importanti e desiderate mostrare che siete delle ottime cuoche? Niente paura, questa guida fa certamente al caso vostro! Il gratin di zucchine e uova è un...
Primi Piatti

Come preparare le tagliatelle al gratin

Abbiamo voglia di qualcosa di diverso e di sfizioso per la nostra cena in famiglia. Però purtroppo non abbiamo la possibilità di preparare tutto poco prima del pasto. In questo caso è molto utile avere qualcosa di pronto da riscaldare all'ultimo secondo....
Primi Piatti

Ricetta trentina: gnocchi di semolino

Tra i tipi di pasta più apprezati in Italia possiamo trovare gli gnocchi. Solitamente questo tipo di pasta viene realizzata con le patate, e condita con un buon sugo a base di carne che gli conferisce un sapore deciso. Ma gli gnocchi possono essere preparati...
Primi Piatti

Ricetta: gnocchi di semolino alla curcuma

Gli gnocchi di semolino sono una delle tante specialità italiane, ma l'origine esatta è controversa. Alcuni sono del parere che si tratta di un piatto romano, altri invece credono nelle sue origini piemontesi. In questa guida vedremo una variante leggera...
Primi Piatti

Ricetta: semolino

Il semolino può essere usato per cucinare diversi piatti, come budini, torte e gnocchi ad esempio, ma tradizionalmente viene utilizzato nella preparazione di minestre calde e nutrienti. È un alimento sano grazie alla quantità di proteine, potassio...
Primi Piatti

Gratin di patate, cipolle e acciughe

Il gratin di patate è una ricetta in cui l'ingrediente principale sono appunto le patate, un ortaggio considerato "povero" fin dall'antichità perché proveniente dalla terra che tutti i contadini riuscivano a coltivare. Oggi, le ricette con le patate...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.