Come preparare i ravioli rossi

tramite: O2O
Difficoltà: media
Come preparare i ravioli rossi
14

Introduzione

Una pietanza della cucina italiana molta apprezzata sono i ravioli. Essi appartengono alla categoria dei primi piatti con ripieno. Quest'ultimo può variare enormemente: dal classico con ricotta fino alla carne. Anche la pasta che funge da involucro può presentare interessanti varianti. Una delle più gustose è quella che vede come risultato finale la produzione di ravioli rossi. Questo particolare tipo di pasta si ottiene tramite ingredienti semplici e facili da reperire. Le possibilità di personalizzare questa ricetta sono molteplici. Leggendo questo tutorial si possono avere alcuni utili consigli e delle corrette indicazioni su come è possibile preparare i ravioli rossi.

24

Preparare l'impasto

Essendo dei fagottini di pasta ripiena la copertura dei ravioli ha un ruolo di primaria importanza. È grazie agli ingredienti per l'impasto che i ravioli presentano la colorazione rossa. La ricetta prevede l'utilizzo di pomodori, rape oppure barbabietole. Ognuno di questi ingredienti ha una pigmentazione di colore rosso. Bisogna disporre la farina a fontana sul piano da lavoro. Poi, si riserva uno spazio centrale alle uova, al sale ed al pomodoro in salsa.

34

Preparare la farcitura

A questo punto si devono mescolare i vari ingredienti per ottenere un impasto elastico e senza increspature. Successivamente si deve coprire il tutto con la pellicola per alimenti e si lascia riposare la pasta in frigo per 30 minuti. Nel frattempo si può preparare la farcitura. Si devono mettere in un mixer la ricotta, il formaggio grattugiato ed il basilico. Quando il composto è pronto si deve trasferire all'interno di una sac à poche. Dopo 30 minuti bisogna togliere la pasta dal frigorifero; in seguito si stende creando una sfoglia sottile. Al termine dell'operazione si devono creare piccoli ciuffi di ripieno sulla pasta, distanziandoli quanto basta.

Continua la lettura
44

Mantecare i ravioli

Adesso si deve coprire il ripieno dei ravioli con un lembo libero di pasta. Successivamente si utilizza un coppapasta per ottenere la classica forma a mezzaluna frastagliata. L'operazione va ripetuta per tutti i ravioli rossi; poi, si porta ad ebollizione una pentola d'acqua. In seguito si aggiunge il sale grosso e si buttano i ravioli rossi. Dopo pochi minuti di cottura i ravioli rossi sono pronti. Si possono mantecare in padella con poco burro e del parmigiano. Questo piatto è abbastanza semplice da preparare, ma al tempo stesso è gustoso e succulento. Esso richiama alla mente i classici aromi ed i colori della cucina italiana.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Primi Piatti

Come preparare dei ravioli vegani

La cucina vegana, soprattutto negli ultimi anni, ha subito una rapida diffusione e ha influenzato notevolmente anche la nostra cucina, introducendo nuovi piatti (e alimenti) e portando numerose variazioni ai nostri piatti tipici. In questa ricetta andremo...
Primi Piatti

Come preparare i bigoli in salsa di peperoni rossi

I bigoli sono una pasta tipica del Veneto ma conosciuta anche nella Lombardia Orientale. Non sono altro che una pasta lunga, dalla forma simile allo spaghetto ma con il diametro più grande. Per preparare i bigoli in salsa di peperoni rossi occorre solo...
Primi Piatti

Come preparare i ravioli classici

Se vogliamo stupire i nostri ospiti con un primo molto gustoso e soprattutto fatto in casa, possiamo preparare i ravioli classici; infatti, si tratta di un piatto tipico della cucina italiana ma amato ed apprezzato anche in tutto il mondo. In riferimento...
Primi Piatti

Come preparare i ravioli pera e gorgonzola

Quante volte abbiamo pensate di realizzare un piatto sfizioso e originale che dia un tocco di classe alla nostra cucina. Un buon piatto che potreste realizzare per fare bella figura con i vostri commensali sono i ravioli di pera e gorgonzola, nella...
Primi Piatti

Come preparare i ravioli alle nocciole

Se amate cucinare e vorreste preparare qualcosa di diverso e sfizioso per i vostri ospiti dovete assolutamente provare a riprodurre la ricetta dei ravioli alle nocciole. Sicuramente un'alternativa davvero particolare ai solito ravioli con i classici ripieni...
Primi Piatti

Come preparare i ravioli salmonati

Oggi parleremo in particolare dei Ravioli. Si tratta nella fattispecie di un tipo di pasta fresca con un gustoso ripieno, che potrà essere di carne, di pesce o di verdura, a seconda della regione da cui provengono. Esistono tante ricette a base di ravioli...
Primi Piatti

Come preparare i ravioli con pomodorini e zenzero

I ravioli sono apprezzati e versatili: infatti si prestano a essere riempiti e conditi nei modi più diversi  e sono una costante di ogni cucina nazionale nostrana. Possiamo trovarli sia nelle preparazioni più classiche e tradizionali, che in quelle...
Primi Piatti

Come preparare i ravioli ai funghi porcini con fonduta di formaggi alle noci

I ravioli ai funghi porcini con fonduta di formaggi alle noci è un piatto tipico invernale non molto difficile da eseguire anche per chi è alle prime armi. Anzi: se non hai molta dimestichezza con i fornelli, preparando questa prelibatezza lascerai...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.