Come preparare il baccalà in casseruola

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Diciamo pure che il baccalà è una delle pietanze emblematiche di tante cucine popolari e soprattutto delle abitudini culinarie dei luoghi più lontani dal mare, nei quali veniva trasportato già in epoche molto antiche grazie alla salatura, eccellente metodo di conservazione. Il baccalà, altro non è che merluzzo sotto sale e in molte zone d'Italia e d'Europa se ne alterna l'uso con lo stoccafisso, merluzzo conservato tramite essiccazione. Il nostro paese è uno dei maggiori consumatori di questo prodotto, secondo soltanto al Portogallo. Campania, Basilicata, Sicilia e molte altre regioni annoverano un buon numero di ricette tradizionali che si tramandano di generazione in generazione e, che richiedono l'impiego di questo alimento: una di queste è il baccalà in casseruola. Vediamo come preparare questa autentica leccornia.

27

Occorrente

  • 800 g di baccalà, 500 g di passata di pomodoro, 2 o 3 spicchi d'aglio, 100 g di olive nere, 1 cucchiaio di capperi sotto sale, 1 cucchiaio di pinoli, 1 cucchiaio di uva passa, olio d'oliva, sale, pepe, 1 ciuffetto di prezzemolo
37

Innanzitutto il baccalà va lasciato nell'acqua per tre o quattro giorni consecutivi prima dell'utilizzo. Cambiando spesso l'acqua, nella quale si libererà tutto il sale che è stato impiegato per assicurarne una conservazione ottimale. Dopo questo primo obbligatorio passaggio, mettete in ammollo anche l'uvetta passa per circa mezzora usando dell'acqua appena tiepida. Fate lo stesso con i capperi per i quali dovrete optare per una ciotola d'acqua rigorosamente fredda.

47

Intanto passate a preparare il condimento. In una casseruola di terracotta o di ghisa versate qualche cucchiaio d'olio extravergine d'oliva, senza esagerare, e lasciate appassire un paio di spicchi d'aglio interi. Dopo qualche minuto unite la passata di pomodoro e alzate sensibilmente la fiamma. Tenete il vostro tegame coperto e fate cuocere per circa venti minuti a fuoco medio rigirando di tanto in tanto. Nel frattempo affettate il baccalà a cubetti non troppo piccoli.

Continua la lettura
57

Infine asciugate bene il baccalà ed unitelo alla salsa. Risciacquate con cura i capperi ed mescolateli al resto al resto degli ingredienti nella casseruola. Quindi scolate l'uvetta, private del nocciolo le olive nere ed affettatele grossolanamente insieme ai pinoli. Aggiungete tutto alla salsa ed amalgamate bene. Cuocete a fiamma medio bassa per almeno quaranta minuti regolandovi in base allo spessore del baccalà (più sarà spesso e di più tempo avrà bisogno per cuocere). Trascorso il tempo necessario regolate di sale, spolverate leggermente con del pepe nero e colorate la vostra pietanza con una cascata di prezzemolo tritato. Servite ben caldo accompagnando con dei crostini di pane tostati.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Non esagerate con il sale poiché sia il baccalà che i capperi potrebbero liberarne già a sufficienza durante la cottura
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pesce

Ricette salentine: baccalà e sponsali

La bella Italia è ricca di ricette particolari, colme di gusto e tradizione. In questa guida parliamo di una delle ricette salentine più famose del sud Italia: il baccalà con gli sponsali. Il baccalà è il tipico merluzzo essiccato sotto sale, mentre...
Pesce

Ricetta: baccalà in umido con l'uvetta

Capita spesso di dover preparare un cenetta perché si hanno degli ospiti a cena. Che siano essi dei parenti in visita oppure semplicemente il proprio compagno o la propria compagna, è bene avere le idee chiare su cosa preparare in modo da stupire i...
Pesce

Come cucinare i filetti di baccalà

Il baccalà non è altro che un merluzzo, della specie dei Gadus macrocepahlus, essiccato al sole e salato per conservare la carne fino al momento della sua consumazione.  Si differenzia dallo stoccafisso per la modalità di essiccazione, il suo prezzo...
Pesce

Ricetta: baccalà al miele

Si potrebbero elaborare trattati interi su un ingrediente come il miele. Uno dei cibi naturali più antichi. Da millenni l'uomo sa come avviene la sua produzione. Ed ha imparato a gestirla in modo perfetto. Per molto tempo il miele fu l'unico elemento...
Pesce

Ricetta: Baccalà olive e capperi

Il baccalà è un pesce molto amato nel Napoletano, ma cucinato in diversi modo in moltissime regioni d'Italia. Esso infatti si presta perfettamente, grazie al suo sapore intenso ma gentile, facile accostamento di molti contorni. Il baccalà ha la caratteristica...
Pesce

Come preparare il baccalà con prugne, uvetta e pinoli

Se abbiamo intenzione di organizza un pranzo o una cena, sicuramente vorremo fare bella figura con i nostri invitati, preparando delle pietanze diverse dalle solite ma allo stesso tempo molto gustose e facili da preparare. La scelta del menù, però,...
Primi Piatti

Come preparare la salsa di baccalà

Nel periodo della Quaresima (quello che precede la meravigliosa Pasqua), in tutti i Paesi cattolici, è risaputo che nel periodo precedente non si mangia la carne. Nella seguente pratica e dettagliata guida esposta nei passaggi successivi, vi spiegherò...
Pesce

Ricetta: baccalà con cacao e radicchio

Amate il baccalà, ma magari lo avete mangiato e preparato in tutti i modi possibili immaginabili? Questa ricetta vi proporrà una versione di baccalà con cacao e radicchio. Non mancheranno altri ingredienti secondari (elencati e misurati per quattro...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.