Come preparare i pasticcini con crema al tartufo e caprino

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Vogliamo preparare una cena particolare in cui stupire i nostri ospiti. Gli antipasti sono la vetrina delle nostre preparazioni perché aprono il pasto. Per questo motivo vorremmo proporre qualcosa di insolito, ma di sicuro successo. Questi pasticcini con crema di tartufo e caprino sono abbastanza semplici da preparare, ma allo stesso tempo molto gustosi e perfetti come antipasto di una serata più ricercata. Nessuno rimarrà deluso e noi faremo certamente un figurone.

26

Occorrente

  • farina 00 50 gr
  • farina integrale 50 gr
  • burro 50 gr
  • grana padano 25 gr
  • tuorlo 1
  • bicarbonato 1 pizzico
  • foglioline di timo
  • sale
  • legumi secchi o pesi di cottura
  • caprino fresco 160 gr
  • crema di tartufo 2 cucchiaini
36

Prendiamo il burro freddo direttamente dal frigorifero, tagliamolo a pezzetti e mettiamolo nel contenitore del mixer. Aggiungiamo le due farine precedentemente setacciate, le erbe aromatiche tritate, un pizzico di sale e uno di bicarbonato. Frulliamo velocemente e a più riprese, finché non otteniamo un composto sbriciolato ma piuttosto omogeneo. Successivamente versiamo nel contenitore del mixer anche il tuorlo dell'uovo e i 25 grammi di grana padano. Frulliamo ancora velocemente finché l'impasto non diventerà compatto. A questo punto riprendiamolo dal mixer e formiamo un panetto. Avvolgiamolo nella pellicola trasparente e mettiamolo a riposare in frigorifero per almeno un'ora.

46

Una volta trascorso il tempo necessario riprendiamo la pasta frolla al grana dal frigorifero. Stendiamola su una spianatoia con un mattarello e foderiamoci 12 stampini per mini tartellette di circa 6-7 centimetri di diametro. Bucherelliamo il fondo con i rebbi di una forchetta e copriamo l'interno con dei foglietti di carta da forno. Poi versiamoci dentro un po' di legumi secchi in modo che non si gonfino durante la cottura. Accendiamo il forno a 180° C e quando diventerà caldo mettiamo dentro i pasticcini. Lasciamo cuocere per circa 10 minuti, quindi sforniamo ed eliminiamo i legumi con la carta da forno. Rimettiamoli a cuocere per altri 2 minuti circa. Togliamoli nuovamente e lasciamoli raffreddare a temperatura ambiente.

Continua la lettura
56

Prendiamo circa 2/3 del caprino fresco e versiamolo in una ciotola insieme a 2 cucchiaini di crema di tartufo. Amalgamiamo bene fino a ottenere un composto omogeneo. Trasferiamolo dentro una sacca da pasticcere con il beccuccio a stella e riempiamo tutti i pasticcini con un abbondante ciuffo di crema di caprino e tartufo. Prendiamo un'altra sacca da pasticcere con un beccuccio a stella più stretto e versiamoci dentro il resto del caprino. Realizziamo degli altri ciuffetti su tutti i pasticcini e lasciamoli riposare in frigo per circa mezz'ora. Riprendiamoli almeno 10 minuti prima di servirli, decorandoli con qualche fogliolina di timo.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Possiamo conservare i pasticcini in frigorifero per massimo 2 giorni

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Antipasti

Ricetta: crumble salato con crema di formaggi, tartufo e pomodori secchi

Il crumble salato con crema di formaggi, tartufo e pomodori secchi è una ricetta molto originale ma allo stesso tempo molto semplice da preparare. Spesso il crumble si pensa solamente come un piatto dolce, ma può essere riadattato anche come piatto...
Antipasti

Come fare la crema di tartufo

Molto spesso, quando abbiamo ospiti improvvisi a cena e vorremmo preparare qualche piatto veloce ma che ci faccia fare bella figura, siamo a corto di idee. In realtà, il segreto fondamentale per la riuscita di una buona ricetta, sta nella semplicità...
Antipasti

Come preparare il gazpacho al caprino

Se volete preparare un antipasto originale da servire durante una serata speciale, ecco a voi il gazpacho al caprino. È una rivisitazione della classica salsa fredda a base di pomodoro e cetrioli di origine spagnola che viene servita assieme a delle...
Antipasti

Come preparare le pizzette con caprino e fichi

Se siete alla ricerca di un antipasto goloso da servire prima di una cena importante, ecco a voi le pizzette con caprino e fichi. Sono ottime da gustare sia appena sfornate che fredde assieme a un ottimo prosecco. Sono abbastanza semplici da preparare...
Antipasti

Come preparare gli scampi al tartufo bianco

Oltre ai comuni pesci di mare, di lago e di fiume, la natura ci delizia anche con i molluschi, quali cozze, vongole, ostriche, e squisiti crostacei. Proprio i crostacei, saporiti per natura, possono essere cucinati in maniera semplice e guarniti con salse,...
Antipasti

Come preparare i fagioli al tartufo nero

In questo articolo vogliamo aiutarvi a capire come poter preparare i fagioli al tartufo nero, nella nostra cucina e con le nostre mani, nella maniera più semplice possibile. Iniziamo subito con il dire che quando si parla di tartufo si fa riferimento...
Antipasti

Come preparare le crocchette di patate al tartufo

Volete realizzare un secondo piatto delizioso e nutriente ma non avete idea su cosa concentrare la vostra attenzione?! Bene! Questa guida fa proprio al caso vostro. Un'ottima idea potrebbe essere quella di preparare delle crocchette di patate al tartufo....
Antipasti

Come preparare la torta salata con fichi freschi, noci e caprino

La pasta brisee viene impiegata sia per realizzare torte salate che per la creazione di dolci. Viene molto spesso sostituita alla pasta sfoglia, poiché quest'ultima prevede tempi di preparazione più lunghi e tecniche più elaborate. Per ottenere una...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.