Come preparare il cavolo cappuccio e belga alla curcuma

Di: Simona P.
Tramite: O2O 23/11/2016
Difficoltà: facile
17
Introduzione

Quando progettiamo una cena spesso non dedichiamo molto tempo ai contorni e ci concentriamo invece sulle portate principali. Invece anche le verdure, se preparate in modo nuovo e particolare, possono rappresentare un elemento importante. Invece di condirle in modo semplice possiamo elaborare delle ricette con gusti nuovi e inaspettati. Incuriosiremo i nostri ospiti e ci faranno fare un figurone. Oppure possiamo creare dei piatti nuovi per aiutare i nostri bambini a mangiare le verdure. Ad esempio possiamo preparare il cavolo cappuccio e la belga con la curcuma, che esalta il sapore delicato delle verdure. Vediamo come fare passo dopo passo.

27
Occorrente
  • cavolo cappuccio 400 gr
  • insalata belga 2 cespi
  • finocchio 1
  • cipolla dorata 1
  • curcuma in polvere 1 cucchiaino
  • olio extra vergine d'oliva 5 cucchiai
  • sale qb
37

Prima di tutto prepariamo tutte le verdure che compongono il nostro piatto. Tagliamo il cavolo cappuccio a striscioline lunghe circa 4-5 centimetri e larghe 1. Poi mettiamolo dentro uno scolapasta, laviamolo sotto l'acqua corrente e sgoccioliamo. Posiamo anche utilizzare una centrifuga per l'insalata. Laviamo per bene i cespi di indivia belga e tagliamoli a metà. Eliminiamo il torsolo e poi otteniamo delle striscioline delle stesse dimensioni di quelle del cavolo cappuccio. Mondiamo il finocchio eliminando i ciuffi, i due strati più esterni e il fondo. Poi tagliamolo a spicchi spessi circa 8-10 centimetri. Laviamo la cipolla sotto l'acqua, sbucciamola e affettiamola grossolanamente.

47

Ora che abbiamo a disposizione tutti gli ingredienti possiamo procedere con la preparazione. Mettiamo 5 cucchiai di olio extra vergine d'oliva in una padella abbastanza capiente da contenere tutte le verdure tagliate. Quindi mettiamo sul fuoco a fiamma vivace e aspettiamo che l'olio diventi caldo. Abbassiamo quindi la fiamma e versiamoci dentro le fettine di cipolla. Copriamo e lasciamola appassire così per circa 4-5 minuti. Mescoliamola di tanto in tanto per evitare che si attacchi o si bruci. Per essere pronta la cipolla deve diventare quasi trasparente.

Continua la lettura
57

Quando la cipolla risulterà ben appassita aggiungiamo le altre verdure. Manteniamo la fiamma bassa e versiamo prima il finocchio. Lasciamolo stufare con il coperchio chiuso per circa 3-4 minuti. Poi aggiungiamo il cavolo cappuccio, la belga e un cucchiaino di curcuma, e richiudiamo il coperchio. Saliamo leggermente per favorire la fuoriuscita di acqua dalle verdure. Lasciamo cuocere in questo modo, con il coperchio chiuso e la fiamma bassa, per circa 15 minuti. Mescoliamo di tanto in tanto per evitare che si attacchi. Controlliamo che il fondo di cottura non si asciughi troppo. Nel caso aggiungiamo mezzo mestolo si acqua calda e mescoliamo per bene. Quando tutte le verdure risulteranno abbastanza morbide regoliamo di sale. Quindi togliamo dal fuoco e trasferiamo in una ciotola. Facciamo intiepidire leggermente il cavolo cappuccio e la belga e serviamo.

67
Guarda il video
77
Consigli
Non dimenticare mai:
  • Possiamo conservare le verdure così preparare per circa 2 giorni in frigorifero
Alcuni link che potrebbero esserti utili:
Potrebbe interessarti anche
Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Antipasti

Come preparare l'indivia belga stufata con i pinoli

Le verdure hanno un sapore molto delicato, per cui spesso vengono relegate un po' in secondo piano. Se invece amiamo le verdure e ci piace cucinarle in tanti modi diversi, esistono tanti possibili abbinamenti, a volte anche impensabili. L' indivia belga,...
Antipasti

Come preparare un'insalata di cavolo e carote

Ci sarà sicuramente capitato, almeno una volta, di voler mangiare qualcosa di leggero e nutriente ma allo stesso tempo gustoso, ma di non sapere mai cosa preparare. In questi casi una delle pietanze più consigliata è sicuramente una gustosissima insalata...
Antipasti

Come preparare un antipasto a base di cavolo rosso

Preparare un buon antipasto originale non è affatto facile. Se si hanno anche ingredienti difficili diventa quasi un'impresa. Questo è il caso del cavolo rosso, all'apparenza una verdura semplice da trattare. Ma come utilizzare il cavolo rosso in un...
Antipasti

Come preparare le rosette di cavolfiore alla curcuma

Spesso il cavolfiore viene considerato un ingrediente povero e privo di ogni attrattiva. Il suo gusto è invece molto delicato e si presta benissimo a delle lavorazioni particolari. Ad esempio possiamo arricchirlo con delle spezie inedite, valorizzandone...
Antipasti

Come preparare delle polpette vegetariane al cavolo viola

Questo vegetale oltre ad essere molto bello da vedere, proprio grazie al particolarissimo colore che lo distingue, fa anche benissimo alla nostra salute. È infatti un alimento ricco di fibre, a basso contenuto calorico e ad azione antiossidante, quindi...
Antipasti

Come preparare un burger di cavolo

Il burger è da sempre sinonimo di carne tritata, ma l'evoluzione della cucina vegan ha realizzato numerose alternative vegetariane: la forma è la medesima di quella tradizionale, ovvero una enorme polpetta schiacciata, ma gli ingredienti cambiano e...
Antipasti

Come usare il cavolo nero in cucina

Il cavolo nero è una delle tante varietà del cavolo cappuccio, ricco di principi nutritivi, ferro, vitamina c e sali minerali; questo giustifica che è ampiamente utilizzato nella medicina tradizionale. In cucina il cavolo nero è ingrediente colorato...
Antipasti

Insalata tirolese di cavolo e speck

Il cavolo è ricco di sostanze nutritive e presenta un intenso sapore. Può essere impiegato nelle insalate, nelle zuppe e nei contorni; è originario della Toscana ed è ricco di vitamine e ferro. La sua consistenza robusta e le foglie grandi lo rendono...