Come preparare i paccheri cacio e pepe

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Se vi capita di fare un viaggio in qualche località del Lazio, avrete la possibilità di ritrovarvi tra i piati proposti dai ristoratori, la pasta cacio e pepe. Si tratta di un primo piatto che si realizza con pochi ingredienti, ma seguendo un preciso procedimento. Se volete cimentarvi nella preparazione di questa ricetta, procuratevi tutti gli ingredienti che vi elencherò di seguito e seguite passo per passo tutto il procedimento di cottura. Ecco allora come preparare i paccheri cacio e pepe.

25

Occorrente

  • 500 g di paccheri
  • 200 g di pecorino romano
  • Pepe nero
  • olio di oliva
35

Cuocete la pasta molto al dente

La prima cosa da fare è quella di mettere a bollire l’acqua con abbondante sale per cuocere i paccheri. È opportuno utilizzare un tipo di pasta trafilato al bronzo, essa si accosta abbastanza bene agli altri due ingredienti. Intanto si deve grattugiare il pecorino romano, elemento fondamentale di questa ricetta. È consigliabile utilizzare un formaggio invecchiato, ma non troppo avanti nella stagionatura. L’ideale per i paccheri cacio e pepe è il pecorino di pienza. Le difficoltà di preparazione si incontrano nell'ultimo e delicato passaggio. Infatti, se si sbaglia si ottiene una pasta che non è ben amalgamata perfettamente con i due ingredienti per cui il gusto è differente..

45

Continuate la cottura della pasta in padella

Una volta che la pasta ha raggiunto la cottura "molto al dente", mettete una capiente padella sul fuoco insieme a qualche cucchiaio d'olio d'oliva e fatelo scaldare. Aggiungete la pasta senza scolarla troppo, aggiungete un po' di pecorino grattugiato, un po' di pepe e mescolate. Man mano che la pasta si asciuga, aggiungete altra acqua di cottura e altro pecorino. Mescolate in continuazione avendo cura di ottenere una pasta con una cremina al pecorino leggermente densa. La cottura della pasta in padella dovrà essere di alcuni minuti, cosa che permette alla pasta di inglobare il sapore del formaggio e del pepe; per questo motivo è fondamentale far cuocere poco la pasta nell'acqua, per poi proseguire la cottura in padella.

Continua la lettura
55

Servite subito

Il tutto va servito velocemente aggiungendo qualche scaglia di pecorino romano come decorazione. Il piatto va accompagnato da un buon bicchiere di vino rosso, preferibilmente fermo. Come si è potuto notare la preparazione dei paccheri cacio e pepe non è molto complessa. Bisogna prestare attenzione alla cottura dei paccheri ed alla quantità di formaggio che si utilizza. Il piatto è molto calorico per cui l'antipasto deve essere leggero: insalata oppure verdure grigliate. Come secondo si può servire del petto di pollo all'aceto balsamico oppure accompagnato con dei funghi. In alternativa la soluzione ideale può essere il petto di pollo alla griglia.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Primi Piatti

Come preparare il risotto cacio e pepe al lime

Dopo i lunghi rigori invernali, la bella stagione torna a riscaldarci risvegliando in noi il desiderio di cibi più leggeri e stuzzicanti. I risotti, ad esempio, sono sicuramente uno dei fiori all'occhiello della nostra gastronomia. Le tante variazioni...
Primi Piatti

Come preparare le pappardelle cacio, pepe e pere

Questa ricetta vuole essere un rivisitazione della ricetta tradizionale della cucina romana, in cui non è previsto l'uso delle pere. Si tratta di una ricetta non molto elaborata, dunque è facile da realizzare e non richiede molto tempo. Non per questo...
Primi Piatti

Come preparare i tonnarelli carciofi, cacio e pepe

Se desiderate presentare in tavola un primo piatto gustoso, facile da realizzare e che possa piacere proprio a tutti, ecco a voi i tonnarelli con carciofi, cacio e pepe. Si tratta di un piatto molto sostanzioso e goloso, perfetto da servire in qualsiasi...
Primi Piatti

Come preparare gli spaghetti cacio, pepe e baccalà

Tra i piatti della tradizione romanesca ci sono sicuramente gli spaghetti cacio, pepe e baccalà. È un piatto molto semplice e veloce, prevede l'utilizzo di pochissimi ingredienti, ma perché riesca perfetto, sono necessari alcuni accorgimenti: la qualità...
Primi Piatti

Ricetta: bigoli cacio e pepe

I piatti tipici della tradizione italiana sono incredibilmente saporiti, ma in particolar modo uno dei piatti che si ricorda di più della tradizione nello specifico romana, è sicuramente la ricetta degli spaghetti o bigoli cacio e pepe, diffusi in tutto...
Primi Piatti

Ricetta: pasta con cacio pepe e fave

Esistono intramontabili ricette che possono farci venire voglia di cucinare ogni giorno della settimana. In particolare dobbiamo considerare che molto spesso consideriamo alcuni pasti molto complicati da preparare mentre in realtà si tratta di un vero...
Primi Piatti

Ricetta: linguine con carciofi, cacio e pepe

Se intendete preparare un primo piatto davvero semplice e nel contempo gustoso, potete optare per una ricetta che prevede le linguine condite con carciofi, cacio e pepe. Da come si evince, si tratta di un'elaborazione che non richiede l'uso di pomodoro,...
Primi Piatti

Come preparare i paccheri ripieni di merluzzo e rucola

I paccheri ripieni di merluzzo e rucola sono una vera leccornia. Il pesce, accostato al retrogusto amarognolo della rucola, acquista immediatamente carattere. La consistenza corposa della pasta fa risaltare tutti i sapori sapientemente mixati. La realizzazione...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.