Come preparare i pici toscani

Tramite: O2O 19/10/2017
Difficoltà: facile
16

Introduzione

I pici sono un tipo di pasta fresca, rigorosamente fatta a mano, tipico della tradizione culinaria toscana, in particolare senese. Si tratta di un piatto molto antico, che viene fatto risalire addirittura al tempo degli Etruschi. Essendo una specialità povera, dalle origini contadine, si preparavano semplicemente con farina, acqua e sale. Le loro caratteristiche peculiari sono la forma allungata, la consistenza rustica ed il fatto che vengono prodotti utilizzando del grano tenero anziché la semola di grano duro. In origine il condimento per questo tipo di pasta consisteva in un semplice trito di cipolla soffritto in olio. Oggi i pici possono essere conditi in vari modi, come per esempio con ragù, pomodoro, aglio e briciole di pane oppure con pangrattato fritto nell'olio. Vediamo insieme come preparare i pici toscani.

26

Occorrente

  • 1 kg di farina di grano tenero 0
  • 1/2 lt di acqua tiepida
  • sale
  • Optional: 1 cucchiaiata abbondante di olio d'oliva extra vergine e 1 uovo
36

Fare l'impasto

L'impasto dei pici si prepara come quello di tutta la pasta fresca. Versate la farina a fontana su di una spianatoia, aggiungete al centro un pizzico abbondante di sale, l'acqua tiepida e impastate vigorosamente fino a formare un bel panetto. Se desiderate conferire all'impasto un gusto ed una consistenza migliori, potete anche aggiungere 1 cucchiaio di olio extra vergine d'oliva ed 1 uovo. Ricoprite il panetto con un canovaccio inumidito per evitare di farlo seccare e lasciatelo riposare per una ventina di minuti.

46

Dare forma alla pasta

Trascorso il tempo di riposo stendete l'impasto e con le mani ricavatene tanti piccoli cordoncini, che dovete arrotolare, tirare ed allungare, fino a renderli spessi indicativamente 5 mm. Tenete presente che i pici devono avere lunghezza irregolare (spesso vengono addirittura arrotolati attorno alla mano come fossero gomitoli di lana) ma spessore il piú possibile uniforme e sottile (tipo bucatini o spaghetti molto lunghi, privi di nodi), per garantire una cottura omogenea. Disponete mano a mano i vostri pici sulla spianatoia e spolverateli con farina di grano duro, che assorbe meno umidità, in modo che non si attacchino. Ora potete subito congelarli o versarli in abbondante acqua salata in ebollizione. Tempo di cottura: circa 5 minuti, a seconda dello spessore.

Continua la lettura
56

Condire i pici

A questo punto non vi resta che l'imbarazzo della scelta su come condire i vostri pici. Per iniziare vi propongo un classico: i "pici all?aglione". In una padella versate un filo d?olio extravergine d'oliva, qualche spicchio d?aglio e pochi grani di sale grosso. Fate imbiondire a fuoco vivace con l'aggiunta di peperoncino e pomodorini freschi tagliati grossolanamente. In pochi minuti il sugo è pronto. Un'alternativa molto semplice consiste nel saltare la pasta con cacio e abbondante pepe in padella con una noce di burro, per gustare gli storici ?pici cacio e pepe?. Oppure potete optare per delle briciole di pane soffritte in un intingolo a base di olio, aglio rosolato e peperoncino: semplice ma gustoso.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • L'impasto dei pici dev'essere piuttosto elastico: non lasciatelo asciugare, altrimenti non riuscirete a stirarli con le mani.
  • Usate farina per pasta fresca, non quella per il pane.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Primi Piatti

Come preparare i fagottelli di stinco al cappuccino

Preparare dei piatti diversi a volte sembra una cosa molto difficile in quanto siamo abituati a cucinare la maggio parte delle volte sempre gli stessi piatti. Per coloro però che amano diversificare il menù, una ricetta molto particolare da preparare...
Primi Piatti

Come preparare la lasagna alla genovese

La lasagna è uno di quei piatti, preparati durante il periodo invernale. I modi per preparare la lasagna possono essere tantissimi: in bianco con besciamella e mozzarella, con il ragù di carne, ai funghi, al pesto ecc. In questa guida però, si parlerà...
Primi Piatti

Come preparare gli spaghetti alla San Giovanni

Ci sarà sicuramente capitato, almeno una volta, di invitare amici e parenti per un pranzo o una cena presso la nostra abitazione e di non sapere cosa preparare di molto semplice ma allo stesso tempo molto gustoso. Su internet potremo trovare moltissime...
Primi Piatti

Come preparare i ravioli alla verza

La cucina tradizionale con il passare del tempo stufa, il nostro palato ha bisogno di nuovi sapori e di nuove ricette da mettere in atto in qualunque occasione senza fare brutta figura in caso di ospiti. Con pochi e semplici ingredienti si possono realizzare...
Primi Piatti

Come preparare i maccheroni gratinati con il Bimby

Il Bimby è uno strumento di cucina molto diffuso, in quanto consente di preparare un'infinità di ricette, dolci e salate, tagliando, impastando e cucinando moltissimi ingredienti. È uno strumento usato molto da chi non possiede dimestichezza in cucina...
Primi Piatti

Ricetta: minestrone toscano

Il Minestrone Toscano è un piatto rustico tipico della cucina tradizionale e contadina toscana. Alla base della ricetta vi sono verdure di diverso tipo. La freschezza degli ingredienti è garanzia di bontà, essenziale dunque per avere un risultato eccezionale....
Primi Piatti

Come preparare una cena con 10 euro

L'attuale crisi economica costringe i cittadini italiani a limitare le spese il più possibile. Le rinunce non riguardano solo beni e servizi secondari, ma anche quelli primari. Oggi si tende a risparmiare anche sugli alimentari, che sono certamente una...
Primi Piatti

Come preparare il pesto alla calabrese

Da che mondo è mondo è noto che il pesto è una ricetta tipica genovese, ma non tutti sanno che possono esistere delle varianti in base all'arte culinaria di svariate regioni; infatti, per esempio troviamo anche il pesto calabrese molto facile da preparare....