Come preparare i grissini alle olive

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

I grissini costituiscono una pausa croccante in ciascun momento della giornata e, possono in alcuni casi, anche sostituire il pane per accompagnare un pasto. Nella tradizione italiana rappresentano degli ottimi alimenti da consumare da soli oppure associati a salumi, come il prosciutto crudo. È doveroso precisare che in commercio se ne trovano di gusti diversi, come quelli al sesamo, alla pizza ed anche quelli alle olive. I grissini alle olive sono abbastanza sfiziosi e leggeri da digerire, e rappresentano una ricetta da tenere sempre a portata di mano, dal momento che sono particolarmente adatti a decine di occasioni diverse tra di loro. Nello specifico, infatti, possono essere sfruttati come un antipasto leggero, che accompagna qualsiasi cocktail tra parenti ed amici. Si possono anche realizzare per un buffet organizzato nella propria abitazione, per un compleanno di bambini, per un picnic oppure semplicemente da portare in ufficio quando si ha l'intenzione di sgranocchiare qualcosa fuori orario. La ricetta è semplicissima e composta da pochi ingredienti. In questa semplice ed esauriente guida, attraverso pochi passi, andremo a spiegare come si possono preparare i grissini alle olive. A questo punto non vi rimane altro da fare che continuare nella lettura di questa guida.

27

Occorrente

  • 500 g di farina, 150 g di olive denocciolate, 80 g di olio, 300 g di acqua, una bustina di lievito in polvere, 15 g di sale.
37

Scelta delle olive e creazione dell'impasto

Per questa ricetta si possono utilizzare vari tipi di olive. Per questo scopo, pertanto, sono perfette le olive taggiasche, le nere oppure quelle verdi. Le più utilizzate sono le prime, per il loro sapore inconfondibile che conferisce un aroma spiccato al grissino. Dopo aver pesato gli ingredienti, è necessario mescolare la farina setacciata con il sale, le olive a tocchetti, l'olio e il lievito. Le olive dovrebbero essere asciutte, in modo tale da poter aderire nel migliore dei modi.
Dal momento che l'impasto dovrà essere lievitato, è necessario prestare la massima attenzione a quest'ultimo tipo di ingrediente. Si può utilizzare sia il lievito secco che quello di birra. È opportuno precisare che entrambi devono essere lasciati sciogliere in acqua tiepida, non bollente per non rovinarlo, e successivamente aggiunti alla farina. Il consiglio che vi possiamo dare è quello di aggiungere un cucchiaino di zucchero che aiuta a far crescere l'impasto. A seguire è necessario aggiungere tanta acqua, fino ad ottenere un composto dalla consistenza elastica e liscia. La pasta, inoltre, non si deve attaccare alle dita. Nell'eventualità, occorrerà aggiungere poca farina, per poi correggere la consistenza. In seguito si deve porre il composto in un luogo sufficientemente asciutto, tiepido e coperto da un telo.

47

Conferire la forma all'impasto

Una volta che l'impasto sarà aumentato di volume (circa in due ore), è necessario prenderlo a piccole quantità, per poi posizionarlo su una spianatoia infarinata. Mediante l'ausilio delle proprie mani è necessario lavorarlo per conferirgli la forma di un tubicino lungo, il quale sarà tagliato della lunghezza desiderata. I grissini possono essere più o meno spessi e di lunghezza variabile, a seconda dei gusti e degli utilizzi. Nel caso in cui si avesse l'intenzione di arrotolare del prosciutto, dovrà essere più consistente. Se invece deve essere inzuppato in una salsa, potrà essere più fino e corto. A seguire occorre collocare i grissini su una teglia da forno, coperta da una carta oleata. Un'altra comoda soluzione è anche quella di spennellare la superficie con dell'olio, ma anche dei semi di sesamo, in modo tale da renderli più appetibili e belli dal punto di vista estetico.

Continua la lettura
57

Come portare a termine la ricetta

Successivamente è necessario infilare il prodotto, in un forno riscaldato alla temperatura di 180 gradi centigradi. In seguito si dovrò attendere che i grissini si dorino (circa 20 minuti sono previsti). A questo punto è necessario tirarli fuori e farli freddare prima di spostarli. Questo finger food può essere servito come antipasto, accompagnato da una salsa al peperone, oppure arrotolato da un salume. Si possono anche conservare per una settimana, utilizzando dei barattoli chiusi ermeticamente. A questo punto non ci rimane altro da fare che augurarvi buon appetito.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • I grissini hanno mille varianti, si possono sostituire le olive con le noci o la pancetta.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pizze e Focacce

Come fare i grissini integrali

I grissini sono una specialità della cucina torinese la cui invenzione risale al 1679 e si deve ad un fornaio di nome Antonio Brunero. Hanno la caratteristica di essere friabili e croccanti. Sono ottimi sia come semplice snack, sia per accompagnare i...
Antipasti

Antipasti di Natale: 5 idee usando i grissini

Il Natale è la festa della famiglia per eccellenza: la sera della Vigilia, e poi il 25 Dicembre, ci si trova tutti riuniti per scambiarsi auguri e doni, per giocare a carte o a tombola, e ovviamente per mangiare! I pasti delle feste devono prevedere...
Pizze e Focacce

Come preparare i grissini all'olio

I grissini sono una ricetta tipica della nostra cultura gastronomica italiana. Li troviamo un po' dappertutto. Dalla pizzeria al ristorante, al negozio. Ma è così difficile preparare i grissini in casa? Assolutamente no! Si tratta piuttosto di una ricetta...
Pizze e Focacce

Come preparare i grissini ripieni

Di solito, quando pensiamo i grissini pensiamo a quelli imbustati e senza sapore. Ma non deve per forza essere così! Esistono infatti moltissime varianti dei grissini, alcune davvero gustose. Da quelli col sesamo, a quelli con le olive, a quelli ripieni....
Pizze e Focacce

Come preparare i grissini ai semi di lino

I grissini rappresentano, in sostituzione del pane, un vero e proprio tocca sano anche per chi ha l'intenzione di mantenere la propria linea fisica. Molto spesso si possono trovare anche nei bar oppure nei pub, serviti insieme a vari generi di salse,...
Antipasti

Come preparare i grissini al gorgonzola

Quando arriva la bella stagione inizia la voglia di aria aperta, di passeggiate nella natura, di pic nic sui prati. In genere il giorno di Pasquetta apre la stagione delle gite fuori porta e ci si arrovella per trovare nuove pietanze da gustare all'aperto....
Antipasti

Come preparare i grissini al curry

Se avete intenzione di realizzare dei grissini fatti in casa, questa è la ricetta che fa per voi. Se siete stanchi dei soliti noiosi grissini nei vari supermercati, esultate. Infatti, questa ricetta vi cambierà la vita. Semplici da preparare e buonissimi,...
Antipasti

Come preparare i grissini arrotolati allo speck

Tra gli antipasti più amati e serviti in tavola, i grissini occupano di certo un posto speciale! Protagonisti delle nostre tavole nelle occasioni speciali e nei periodi di festa, sanno conquistare tutti con la loro leggerezza fragrante. Per stuzzicare...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.