Come preparare i grissini ai semi di lino

Tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

I grissini rappresentano, in sostituzione del pane, un vero e proprio tocca sano anche per chi ha l'intenzione di mantenere la propria linea fisica. Molto spesso si possono trovare anche nei bar oppure nei pub, serviti insieme a vari generi di salse, soprattutto durante gli aperitivi, oppure come antipasto nelle cene. Le varianti di grissini sono molteplici, ed in questa breve guida andremo a vedere come fare a preparare i grissini ai semi di lino, che conferiscono al palato, un particolare retro gusto di nocciole. Si tratta di un prodotto altamente ricco di fibre, utile all'apporto energetico ed importante per il proprio organismo.

27

Occorrente

  • 350 g di farina di grano saraceno
  • 2 cucchiai abbondanti di semi di lino
  • Un cucchiaio di semi di sesamo (facoltativo)
  • Un bicchiere circa di acqua tiepida
  • 1/2 bicchiere di olio extravergine di oliva
  • Un cucchiaino di lievito in polvere (per pizze)
  • Sale q.b.
37

Acquistare prodotti non trattati con pesticidi ed additivi chimici

Se non si dovesse riuscire a reperirli nella propria zona di competenza, è anche possibile acquistarli tramite internet, rivolgendosi a dei rivenditori che gestiscono store online. Per riuscire ad ottenere un'ottima riuscita, una bontà ed una certa naturalezza della ricetta, è fondamentale acquistare dei semi di lino biologici, reperibili in qualche negozio di erboristeria, non trattati e senza pesticidi o additivi chimici. Prodotto di questo tipo, infatti, a causa dell'eccessivo consumo possono provocare, a lungo andare, alcuni fastidi. Purtroppo per mantenere intatto il grissino, sempre più ditte ne fanno uso. Per questo motivo, se si è clienti di un negozio che rivende prodotti vegani, è preferibile acquistarli in completa sicurezza. Se non si è in grado di comprarli in erboristerie biologiche, è sempre possibile reperirli in qualche sito internet, dove è presente la certificazione del prodotto biologico.

47

Mettere l'acqua in una ciotola, aggiungere farina e lievito, mescolare ed unire i semi di lino

Per prima cosa è necessario mettere l'acqua intiepidita in una ciotola abbastanza capiente. Quindi, servendosi di un setaccio a maglie particolarmente strette, occorre aggiungere gradualmente la farina mescolata insieme al lievito secco in polvere. Si può, quindi, cominciare a dare una mescolata, avvalendosi dell'ausilio di un cucchiaio di legno, in modo tale che la farina assorba man mano la parte liquida. Quindi occorre aggiungere i semi di lino all'impasto (e di sesamo se si è deciso di utilizzarli), per poi rimestare nuovamente, in modo tale che i semini possano distribuirsi in maniera uniforme. Per concludere, è possibile versare l'olio ed una presa di sale.

Continua la lettura
57

Mettere il composto su un piano infarinato, aggiungere acqua, usare l'olio ed arrotolare la pasta

Il prossimo passaggio consiste nel trasferire il composto su un piano di lavoro leggermente infarinato, per poi lavorare la massa a mano per qualche minuto. Nel caso in cui il composto dovesse risultare eccessivamente asciutto e poco amalgamato, è opportuno mettere ancora un pochino d'acqua tiepida. In questa maniera si otterrà un impasto lievemente appiccicoso, ma morbido ed abbastanza malleabile. A seguire si potrà aggiungere una terrina con dell'olio, per poi ungersi il palmo delle mani, ed iniziare ad arrotolare la pasta poco per volta, conferendole la forma di salsicciotti sottili e lunghi circa 20 cm.

67

Mettere i rotolini su una placca, cuocerli a 200°c, sfornarli dopo 20 minuti, farli raffreddare

A questo punto, siamo ormai giunto alla fine della preparazione. Si dovranno mettere i rotolini su una placca, precedentemente ricoperta con un foglio di carta da forno, per poi cuocere in un forno preriscaldato alla temperatura di 200 gradi centigradi per circa 20 minuti. Trascorso il tempo indicato, è necessario controllare che la superficie risulti essere ben dorata. Fatto questo, i prodotti potranno essere sfornati. Si potranno lasciare raffreddare i grissini a temperatura ambiente per circa trenta minuti, per poi trasferirli in un cestino di vimini, foderato con un tovagliolo di stoffa e servirli a tavola.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Potete sostituire la farina di grano saraceno con farina di kamut.
  • Per dei grissini ancora più gustosi, aggiungete all'impasto una manciata di olive nere snocciolate e tritate.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pizze e Focacce

Come preparare crackers ai semi di lino

I Crackers sono tra gli snack più diffusi. Che comapaiano sulla nostra tavola al posto del pane o come spuntino veloce a scuola e al lavoro. Il motivo è la loro praticità. Sottili e gustosi, usati come base per una ricetta o sgranocchiati in solitario....
Pizze e Focacce

Focaccia con semi di lino: ricetta

La ricetta della focaccia con semi di lino è abbastanza semplice, seppur laboriosa. Il sapore delle focaccine che andremo a cucinare è davvero delizioso. Sotto la crosta croccante, si scoprirà il cuore tenero dell'impasto. Inoltre, il ripieno gustoso...
Pizze e Focacce

Come preparare i grissini all'olio

I grissini sono una ricetta tipica della nostra cultura gastronomica italiana. Li troviamo un po' dappertutto. Dalla pizzeria al ristorante, al negozio. Ma è così difficile preparare i grissini in casa? Assolutamente no! Si tratta piuttosto di una ricetta...
Pizze e Focacce

Come preparare i grissini ripieni

Di solito, quando pensiamo i grissini pensiamo a quelli imbustati e senza sapore. Ma non deve per forza essere così! Esistono infatti moltissime varianti dei grissini, alcune davvero gustose. Da quelli col sesamo, a quelli con le olive, a quelli ripieni....
Pizze e Focacce

Come preparare i grissini alle olive

I grissini costituiscono una pausa croccante in ciascun momento della giornata e, possono in alcuni casi, anche sostituire il pane per accompagnare un pasto. Nella tradizione italiana rappresentano degli ottimi alimenti da consumare da soli oppure associati...
Pizze e Focacce

Come preparare i grissini alla cipolla

Se necessitate di uno spuntino a metà mattina oppure volete semplicemente sgranocchiare qualcosa di sfizioso ho proprio la ricetta che fa al caso vostro. Nella seguente guida vi spiegherò in maniera semplice e chiara come preparare i grissini alla cipolla,...
Pizze e Focacce

Come fare i grissini al sesamo

I grissini rappresentano un delizioso snack da concedersi, per deliziare il palato. Hanno la caratteristica di essere fragranti, croccanti, e costituiscono l'ideale complemento di antipasti e di spuntini. In commercio se ne possono trovare di varie dimensioni...
Pizze e Focacce

Come fare i grissini integrali

I grissini sono una specialità della cucina torinese la cui invenzione risale al 1679 e si deve ad un fornaio di nome Antonio Brunero. Hanno la caratteristica di essere friabili e croccanti. Sono ottimi sia come semplice snack, sia per accompagnare i...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.