Come preparare i Waffles sandwich

Tramite: O2O 18/05/2018
Difficoltà: media
17

Introduzione

Sicuramente avrete conosciuto o assaggiato i waffles, i golosissimi quanto gustosi dolci dalla forma quadrata che somiglia quasi ad una grata. Dalle origini antichissime ben presto questi dolci si sono diffusi velocemente per la facilità e velocità della preparazione. Seppur finora, molto probabilmente avrete visto le sole numerose varianti dolci, con questa guida andiamo a capire come preparare i waffles sandwich, nonché la versione salata del famoso dolce. La ricetta è molto semplice e propone una versione formata da due waffles che racchiudono una farcitura a scelta del cuoco! Vediamo quindi come prepararli.

27

Occorrente

  • 500 ml latte intero
  • 250 gr farina
  • 20 gr zucchero
  • 30 gr burro
  • 8 gr lievito per dolci
  • 2 uova
  • Sale fino
  • Erba cipollina
  • Pepe nero
  • Pomodori
  • Insalata verde
  • Mozzarella
  • Bresaola
  • Prosciutto cotto
  • Fruste elettriche
  • Mestolo
  • Spatola
  • Piastra per waffles
  • Salsa a scelta (maionese, ketchup, senape...)
37

Preparare l'impasto

Prendiamo innanzitutto una ciotola nel quale verseremo la farina setacciata, il lievito e lo zucchero. Iniziamo a mescolare e pian piano versiamo il latte. Lasciamo a riposare per qualche minuto e intanto dividiamo i tuorli dagli albumi. Prendiamo quindi i tuorli e uniamoli al composto che avevamo lasciato a riposare. Aggiungiamo del pepe a piacere e dopo aver tritato l'erba cipollina la uniamo anche. Mescoliamo energicamente e dopo aver coperto la ciotola la riponiamo in frigorifero per due ore.

47

Preparare il ripieno

Nell'attesa che il composto sia pronto, prepariamo il ripieno: prendiamo l'insalata verde e i pomodori, dopo averli lavati li taglieremo a fette e lo stesso faremo con la mozzarella. Prendiamo poi la bresaola e il prosciutto cotto e disponiamoli in un piatto in quanto vi serviranno dopo. Infine, prendiamo gli albumi e sbattiamoli con delle fruste elettriche insieme a del sale.

Continua la lettura
57

Cuocere l'impasto

Finito il tempo di riposo del composto, togliamolo dal frigo e aggiungiamogli il burro precedentemente fuso a fuoco vivace e gli albumi. Mescoliamo delicatamente con una spatola da cucina seguendo il verso dal basso verso l'alto in modo da non smontare gli albumi. Scaldiamo quindi una piastra per waffles e con l'aiuto di un mestolo versiamo il composto nello stampo, cercando di non farlo fuoriuscire da questo. Chiudiamo quindi la piastra e lasciamo cuocere i waffles per circa 5 minuti. Quando i waffles risulteranno dorati, potremo sformarli dallo stampo.

67

Riempire i waffles

Lasciamo quindi raffreddare i nostri waffles e disponiamo e sei su un piano. Farciamone tre con lattuga, pomodoro, mozzarella e bresaola o prosciutto cotto. Una volta riempiti tre waffles prendiamo i tre waffles vuoti e sovrapponiamoli al ripieno. Insaporiamo li maggiormente con qualche salsa a scelta (maionese, ketchup, senape...) e serviamoli freddi su un piatto da portata.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Se volessimo prepararli in anticipo, i waffles ripieni possono essere conservati in frigorifero al massimo per un giorno. Se invece vogliamo farcirli al momento, potremo conservare i waffles in frigorifero per ben tre giorni.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Antipasti

5 modi per farcire un sandwich

Il sandwich non è altro che un panino farcito da diversi ingredienti. Davvero versatile, se non si ha il tempo né la voglia di mettersi ai fornelli. Ci sono molti modi per farcire un sandwich, alcuni semplici, mentre altri sembrano delle vere e proprie...
Antipasti

Come preparare la salsa ai peperoni

La salsa ai peperoni è ottima per condire paste, per farcire golose tartine e per spalmare sul pane appena tostato. Preparatela per servire assieme alle carni bollite o per insaporire uova strapazzate e golosi sandwich. Contiene pochi ingredienti ed...
Antipasti

Come preparare un antipasto a base di cavolo rosso

Preparare un buon antipasto originale non è affatto facile. Se si hanno anche ingredienti difficili diventa quasi un'impresa. Questo è il caso del cavolo rosso, all'apparenza una verdura semplice da trattare. Ma come utilizzare il cavolo rosso in un...
Antipasti

Come preparare la verza ripiena con mortadella

La verza è una verdura che appartiene alla famiglia del cavolo, proprio per la sua forma a cappuccio. A differenza dell'insalata iceberg, la verza è molto più dura e richiede una preparazione differente. Infatti questa viene adoperata nella preparazione...
Antipasti

Come preparare i panzerotti di cipolla

Trovare un buon antipasto per le occasioni speciali non è facile. Soprattutto perché non tutti gli antipasti sono semplici da preparare. La cipolla è un bulbo difficile da abbinare. Se volete utilizzarla, potreste fare dei panzerotti. Nel preparare...
Antipasti

Come preparare la frittata di calamari

Tra le ricette più semplici e veloci che si possano preparare, la frittata è certamente una di queste. La semplicità di preparazione la rende un piatto ottimo e comodo quando non si altro in casa. Esistono diverse varianti con cui preparare una buona...
Antipasti

Come preparare i vol-au-vent al salmone

Qualsiasi occasione è buona per inventare qualcosa in cucina. Soprattutto quando si hanno ospiti la voglia è quella di stupire e presentare qualcosa di gustoso e originale. In questo caso i vol-au-vent sono un'ottima soluzione perché consentono, grazie...
Antipasti

Come preparare la pastella al nero di seppia

La pastella è un alimento molto facile e veloce da realizzare. Questo ingrediente è un elemento indispensabile in cucina se si ha intenzione di preparare dei piatti a base di frittura. Esistono diverse tipologie di preparazione della pastella, è possibile...