Come preparare i pici all'aglione

tramite: O2O
Difficoltà: media
Come preparare i pici all'aglione
15

Introduzione

I pici all’aglione sono un piatto tipico toscano della Val di Chiana. Tradizionalmente vengono preparati un una speciale varietà di aglio autoctona che cresce solo in quelle zone ma è pur sempre sostituire questo ortaggio con un aglio più comune e il risultato finale non sarà poi così differente dall’originale. Si tratta di un primo piatto molto gustoso, amato particolarmente da chi predilige i sapori molto accentuati. Se avete a portata di mano tutti gli ingredienti, mettetevi subito al lavoro. Leggendo la guida riportata a seguire non vi risulterà difficile comprendere come preparare dei gustosi pici all’aglione.

25

Occorrente

  • 400 g di farina
  • 6 spicchi d'aglio
  • 500 g di pomodori pelati
  • un cucchiaino di zucchero
  • 1/2 bicchiere di vino bianco
  • olio extravergine d'oliva
  • sale
35

Per prima cosa è necessario preparare l’impasto base dei pici. Versate sulla spianatoia la farina formando una fontana. Nella cavità posta al centro versate 200 g di acqua tiepida e poi iniziate a lavorare il composto con le mani. Dopo una ventina di minuti avrete ottenuto un panetto d’impasto compatto e non troppo appiccicoso. Infarinate la spianatoia e stendete il panetto con il mattarello fino a ottenere una sfoglia abbastanza lunga e stretta avente uno spessore di non più di un centimetro.
Tagliate la sfoglia a striscioline larghe mezzo centimetro adoperando un coltello ben affilato. Iniziate a formare i pici arrotolando sulla spianatoia le striscioline in modo da creare una sorta di lunghi spaghettoni. Infarinateli leggermente e stendeteli sulla spianatoia mentre preparate il condimento.

45

Sbucciate gli spicchi d’aglio e poi tagliateli a metà. Eliminate il germoglio verde e triturateli finemente a coltello. Versate quattro cucchiai di olio extravergine d’oliva in una padella capiente e fateli scaldare bene a fiamma vivace. Aggiungete il trito d’aglio e rosolatelo accuratamente mescolando con un cucchiaio di legno. Sfumate con il vino bianco poi incorporate i pomodori pelati tagliati a cubetti.
Insaporite con un pizzico di sale, unite lo zucchero e mescolate accuratamente. Proseguite la cottura di questo condimento per almeno un quarto d’ora.

Continua la lettura
55

Intanto riempite una pentola con acqua fredda e mettetela sul fuoco. Appena inizierà a bollire salatela e adoperatela per lessare i pici che avevate preparato prima. Lasciateli cuocere per sei minuti poi scolateli bene e trasferiteli direttamente nella padella assieme al condimento. Mantecate la pasta a fiamma vivace per un minuto poi servite subito la vostra preparazione in tavola prima che si raffreddi troppo e perda parte del suo sapore. Potete far seguire questo primo piatto da una portata a base di carni bianche e verdure di stagione stufate in forno.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Primi Piatti

Come fare i pici all'aglione

L'Italia si sa è famosa per la sua squisita pasta, ma ogni regione nasconde delle tradizioni legate a questo primo piatto davvero incredibili. I "pici" per esempio, sono tipicamente toscani e possono essere conditi con moltissimi sughi saporiti, per...
Primi Piatti

Come preparare i pici toscani

I pici sono un tipo di pasta fresca, rigorosamente fatta a mano, tipico della tradizione culinaria toscana, in particolare senese. Si tratta di un piatto molto antico, che viene fatto risalire addirittura al tempo degli Etruschi. Essendo una specialità...
Primi Piatti

Come preparare i pici al ragù di coniglio

Se siete alla ricerca di un primo piatto sostanzioso da preparare durante i pranzi domenicali in famiglia, questi pici al ragù di coniglio fanno proprio al caso vostro. Chi ha un po’ più di tempo a disposizione può preparare con le proprie mani i...
Primi Piatti

Come preparare i pici con asparagi e ceci

Se desiderate preparare un insolito primo piatto a base di pasta fresca e avete un po’ di tempo a disposizione, questi pici con asparagi e ceci fanno proprio al caso vostro. Questo piatto è di poca spesa e contiene solo ingredienti genuini. Per ottenere...
Primi Piatti

Ricetta: pici con salsa all’uovo e tartufo

Per questa ricetta sfrutteremo l'eccezionale consistenza dei pici, spaghetti piuttosto grezzi. La loro superficie particolare permette a qualsiasi condimento di incorporarsi perfettamente alla pasta. In questa variante, vedremo come cucinare i pici con...
Primi Piatti

Ricetta: pici con guanciale e asparagi

I "pici" sono un formato di pasta antichissimo e strettamente legato al territorio toscano, specialmente al Senese e al grossetano anche se la loro origine pare essere etrusca. Se leggerai la seguente guida ti indicherò la ricetta dei "pici con guanciale...
Primi Piatti

Come preparare i bucatini alla treccia di bufala

Avete voglia di proporre in tavola un piatto semplice, gustoso e perfetto per essere servito durante la stagione più calda dell’anno? Ecco a voi i bucatini alla treccia di bufala. Si tratta di una specialità particolarmente amata da chi ama la buona...
Primi Piatti

Come preparare i tagliolini con zucchine e prosciutto cotto

Volete preparare un piatto goloso che possa piacere anche ai palati più raffinati? Ecco a voi la ricetta che vi illustrerà come preparare i tagliolini con zucchine e prosciutto cotto. Per realizzare questa specialità bisogna avere un po' di tempo da...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.