Come preparare i portafogli di tacchino alla pancetta

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Se volete preparare un secondo piatto gustoso ma semplice da preparare, ecco a voi i portafogli di tacchino alla pancetta. Non è certo necessario essere dei cuochi provetti o degli aspiranti chef per ottenere un piatto delizioso aromatizzato con salvia e prezzemolo. Questi portafogli sono ottimi da gustare assieme al purè di patate o con verdure di stagione stufate. Per chi invece preferisce qualcosa di più leggero, può optare per un contorno di insalata mista.
Leggendo la guida riportata a seguire non vi risulterà difficile comprendere come preparare questi semplici portafogli di tacchino alla pancetta.

25

Occorrente

  • 4 fette di fesa di tacchino
  • 4 fette di pancetta tesa
  • una mela rossa
  • un'arancia
  • 1/2 limone
  • un cucchiaio di aceto balsamico
  • un mazzetto di salvia
  • un mazzetto di prezzemolo
  • olio extravergine d'oliva
  • sale
  • pepe
35

Lavate le mele sotto il getto della fontana senza privarle della buccia. Ricavate dalla parte centrale quattro fette non troppo spesse e poi eliminate torsolo e semi adoperando un coltello ben affilato. Sistemate le fette in una ciotola e bagnatele con il succo del limone per evitare che si anneriscano subito. Con un coltello dividete a metà l'arancia e spremete tutto il succo. Prendete la metà del limone che avete a disposizione e grattugiate tutta la parte gialla della scorza.
Mettete le fette di pancetta in una padella antiaderente e rosolatele per qualche minuto sul fuoco a fiamma vivace. Appena notate che il grasso comincia a liquefarsi, spegnete il fuoco e mettetele da parte.

45

Intanto stendete un po' di pellicola trasparente sul tavolo. Adagiateci sopra le fette di fesa di tacchino e ricopritele con un altro strato di pellicola. Battetele bene con il batticarne per assottigliarle e renderle ancora più tenere.
Versate in una padella capiente due cucchiai di olio extravergine d'oliva e fatelo scaldare sul fuoco. Quando sarà ben caldo rosolateci dentro le fette di carne cuocendole non più di un minuto per parte. Salate e pepate secondo i vostri gusti poi sfumate con l'aceto balsamico.
Dopo un paio di minuti unite anche il succo d'arancia precedentemente filtrato e proseguite la cottura per altri cinque minuti a fiamma vivace.

Continua la lettura
55

Quando la carne sarà cotta, prelevatela dal sugo di cottura e adagiatela su un piano di appoggio. Farcite ogni fetta con la pancetta, una rondella di mela e qualche foglia di prezzemolo. Richiudete la carne a portafoglio e sigillatela con uno stecchino. Mettete i portafogli così preparati nella padella e cuoceteli per cinque minuti voltandoli con estrema delicatezza a metà cottura.
A questo punto non vi rimane altro da fare che presentare in tavola la vostra preparazione aggiungendo un trito di salvia e decorando con la scorza precedentemente grattugiata del limone.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Carne

Involtini di tacchino ripieni di champignon e scamorza

Gli involtini sono un piatto particolarmente indicato per chi ama cose sfiziose. Tra le tante varianti di questo secondo piatto prelibato, quelli di tacchino sono molto indicati per chi è a dieta. La carne di tacchino è molto leggera e salutare. Potete...
Carne

Come preparare il tacchino ripieno alla frutta secca

La carne di tacchino si presta a molti condimenti, tutti squisiti. In verità molti non la amano, poiché la ritengono poco saporita e un po' stopposa. Pertanto i vari sughi completano in modo eccellente la preparazione di questo tipo di carne. Ad esempio,...
Carne

Come preparare gli involtini di tacchino all'anice

Se amate i sapori particolari e volete stupire parenti e amici proponendo in tavola qualcosa di decisamente originale, gli involtini di tacchino all'anice fanno proprio al caso vostro. Sono abbastanza semplici da preparare e il loro gusto speziato conquisterà...
Carne

Tacchino al vino bianco e finocchietto selvatico

Uno dei secondi che spesso viene preferito nei periodi di festa è il tacchino. Questo è un tipo di carne bianca, tenera e delicata. Il tacchino si presta a un'infinità di preparazioni, semplici e raffinate. In questo caso vi suggerisco il tacchino...
Carne

Come preparare le cosce di tacchino farcite

Il tacchino viene adoperato spesso nei regimi dietetici, grazie alla sua leggerezza e alla presenza di sostanze nutrienti proprie delle carni bianche. Nonostante il pollo vada per la maggiore, anche il tacchino è in grado di adeguarsi a numerose ricette...
Consigli di Cucina

5 idee per utilizzare il tacchino avanzato

Durante le festività non solo natalizie ma anche pasquali o durante le grandi cene che spesso si preparano per amici e parenti, spesso il cibo avanzato può essere parecchio. Per non sprecare nulla e per sfruttare degli avanzi di cibo, è possibile sbizzarrirsi...
Carne

Come preparare l'arrosto freddo di tacchino

L'arrosto freddo di tacchino è un piatto davvero facile da realizzare e, potendolo preparare in anticipo, si rivela uno di quei salva cena che fanno davvero comodo quando non si ha molto tempo da dedicare alla cucina; inoltre, è una ricetta versatile,...
Carne

Ricetta: rollé di tacchino ripieno di castagne

Se intendete far colpo o, più semplicemente, volete fare bella figura durante una cena tra amici proponendo un secondo di carne elaborato, ma leggero, la ricetta che troverete qui di seguito è sicuramente il piatto adatto a voi. Il tacchino, infatti,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.