Come preparare i ravioli alle acciughe

Tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Come preparare i ravioli alle acciughe

I ravioli sono uno dei tipi di pasta fresca e ripiena più diffusi e apprezzati per via della loro estrema versatilità. Infatti possono essere riempiti con una vasta gamma di ingredienti tanto da renderli graditi a qualunque palato. Ad esempio possono essere farciti con ricotta e spinaci per dare vita ad una ricetta vegetariana; oppure si può preferire il prosciutto cotto insieme alla ricotta, per un sapore più deciso ed intrigante. Infine è anche possibile realizzare una versione "di mare", poco usuale ma molto gustosa da mangiare. Ecco come preparare i ravioli alle acciughe e qualche possibile abbinamento con sughi diversi.

25

La pasta fresca

Per fare i ravioli, quale che sia il ripieno che poi vogliamo inserire al loro interno, è necessario preparare la pasta fresca. Naturalmente è anche possibile acquistarla già pronta, oppure surgelata. Per fare la pasta con le tue mani ti servono solo uova e farina, acqua e un pizzico di sale. Devi amalgamare tutti gli ingredienti, o manualmente o con l'ausilio di una macchina impastatrice, fino a che non diventi liscia ed omogenea. Sarebbe opportuno lasciarla riposare un po', almeno un'ora, prima di stenderla. Poi tirala molto sottile usando il mattarello. Intanto però devi preparare il ripieno con le acciughe.

35

Il ripieno con le acciughe

Usai filetti d'acciughe sott'olio, sgocciolali per bene e poi frullali fino a che diventino una polpa. A questo punto puoi unirle con la ricotta amalgamando bene insieme. Puoi aggiungere un po' di parmigiano per dare maggior sapore al ripieno, ma non aggiungere il sale poiché le acciughe sono già abbastanza saporite. Il ripieno è pronto. Ritaglia sulla sfoglia di pasta che hai preparato dei dischi di medie dimensioni, metti al centro un po' di ripieno e poi chiudi con un altro disco di pasta messo sopra. Per chiudere i bordi puoi usare i rebbi di una forchetta. Se preferisci, puoi tagliare i ravioli nella classica forma quadrata usando l'apposita rotellina.

Continua la lettura
45

Come condire i ravioli di acciughe

I ravioli sono pronti e si cuociono con acqua bollente, facendoli bollire per appena un minuto altrimenti il ripieno potrebbe fuoriuscire. Li puoi condire con un semplice sugo al pomodoro, realizzato con qualche pomodorino di tipo pachino fatto saltare in padella con un filo di olio e della cipolla rosolata. In alternativa un altro ottimo condimento è il pesto alla genovese, che si prepara pestando insieme a crudo pinoli, basilico, olio d'oliva e parmigiano. Puoi accompagnare questo primo piatto con un bicchiere di vino bianco fermo.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Primi Piatti

Come preparare il risotto con acciughe e zafferano

Se volte presentare in tavola un risotto davvero speciale e gustoso, provate a preparare questo risotto con acciughe e zafferano. Si tratta di una specialità caratterizzata da un sapore deciso, amata particolarmente da chi ama i profumi forti. È ottimo...
Primi Piatti

Come preparare il farro ai gamberetti con acciughe

Il farro è uno di quegli alimenti che può essere cucinato in qualsiasi periodo dell'anno. Grazie alla sua estrema versatilità viene impiegato sia per preparazioni dolci che salate e può essere servito caldo, tiepido o freddo. Oggi vi proponiamo un...
Primi Piatti

Come preparare dei ravioli vegani

La cucina vegana, soprattutto negli ultimi anni, ha subito una rapida diffusione e ha influenzato notevolmente anche la nostra cucina, introducendo nuovi piatti (e alimenti) e portando numerose variazioni ai nostri piatti tipici. In questa ricetta andremo...
Primi Piatti

Come preparare i ravioli rossi

Una pietanza della cucina italiana molta apprezzata sono i ravioli. Essi appartengono alla categoria dei primi piatti con ripieno. Quest'ultimo può variare enormemente: dal classico con ricotta fino alla carne. Anche la pasta che funge da involucro può...
Primi Piatti

Come preparare i ravioli alle nocciole

Se amate cucinare e vorreste preparare qualcosa di diverso e sfizioso per i vostri ospiti dovete assolutamente provare a riprodurre la ricetta dei ravioli alle nocciole. Sicuramente un'alternativa davvero particolare ai solito ravioli con i classici ripieni...
Primi Piatti

Come preparare i ravioli ai funghi porcini con fonduta di formaggi alle noci

I ravioli ai funghi porcini con fonduta di formaggi alle noci è un piatto tipico invernale non molto difficile da eseguire anche per chi è alle prime armi. Anzi: se non hai molta dimestichezza con i fornelli, preparando questa prelibatezza lascerai...
Primi Piatti

Come preparare i ravioli di patate e mortadella

I ravioli sono soltanto alcuni tra i tanti tipi di pasta fresca fatta in casa. La loro bontà è resa tale grazie ai diversi metodi di farcitura, e tra questi, ne esistono alcuni poco conosciuti, ma ugualmente gustosi. Parliamo infatti, di patate e mortadella...
Primi Piatti

Come preparare i ravioli alla ligure

I ravioli alla ligure sono una pietanza da preparare a Natale o nelle occasioni speciali. La ricetta tipica della tradizione culinaria regionale, prevede un ripieno a base di carne (cervella e filoni) e verdure. I ravioli, poi, vengono conditi con un...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.