Come preparare i paccheri ripieni

Tramite: O2O 03/04/2017
Difficoltà: media
16

Introduzione

I paccheri ripieni rappresentano sicuramente uno dei primi piatti preferiti da tutti gli italiani. Essi infatti racchiudono un sapore semplice ma al contempo unico ed inimitabile. Inoltre i paccheri ripieni non sono molto complicati da preparare e perciò possono essere fatti da chiunque a casa propria. Nella seguente guida pertanto verrà spiegato, in pochi e semplici passaggi, come fare per poter preparare questo piatto.

26

Occorrente

  • Paccheri
  • Passata di pomodoro
  • Basilico
  • Prezzemolo
  • Ricotta
  • Parmigiano grattugiato
  • Mozzarella
  • Latte o panna da cucina
  • Sale
  • Olio
  • Semi di papavero.
36

Cuocere la pasta

Per prima cosa portate sul fuoco una pentola piuttosto capiente con dell'acqua. Aggiungete una manciata di sale e non appena raggiunto il bollore, versate la quantità di paccheri desiderata. Scolate la pasta piuttosto al dente ovvero a circa tre quarti del tempo di cottura e disponete i paccheri sopra ad un canovaccio, in modo da asciugarli completamente. Nel frattempo, assemblate gli ingredienti per la farcia. A questo proposito mescolate la ricotta con un pizzico di sale, una manciata di semi di papavero, l'olio extra vergine d'oliva ed un trito di prezzemolo e basilico. Amalgamate pertanto il tutto in modo omogeneo aggiungendo alcune gocce di latte oppure di panna da cucina. Per una riuscita ottimale del piatto, il consiglio è quello di far riposare la farcia di ricotta in frigorifero per almeno trenta minuti.

46

Versare la farcia

Dopo aver preparato la farcia e averla fatta riposare bisogna versarla all'interno dei paccheri. Effettuate questa operazione molto delicatamente aiutandovi con un cucchiaino oppure con una sacca da pasticcere. Dopo aver completato la farcitura di tutti i paccheri potete aggiungere alcuni cucchiai di passata di pomodoro per rendere il tutto più saporito.

Continua la lettura
56

Condire la pasta

Successivamente potete condire i vostri paccheri e spolverizzarli con delle scaglie di grana grattugiato e della mozzarella tagliata a cubetti. A questo punto, infornate a centottanta gradi centigradi per una ventina di minuti fino a che i formaggi non verranno sciolti ed amalgamati alla perfezione. Inoltre, noterete che i paccheri saranno pronti quando avranno formato la tipica crosticina in superficie. Per quanto riguarda il servizio, ricordate di portate i paccheri in tavola ancora caldi. In questo modo avrete modo di apprezzare tutto il loro gusto e la loro croccantezza. Inoltre, non dimenticate di utilizzare questa preparazione anche nei buffet e negli aperitivi. Questa pietanza è particolarmente adatta per servirla in apposite ciotole, bicchierini o meglio ancora nei gusci di pasta sfoglia.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Primi Piatti

Come preparare i paccheri ripieni al baccalà

La migliore alimentazione è quella che comprende tutti i nutrienti necessari al nostro organismo. Per assumerli dovremmo consumare più volte a settimana ogni categoria di alimenti. Variegare la dieta è dunque fondamentale. È importante assumere carboidrati,...
Primi Piatti

Ricetta: paccheri ripieni al tonno

I paccheri sono quel formato di pasta tradizionale napoletano molto grande: sono utilizzati in moltissime ricette e con tantissimi ingredienti differenti. In questa guida, seguendo attentamente i passi, vi sveleremo il procedimento di questa ricetta,...
Primi Piatti

Ricetta: paccheri ripieni di pesce al forno

I paccheri ripieni di pesce sono una portata deliziosa e molto versatile, che permette di preparare una ricetta diversa ogni volta, ma sempre con l'utilizzo dello stesso tipo di pasta. La versione che vi propongo qui di seguito, è una prima portata gratinata...
Primi Piatti

Paccheri ripieni di salsiccia e zucchine al forno

La pasta al forno è un piatto tipico della tradizione italiana e viene solitamente preparata con carne macinata, sugo di pomodoro, mozzarella e uova sode. Tuttavia, si possono proporre moltissime varianti della classica pasta al forno, magari semplicemente...
Primi Piatti

Ricetta: paccheri ripieni con patate e funghi

I paccheri sono un formato di pasta grosso, di origine Napoletana. Proprio grazie alle sue dimensioni, i paccheri vengono anche preparati ripieni, utilizzando i più svariati ingredienti, in base ai propri gusti. Oppure seguendo i sapori della stagiona...
Primi Piatti

Come preparare i paccheri al sugo di pesce spada

I paccheri al sugo di pesce spada sono un primo piatto gustoso e delicato, con l'autentico sapore del mare. La preparazione è piuttosto semplice, ma è importante scegliere ingredienti di alta qualità. È preferibile il pesce spada fresco, dove possibile,...
Primi Piatti

Come preparare i paccheri allo zafferano con verdure

I paccheri allo zafferano con verdure sono un primo piatto molto gustoso ma leggero, adatto anche a chi è perennemente a dieta. Il condimento a base di verdure primaverili insaporite con un trito di cipollotto fresco, rende questo piatto particolarmente...
Primi Piatti

Come preparare i paccheri aglio, peperoncino e taccole

Siete in cerca di un primo piatto facile da preparare, fresco, gustoso e ricco di fibre? Siete nel posto giusto allora! Oggi infatti vogliamo mostrarvi come preparare i paccheri aglio, peperoncino e taccole. Un piatto dal sapore forte e deciso per la...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.