Come preparare il brodo misto

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Il brodo è un alimento utile in cucina da servire caldo, accompagnato con crostini o per preparare minestre e pasta all'uovo di vario tipo. Per brodo misto, in genere, si intende la cottura di uno o più tipi di carne in acqua. È usato anche per la cottura dei risotti o per ammorbidire varie altre pietanze ed impedire che si "attacchino" al fondo di cottura. Il tipo di carne è scelto a seconda delle preferenze e dei gusti, visto che poi va servito con verdure cotte o crude. C'è chi preferisce tagli di bovino o pollo magri, altri invece con una parte grassa. Vediamo come preparare il brodo misto.

27

Occorrente

  • 3 litri di acqua
  • 1 spicchio di aglio
  • 2 cipolle
  • 2 carote
  • 2 foglie di alloro
  • 1 patata
  • 1 zucchina
  • 2 pomodori
  • sedano
  • sale q.b.
  • pepe q.b.
37

Innanzi tutto scegliamo la carne tra manzo o pollo, tacchino o la qualità che ci aggrada. Per il gusto del brodo è utile inserirla quando l'acqua di cottura è ancora fredda, mentre se si intende conservare la ed esaltare la sua bontà è meglio introdurla quando si è arrivati all'ebollizione. In aggiunta possiamo mettere vari tipo di verdure: carote, cipolla e sedano in particolare.

47

In genere l'acqua non va salata, ma si procede ad insaporire il brodo quando viene usato. Dopo avere tagliate le verdure a cui si può aggiungere anche aglio e pomodoro, si lavano accuratamente e si mondano da ogni impurità. Ad ebollizione è bene togliere dalla superficie dell'acqua una parte grassa ed eliminare le scorie in modo che il brodo assuma un colore quasi trasparente, senza impurità, dovute alla carne. Questa azione viene chiamata "scrematura" e si esegue con un mestolo bucato.

Continua la lettura
57

Chi vuole può aggiungere più vegetali all'acqua in cui prepara il brodo. In questo caso si potranno servire con la carne in seguito o frullarli, per ottenere buoni basi per minestre. In seguito in ogni caso il brodo fa filtrato, dopo avere tolta la carne cotta. Si lascia raffreddare e si usa per preparare ciò che ci serve. In frigorifero si mantiene per due o tre giorni.

67

Importante è comunque togliere la verdura, se decidiamo di conservarlo, per impedire che divenga acido, soprattutto in estate. Conserviamolo in un luogo fresco o meglio in frigorifero. Se ne abbiamo preparato in eccesso, possiamo inoltre congelarlo dentro ai vasi 4 stagioni ed usarlo quando serve. Il sapore si mantiene inalterato, dobbiamo solo ricordare di aggiustare di sale ed eventualmente pepe, a chi piace.

77

Il brodo misto è un alimento leggero, adatto ad ogni tipo di dieta, anche a quella dei bambini piccoli. Con l'aggiunta della pasta adatta e magari un po' di prezzemolo tritato finemente è anche un modo per facilitare la digestione e mantenersi leggeri, soprattutto di sera a cena. Ideale anche per le persone anziane.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Primi Piatti

Come preparare il brodo di gallina

Il brodo di gallina secondo una ricetta molto antica, utilizzata dalle nonne, è stato ed è tutt'ora molto utilizzato per condire pasta, pane, risotti e tantissime altre pietanze. È molto nutriente ed e preferito specialmente d'inverno, quando col freddo...
Primi Piatti

Come preparare la lasagna in brodo

Parlare di lasagne in brodo a molti potrà apparire insolito poiché si tratta di un piatto che, nell'immaginario collettivo viene percepito come "asciutto" e pesante, per cui ogni altra idea risulta abbastanza improponibile. Nonostante tali considerazioni,...
Primi Piatti

Ricetta: brodo con la ricotta

Il brodo con la ricotta è una ricetta molto semplice ed essenziale nei suoi ingredienti di base. Essa soddisfa l'esigenza di combinare qualcosa di consistente al palato e di corposo nutrizionalmente parlando, rispetto ad una semplice base di solo brodo...
Primi Piatti

Come conservare il brodo vegetale

Molto spesso si ha la necessità di conservare il brodo vegetale, che si è soliti preparare per se stessi o anche per i propri bambini. Questa necessità capita un po' a tutti ed è molto importante, essere in grado di capire come poterla eseguire, nella...
Primi Piatti

Ricetta: tagliolini in brodo di gallina

Uno dei piatti della cucina italiana che non può passare di moda è il brodo di carne ma se a questo si vuole aggiungere anche proprietà benefiche e genuine allora deve essere di gallina. Tra le ricette della tradizione quella più amata è la ricetta...
Primi Piatti

Come insaporire il brodo vegetale con le spezie

La base della cucina italiana inizia dal brodo. Chi intende definirsi "vero cuoco" deve prima riuscire a preparare un brodo squisito. In effetti è un'impresa difficile quanto importante perché un buon brodo garantisce la riuscita di un ottimo piatto....
Primi Piatti

Ricetta: brodo di pollo con cicoria

Il brodo si può ottenere dalla cottura di pesce, carne e verdura. La carne utilizzata per il brodo può essere manzo o pollo. Può essere arricchito con molti ingredienti. In questo caso la cicoria. Il brodo è un toccasana d'inverno. Un pasto caldo...
Primi Piatti

Come fare il brodo di carne

Durante il periodo invernale, quando cominciano ad abbassarsi le temperature, ci si sente stanchi e si cominciano a prendere i primi raffreddori. Pertanto non c'è niente di meglio che rimettersi in forze con un bel brodo di carne fatto in casa. Si tratta...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.