Come preparare il cappone arrosto con mele e patate

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Le feste si avvicinano e voi cercate sempre di stupire i vostri ospiti con piatti elaborati. Oggi vi propongo di puntare su una ricetta semplice, tradizionale ma molto invitante. È adatta a qualsiasi tipo di cena, fra amici o parenti. Sto parlando del cappone arrosto con mele e patate. Vi spiego in pochi passi come preparare questo grande piatto, seguite attentamente. Anche se non siete esperti in cucina, potete ottenere un buon risultato. Vi chiedo solo un po' di pazienza, un pizzico di fantasia e soprattutto ingredienti freschi! Date un'occhiata all'elenco che vi ho preparato sotto la voce "occorrente" e non fatevi mancare niente!

26

Occorrente

  • cappone da 3/4 kg
  • latte
  • mollica di pane
  • 2 mele verdi
  • patate
  • olio d'oliva
  • cipolla
  • 1 uovo
  • 2 pugni di uvetta
  • rosmarino
  • strutto
  • pirofila
  • mestolo
  • padella
36

Prendete un po' di pane raffermo ed estraete dall'interno tutta la mollica. Tagliate a pezzetti e fate ammollare al'interno di una ciotola con un po' di latte. Le quantità potete deciderle voi in base alla grandezza del cappone da riempire e del vostro gusto. In una padella con un filo d'olio fate rosolare una cipolla tagliata a fette. Aggiungete le mele lavate, sbucciate e tagliate a cubetti. Attendete 5 minuti di cottura e girate di tanto in tanto con il mestolo. In una tazza versate un po' di cognac e due pugni di uvetta. Lasciate insaporire qualche minuto e poi scolate. A questo punto dovete preparare il composto per l'interno del cappone arrosto con mele e patate, assemblando tutti gli ingredienti.

46

Se vi piace, spargete anche qualche pezzetto di rosmarino, darà un tocco in più al vostro arrosto. Fate cuocere a 180° coperto da un foglio di carta alluminio per un'oretta. Dopodichè togliete la copertura e bagnate con i liquidi di cottura il cappone. Fate così per 4 volte nel corso dell'ora successiva. 15/20 minuti prima che il cappone arrosto con mele sia cotto, disponete intorno alla carne le patate preventivamente lavate, pelate e fate a cubetti. Versate un filo d'olio d'oliva sopra di esse oppure spennellate un po' di strutto. Infornate nuovamente e attendete che il tutto sia ben cotto. Sfornate e servite su un bel piatto da portata la carne con il contorno di patate arrosto. I vostri ospiti rimarranno estasiati!
Cliccate su questo link per avere una ricetta alternativa per il vostro cappone.

Continua la lettura
56

In un contenitore mischiate un uovo sbattuto, le mele, l'uvetta, una spruzzata del cognac rimasto nella tazza, il pane strizzato e un po' di sale e pepe. Salate il cappone, dentro e fuori, poi inserite all'interno tutto il composto. Chiudete bene con spago da cucina e adagiate su una pirofila abbastanza grande. Questa dovrà essere spaziosa al punto da poter contenere anche tutte le patate che intendete cuocere attorno.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Provate la cottura del cappone con uno stuzzicadenti: se entra ed esce facilmente dalla carne, significa che è pronta!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cucina Etnica

Come preparare i noodles in brodo di cappone e patate

Chi ama la cucina orientale ma non vuole rinunciare ai sapori nostrani può sbizzarrirsi realizzando ricette che sono a metà strada tra i due mondi. I noodles sono spaghetti tipici della cucina orientale, a base di riso, soia o grano saraceno. Essendo...
Consigli di Cucina

5 piatti tipici natalizi

Durante le festività natalizie ogni regione è solita preparare piatti tipici anche se, con molta probabilità, il piatto per eccellenza è l'agnello. Inoltre, in molti paesi si è soliti festeggiare con il cenone di Natale, mentre in altri si prepara...
Primi Piatti

Come preparare i cappelletti romagnoli

I cappelletti della tradizione romagnola sono conosciutissimi in tutto il territorio italiano e si usava servirli in occasione del pranzo di Natale, cotti rigorosamente in brodo di gallina o, meglio ancora, di cappone. Naturalmente, anche il brodo di...
Pesce

Come preparare la caponata di melanzane alla palermitana

Un piatto che trasmette tradizioni antiche, tramandate da madre a figlia la caponata di melanzane alla palermitana, in cui l'ingrediente principale, un pesce chiamato "cappone", da cui il nome della portata stessa, è stato sostituito dalle melanzane,...
Carne

Come fare delle salse con la carne avanzata

Nel mondo anglofono, una tecnica impiegata spesso per non sprecare gli alimenti in cucina è quella di preparare il gravy sauce. Parliamo di una crema ottenuta in varie maniere, riciclando la carne avanzata per usarla da condimento in altre ricette culinarie...
Carne

Ricetta: tonno di gallina

Cucinare è un po' la passione di tutti noi italiani che ogni giorno ci adoperiamo per trovare ricette nuove e gustose da portare in tavola, tanto da essere diventate piuttosto rinomate anche nel resto del mondo.Per tutti coloro che amano passare del...
Primi Piatti

Come fare la zuppa imperiale

La zuppa imperiale (o zuppa di semolino) è un primo piatto tipico di Bologna e della zona di Ravenna. Si tratta di una minestra formata da una sorta di pastella a base di uova, parmigiano grattugiato, farina, burro fuso e noce moscata, che viene fatta...
Carne

Come preparare il bollito alla piemontese

Il nostro Bel Paese ha ben pochi rivali quando si parla di tradizioni gastronomiche. Ogni regione ha uno o più piatti tipici che meritano di stare su tutti ricettari della penisola. Ad esempio, in Piemonte, una pietanza davvero speciale è il bollito....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.