Come preparare il chai indiano

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il chai indiano, è un tè aromatizzato con varie spezie e addolcito con latte e zucchero. La miscela di spezie utilizzata, viene chiamata masala. Questo infuso viene preparato in tutta l'India, tanto da poter essere considerato come la bevanda nazionale indiana. Viene bevuto per accompagnare un pasto, durante una piccolo spuntino o per addolcire un momento della giornata. È possibile reperire il chai liofilizzato, in modo da poterlo preparare in breve tempo. Tuttavia è importante ricordare che il buon cibo, soprattutto quello indiano, non è mai cucinato in fretta. In India la preparazione del chai è un rito. Vediamo quindi come preparare il chai indiano, rispettando la ricetta originale, in modo da poterne assaporare il profumo avvolgente ed il gusto intenso e aromatico.

26

Occorrente

  • 2 bastoncini di cannella
  • 1 cucchiaino di pepe nero in grani
  • 1 cucchiaino di semi di cardamomo
  • 1 cucchiaino di chiodi di garofano
  • 1 cucchiaino di zenzero fresco grattugiato
  • 1 cucchiaino di té nero
  • 1 cucchiaino di zucchero di canna
  • 600 ml di latte
36

Reperire gli strumenti necessari

Il tè utilizzato nella preparazione del chai tradizionale è quello nero. Esistono varianti che utilizzano il tè verde, ma si discostano nettamente dall'originale e per questo sono sconsigliate in questo tipo di preparazione. Per prima cosa, procuriamoci gli strumenti necessari: una pentolino, un mestolo di legno, un coltello e un colino. Dopo aver reperito gli ingredienti, procediamo con la preparazione. Va specificato che il tipo di tè nero più indicato è quello in foglioline arrotolate in palline. È naturalmente possibile utilizzare quello in polvere o in bustina, tuttavia il gusto può risultare alterato.

46

Preparazione del chai

Gli indiani, utilizzano un latte con una percentuale di grassi che va dal 6 all' 8 %, ma lo allungano con l'acqua. Per questo motivo, possiamo utilizzare del latte parzialmente scremato, senza aggiunta di acqua, per un risultato perfetto e molto simile all'originale. Procediamo quindi con la preparazione. Nel pentolino versiamo il latte, aggiungiamo le spezie e portiamo ad ebollizione, senza utilizzare il coperchio. Questo procedimento, è necessario per insaporire il latte e per rendere la bevanda densa e corposa. Dopo circa 20 minuti dall'inizio dell'ebollizione, togliamo i bastoncini di cannella e versiamo il chai nelle tazze, con l'aiuto di un mestolo.

Continua la lettura
56

Ultimare la cotture e servire caldo

Durante questo passaggio è possibile filtrare la bevanda servendosi di un colino, in modo da rendere il tè fluido e cremoso. Durante la cottura, può succedere che il latte evapori troppo in fretta. In questo caso è possibile aggiungere qualche cucchiaio di acqua o di latte, fino a raggiungere la consistenza desiderata. Il chai va servito caldo o tiepido, per assaporarlo al meglio. Questo è il procedimento per realizzare un tè chai in perfetto stile indiano. In alternativa, possiamo reperire la miscela di spezie preconfezionata, per una preparazione veloce. Gli intolleranti al lattosio, inoltre, possono provare a sostituire il latte vaccino con quello di cocco o di soia.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • È possibile preparare il chai il giorno prima, in modo da insaporirlo e gustarlo in giorno seguente
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Analcolici

Come preparare un aperitivo alla pesca

In quest' articolo andremo a parlare di drink. Nello specifico andremo a vedere come preparare un gustoso aperitivo alla pesca. Con questa guida impareremo a preparare un delizioso aperitivo alla pesca, sia in versione alcolica che analcolica, per soddisfare...
Analcolici

Come preparare un cool passion

La parola cocktail è di origine inglese e significa coda di gallo. Ma, non si conosce ben l'attinenza di questo termine. L'unica associazione si può fare ai colori. Infatti, come vengono mescolati tra loro le piume multicolori della coda del gallo,...
Analcolici

Come preparare una tisana al basilico

Al giorno d'oggi le tisane rappresentano sicuramente una delle bevande maggiormente salutari, motivo per cui sono molto diffuse ed apprezzate. Esse, infatti, aiutano a depurare l'organismo, ad eliminare i liquidi in eccesso e le tossine. Ma oltre a tutto...
Analcolici

Come preparare il latte di avena

Negli ultimi anni, con l'affermarsi e la diffusione di moltissimi tipi di alimentazione, dalla vegetariana, alla vegana e così via, sono entrati a gamba tesa, nell'elenco degli alimenti più consumati, molte alternative al classico e tradizionale latte...
Analcolici

Come preparare un cocktail all'ananas

Se avete organizzato una festa oppure un rinfresco a casa è probabile che abbiate voglia di divertirvi un po’ all'angolo bar preparando deliziosi cocktail. Non preoccupatevi se non siete troppo esperti nelle preparazioni, le ricette di questa guida...
Analcolici

Come preparare lo sciroppo di rose

Tra i fiori più profumati e più belli da poter tenere in casa o da tenere in giardino, vi sono sicuramente le rose. Le rose sono dei fiori davvero splendidi dai colori vivaci e dall'aspetto delicato e sofisticato. Oltre a poter tenere in casa dei fiori...
Analcolici

Come preparare il cocktail aperitivo Bicicletta

Il cocktail aperitivo Bicicletta è famoso ovunque in Italia, ma anche in altri paesi. Dicono che chi lo beveva, non riusciva più a tornare a casa sulla propria bicicletta. Il fatto era dovuto forse dalla sua bontà, in quanto molto fresco e gradevole....
Analcolici

Come preparare un analcolico a base di agrumi

L'etimologia della parola cocktail non è ben chiara, ma oggi più che un tempo è ormai risaputo che questo termine è molto utilizzato tanto dai giovani quanto dai meno giovani. È sempre più in voga, l'uso di bere un cocktail in discoteca, nel dopo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.