Come preparare i pasticciotti leccesi

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Se decidiamo di fare dei dolci piuttosto particolari e al tempo stesso originali, possiamo preparare i pasticciotti tipici della città di Lecce. Sono dei dolcetti di pasta frolla farciti con crema chantilly o crema al cacao, ed ideali sia per colazione che come dessert per un dopo cena. In riferimento a ciò, vediamo nei passi successivi come realizzare i pasticciotti leccesi in modo semplice e veloce.

26

Occorrente

  • 500 g di farina 00
  • 250 g di burro
  • 200 g di zucchero
  • 3 tuorli
  • Per la crema: 1/2 litro di latte, 3 uova, 125 g di zucchero, 1 bustina di vanillina
36

Preparare la pasta frolla

Innanzitutto ci procuriamo tutti gli ingredienti per preparare i nostri dolcetti; infatti, bisogna creare la pasta frolla mettendo in una ciotola la farina ed il burro precedentemente sciolto a bagnomaria, e mescoliamo bene il tutto con un cucchiaio di legno fino ad ottenere un impasto che dovrà essere compatto. Fatto ciò, disponiamo il composto a fontana ed aggiungiamo anche i tuorli e lo zucchero, ed impastiamo velocemente aiutandoci con un frullino elettrico. Adesso formiamo una palla che avvolgiamo nella pellicola trasparente, e la mettiamo a riposare in frigorifero per circa un'ora.

46

Elaborare la crema

Adesso ci dedichiamo all'elaborazione della crema per il ripieno. Infatti, sbattiamo in una ciotola le uova con lo zucchero fino a ottenere un composto abbastanza spumoso, e poi setacciamo la farina e l'aggiungiamo al composto, facendo molta attenzione a non far formare dei grumi. Nel frattempo riscaldiamo il latte e lo aggiungiamo al composto che metteremo subito dopo sul fuoco a fiamma bassa, e mescolando di continuo con un cucchiaio di legno per evitare la formazione di grumi. Cuociamo la crema fino a quando non inizia a bollire all'incirca per un dieci minuti, dopodichè la lasciamo raffreddare. Per evitare che si formi in superficie uno strato di crosticina, la facciamo raffreddare con un foglio di pellicola trasparente a contatto.

Continua la lettura
56

Infornare i pasticciotti

Adesso prendiamo la pasta frolla dal frigo e la stendiamo con l'aiuto di un matterello fino ad uno spessore di circa 1 cm, e poi prendiamo degli stampini precedentemente imburrati ed infarinati, e rivestiamo il fondo con la base versandoci la crema, e ricoprendo il tutto con un secondo disco di frolla. A questo punto facciamo aderire i bordi dei due strati di pasta frolla aiutandoci con una forchetta, per evitare che il ripieno fuoriesca durante la cottura. Spennelliamo poi la superficie con dell'albume, ed inforniamo a 160 gradi per circa 20 minuti. Una volta tolti i pasticciotti leccesi dal forno, bisogna attendere che si raffreddino prima di estrarli dagli stampini, per poi servirli ai nostri ospiti o ai bambini con dello zucchero a velo.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Le dosi si intendono per 12 pasticciotti

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Dolci

Come preparare la torta pasticciotto con crema e nutella

La torta pasticciotto è un grande classico della pasticceria leccese e rappresenta la versione grande dei classici pasticciotti, il dolce per eccellenza del Salento, ideale per accompagnare un caffè o un tè ma anche per una golosa colazione. Si tratta...
Dolci

Come preparare la torta fredda al mascarpone

I dessert risultano particolarmente graditi in qualsiasi momento della giornata. Tanto che, non esiste regola per poterli servire. Ma, il menù delle feste deve necessariamente contenerle. In questo caso vi propongo una buonissima torta fredda al mascarpone....
Dolci

Ricetta: pasticciotto crema e amarena

La cucina italiana è molto apprezzata in tutto il mondo, e molte sono le ricette che vengono create ogni giorno ed imitate in moltissime parti del mondo. Ma tra gli alimenti che più ci riescono bene, possiamo trovare i dolci, molto apprezzati sia dai...
Dolci

Come preparare la crostata con salsa di prugne al melograno fresco

In questa guida va darò dei consigli fondamentali per preparare la vostra crostata nel migliore dei modi. La crostata è da sempre considerata uno dei dolci più apprezzati dagli italiani e proprio per questo ancora oggi escono diverse ricette su come...
Dolci

Come preparare il migliaccio dolce con gli spaghetti

In cucina si possono preparare molteplici dolci, ma non solo. Infatti un piatto gustoso che non può mancare nella cucina degli italiani, è la pasta. La pastasciutta è un tipico piatto della tradizione culinaria italiana. Difatti gli spaghetti vengono...
Dolci

Come preparare i tartufini al liquore

La pasticceria consente di fare un infinità di dolci e pasticcini. Le ricette variano secondo gli ingredienti e le modalità di preparazione. Si possono creare torte classiche ed elaborate. Infine i piccoli e minuziosi dessert. Tra questi i tartufini...
Dolci

Come preparare un semifreddo al caffè

Quando non si ha molto tempo per cucinare ma si vuole comunque preparare un dessert per stupire i propri ospiti, è possibile optare per un dolce freddo. Tra quelli più amati in assoluto vi è senza dubbio il semifreddo al caffè, un dolce estremamente...
Dolci

Come preparare delle mini cheescake ai frutti di bosco

Quando si vuole preparare un dessert particolare ma molto facile da realizzare si può senza dubbio optare per delle mini cheescake ai frutti di bosco. Si tratta di una ricetta estremamente sfiziosa e davvero molto gustosa. Oltre a ciò questi dolcetti...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.