Come preparare il cocktail Margarita

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
Come preparare il cocktail Margarita
16

Introduzione

Il cocktail è una bevanda che si ottiene tramite la miscela di diversi ingredienti alcolici, non alcolici e aromi. Tuttavia se eseguito senza l'uso di componenti alcoliche viene detto cocktail analcolico. Il cocktail può presentare all'interno del bicchiere del ghiaccio, non presentarlo affatto (come alcuni cocktail invernali quali i grog), oppure può essere solo raffreddato con del ghiaccio. Una classe particolare di cocktail è costituita dagli shot che abitualmente sono piccoli cocktail che possono avere tutte le caratteristiche di un normale cocktail e, sono serviti in due tipologie di bicchieri, gli shot e i bite. Oggi vi spiegheremo in maniera semplice come preparare il cocktail Margarita.

26

Occorrente

  • Shaker
  • Doppia coppetta a cocktail
  • Ghiaccio
  • Tequila
  • Cointreau
  • Lime o Limone
  • Sale
36

Tagliare una fetta di lime

Innanzitutto, procedere tagliando una fettina di lime o limone e poi passarla sul fondo e lungo il bordo della doppia coppetta a cocktail. Intanto nel piattino da caffè versare il sale, appianarlo muovendo leggermente il piattino e posizionando sopra la doppia coppetta, in modo da permettere al sale di attaccarsi e creare un piccolo strato sul bordo. Adesso, prendere lo shaker e versare nell'ordine e nelle giuste dosi i 4/7 di Tequila, 2/7 di Cointreau e 1/7 di succo di lime o limone. Aggiungere i cubetti di ghiaccio, dopo chiudere e shakerare il tutto energicamente per pochi secondi. In seguito versare il contenuto nella doppia coppetta a cocktail e servire.

46

Come si presenta il cocktail

Generalmente il cocktail Margarita si presenta di colore bianco, quasi lunare, con riflessi verdi per l'aggiunta del lime. Ovviamente con il bordo salino. Il suo aroma è penetrante, intenso, caratterizzato da note di arance amare e limone. Il gusto è anch'esso intenso, con un' ottima persistenza e una inaspettata armonia. Ovviamente prevale notevolmente il sapore del sale, il quale però viene attenuato dall'acidità del limone e, permette di gustare il tipico sapore della Tequila. Un cocktail decisamente ben strutturato e di carattere, adatto agli amanti dei sapori un po' estremi.

Continua la lettura
56

Margarita Frozen

Una variante del cocktail Margarita è il Margarita Frozen, originario dagli USA. Naturalmente le dosi sono le stesse del Margarita, bisogna solo eliminare il sale. Si prepara versando gli ingredienti nel frullatore insieme a ghiaccio spezzettato. Si aziona il frullatore alla massima velocità fino a che il composto non avrà preso la consistenza di un sorbetto. Si serve in una normale coppa da cocktail e, si guarnisce con una fettina di lime e una ciliegina rossa al maraschino.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Vino e Alcolici

Come preparare un Blu Margarita

Siete amanti dei cocktail fai da te? Non potete fare a meno di queste bevande alcoliche nel vostro dopocena? Allora prestate attenzione alla seguente guida, in cui vi diremo come preparare un Blu Margarita in un modo tanto semplice quanto quanto veloce:...
Vino e Alcolici

Ricetta: margarita al mango e papaya

Se volete festeggiare il "Cinco de Mayo" con i vostri amici messicani, o semplicemente sorseggiare un buon cocktail nella vostra città chiudendo gli occhi ed immaginando di essere sdraiati con il sole in faccia su una candida spiaggia davanti ad un mare...
Vino e Alcolici

Come preparare il cocktail Garibaldi

Il cocktail Garibaldi è una delle bevande più conosciute in tutto il mondo. Le sue origini sono italiane e nello specifico del Nord Italia. Il suo nome deriva dall'accostamento del colore e degli ingredienti. Il colore rosso ricorda la camicia dei...
Vino e Alcolici

Come preparare un cocktail alla papaia

Voglia di estate, di aperitivi a bordo piscina o in riva al mare. Cosa c'è di meglio di una festa con gli amici per dare il benvenuto alla bella stagione? Basteranno degli stuzzichini invitanti, dei piatti freddi e degli spiedini di frutta da abbinare...
Vino e Alcolici

Come preparare il cocktail orange passion

Immaginate di dover preparare un aperitivo o un'apericena per una serata con gli amici, magari per festeggiare una piccola novità in famiglia o soltanto per ritrovarsi dopo tanto tempo. Accanto alla preparazione dei tanti piccoli piatti di antipasti,...
Vino e Alcolici

Come preparare il cocktail Sidecar

Il cocktail Sidecar è uno short drink nato in Francia intorno agli 30 e divenuto famoso subito dopo la fine della seconda guerra mondiale grazie all' Harry's Bar di Parigi. A base di Cognac, un liquore di cui si faceva gran uso all'epoca, il Sidecar...
Vino e Alcolici

Come preparare il coco loco cocktail

Durante il periodo estivo è sempre bello organizzare una festa a casa propria. Magari invitando i propri cari e propri amici. Bere qualcosa di fresco e dissetante diventa quindi molto importante, per noi e per i nostri ospiti. Invece che bere i soliti...
Vino e Alcolici

Come preparare il cocktail Mint Julep

Il Mint Julep è un cocktail molto semplice e veloce da preparare, traducibile in Italiano come "giulebbo alla menta", sebbene ben poco conosciuto con tale nome. Si tratta di una bevanda molto dolce e fresca dal delicato aroma di menta e il forte impatto...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.