Come preparare i ravioli alle nocciole

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Se amate cucinare e vorreste preparare qualcosa di diverso e sfizioso per i vostri ospiti dovete assolutamente provare a riprodurre la ricetta dei ravioli alle nocciole. Sicuramente un'alternativa davvero particolare ai solito ravioli con i classici ripieni di carne o spinaci e ricotta. Realizzarli non è difficile, quindi potrete tranquillamente cimentarvi nella preparazione di questo piatto. Nei passi che seguono vi indicheremo esattamente come prepararli.

26

Occorrente

  • Per i ravioli:
  • 3 uova
  • 400 gr. di farina
  • acqua q.b.
  • Sale
  • Per il ripieno:
  • 2 patate
  • 120 gr. di gorgonzola (o ricotta di pecora)
  • 50 gr. di nocciole
  • Latte q.b.
  • Condimento:
  • Burro od olio q.b.
  • Salvia o timo freschi.
36

Impasto

Per prima cosa dobbiamo preparare l'impasto per i ravioli. Esistono parecchi modi di preparare i ravioli e, se avete già un po' di esperienza, potete usare la ricetta che utilizzate normalmente. Noi vi proponiamo una versione standard e piuttosto semplice.
Prendete la farina, setacciatela facendola cadere su un piano di lavoro. Disponetela in modo tale da formare una fontana all'interno della quale romperete tre uova. Aggiungete un pizzico di sale. Sbattete leggermente le uova con una forchetta e poi iniziate ad incorporare gradualmente la farina. Quindi impastare fino ad ottenere un composto piuttosto omogeneo.

46

Ripieno

A questo punto potete procedere con la preparazione del ripieno. Anche qui vi sono diversi modi di procedere. Il nostro suggerimento è di utilizzare il gorgonzola ma potete ottenere un risultato più leggero con della ricotta di pecora. Lessate le due patate, spellatele e mettetele da parte. Pestate le nocciole con un pestello o nel modo che preferite. Amalgamate le nocciole pestate con il gorgonzola (o la ricotta) e le patate lesse. Se necessario potete allungare leggermente con del latte. Il composto deve risultare cremoso ma compatto.

Continua la lettura
56

Cottura

Una volta terminato di preparare il ripieno prendete l'impasto che avevate messo a riposare, dividetelo in due parti uguali e stendete due sfoglie su una spianatoia infarinata. Distribuite il ripieno, una cucchiaiata alla volta, su una delle due sfoglie. Fate in modo che i mucchietti siano distanziati fra di loro, quasi ad essere al centro di ipotetici quadrati. Stendete la seconda sfoglia su quella coi ripieni e chiudete con le dita i bordi attorno ai mucchietti. Tagliate poi, con una rotella tagliapasta, dei quadrati regolari. Quindi fate cucinare in acqua bollente.

66

Condimento

A cottura ultimata potrete condire i ravioli semplicemente con burro e salvia, o se preferite potreste preparare dei sughi più elaborati. Noi vi consigliamo comunque di non eccedere con condimenti troppo saporiti per evitare di coprire il gusto delle nocciole.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Primi Piatti

Come preparare i ravioli di verdure

In questa guida andrete a vedere come preparare i ravioli di verdure. Si tratta sicuramente di una ricetta tipica italiana. Inoltre, i ravioli di verdure si caratterizzano ed esaltano rispetto a tutte le altre ricette per vari aspetti fondamentali. Sicuramente...
Primi Piatti

Come preparare dei ravioli vegani

La cucina vegana, soprattutto negli ultimi anni, ha subito una rapida diffusione e ha influenzato notevolmente anche la nostra cucina, introducendo nuovi piatti (e alimenti) e portando numerose variazioni ai nostri piatti tipici. In questa ricetta andremo...
Primi Piatti

Come preparare i ravioli rossi

Una pietanza della cucina italiana molta apprezzata sono i ravioli. Essi appartengono alla categoria dei primi piatti con ripieno. Quest'ultimo può variare enormemente: dal classico con ricotta fino alla carne. Anche la pasta che funge da involucro può...
Primi Piatti

Come preparare i ravioli classici

Se vogliamo stupire i nostri ospiti con un primo molto gustoso e soprattutto fatto in casa, possiamo preparare i ravioli classici; infatti, si tratta di un piatto tipico della cucina italiana ma amato ed apprezzato anche in tutto il mondo. In riferimento...
Primi Piatti

Come preparare i ravioli pera e gorgonzola

Quante volte abbiamo pensate di realizzare un piatto sfizioso e originale che dia un tocco di classe alla nostra cucina. Un buon piatto che potreste realizzare per fare bella figura con i vostri commensali sono i ravioli di pera e gorgonzola, nella...
Primi Piatti

Come preparare i ravioli salmonati

Oggi parleremo in particolare dei Ravioli. Si tratta nella fattispecie di un tipo di pasta fresca con un gustoso ripieno, che potrà essere di carne, di pesce o di verdura, a seconda della regione da cui provengono. Esistono tante ricette a base di ravioli...
Primi Piatti

Come preparare i ravioli con pomodorini e zenzero

I ravioli sono apprezzati e versatili: infatti si prestano a essere riempiti e conditi nei modi più diversi  e sono una costante di ogni cucina nazionale nostrana. Possiamo trovarli sia nelle preparazioni più classiche e tradizionali, che in quelle...
Primi Piatti

Come preparare i ravioli ai funghi porcini con fonduta di formaggi alle noci

I ravioli ai funghi porcini con fonduta di formaggi alle noci è un piatto tipico invernale non molto difficile da eseguire anche per chi è alle prime armi. Anzi: se non hai molta dimestichezza con i fornelli, preparando questa prelibatezza lascerai...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.