Come preparare il cocktail Sidecar

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Il cocktail Sidecar è uno short drink nato in Francia intorno agli 30 e divenuto famoso subito dopo la fine della seconda guerra mondiale grazie all' Harry's Bar di Parigi. A base di Cognac, un liquore di cui si faceva gran uso all'epoca, il Sidecar racchiude in sé il gusto forte dell' alcool e quello aspro del limone, dalla cui unione nasce un drink dolce e fresco, adatto per un gustoso aperitivo.
Come preparare il cocktail Sidecar in pochi passi lo vediamo in questa breve guida, alla fine della quale, anche voi ne sarete capaci, e potrete condividere con gli amici un gustoso drink adatto per ottimi momenti di svago, intrattenimento e relax.

25

Occorrente

  • Cognac o Brandy
  • Liquore all'arancia
35

La base del Sidecar

Iscritto nel registro degli International Bartenders Association, il Sidecar ha bisogno di due ingredienti principali: il Cognac ed il limone. A questi deve necessariamente aggiungersi un liquore a base d'arance dolci. La ricetta originale che spiega come preparare i cocktail Sidecar indica il Triple Sec come quello adatto per tale scopo. Esistono però delle varianti che consentono di sostituire il Triple Sec con il Cointreau e di usare il Cognac al posto del Brandy. Ovviamente le proporzioni cambiano, ma in tutti i casi il Sidecar si prepara nello shaker con del ghiaccio e si serve in bicchieri a coppa da cocktail, guarniti con dello zucchero sull'orlo.

45

La ricetta originale del drink

L'International Bartenders Association attesta tre ricette ufficiali del Sidecar elaborate successivamente all' originale. Si tratta di una variante a base di Brandy rivista all'inizio degli anni 60, di una con il Cointreau al posto del Triple Sec datata 1987 e della più recente, del 2011, che considera nuovamente il Triple Sec come il liquore originario del cocktail. In tutte, la dose predominante è quella del Cognac o del Brandy (variante del 1961) alla quale si aggiungono in parti uguali o diverse a seconda della ricetta, il succo di limone fresco ed il liquore a base d'arance dolci. Per rendere ancora più fresco il bicchiere si può guarnire alla fine con una scorza di limone.

Continua la lettura
55

Proporzioni e varianti degli ingredienti

Se optiamo per la ricetta originale, le dosi indicate per preparare il cocktail Sidecar, prevedono l'impiego per ogni bicchiere di 5 cl di Cognac, 2 cl di succo di limone e 2 cl di Triple Sec. La variante con il Cointreau invece, consiglia di dosare 3/10 di liquore, 6/10 di Cognac e 1/10 di succo di limone. Se infine, preferiamo il Brandy al posto del Cognac, non ci resta che preparare il cocktail sidecar dosando 1/2 di Brandy, 1/4 di Cointreau ed 1/4 di succo di limone.
Ecco come preparare il cocktail Sidecar in poche facili mosse.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Vino e Alcolici

Come preparare il cocktail Margarita

Il cocktail è una bevanda che si ottiene tramite la miscela di diversi ingredienti alcolici, non alcolici e aromi. Tuttavia se eseguito senza l'uso di componenti alcoliche viene detto cocktail analcolico. Il cocktail può presentare all'interno del bicchiere...
Vino e Alcolici

Come preparare il cocktail orange passion

Immaginate di dover preparare un aperitivo o un'apericena per una serata con gli amici, magari per festeggiare una piccola novità in famiglia o soltanto per ritrovarsi dopo tanto tempo. Accanto alla preparazione dei tanti piccoli piatti di antipasti,...
Vino e Alcolici

Come preparare il coco loco cocktail

Durante il periodo estivo è sempre bello organizzare una festa a casa propria. Magari invitando i propri cari e propri amici. Bere qualcosa di fresco e dissetante diventa quindi molto importante, per noi e per i nostri ospiti. Invece che bere i soliti...
Vino e Alcolici

Come preparare il cocktail Mint Julep

Il Mint Julep è un cocktail molto semplice e veloce da preparare, traducibile in Italiano come "giulebbo alla menta", sebbene ben poco conosciuto con tale nome. Si tratta di una bevanda molto dolce e fresca dal delicato aroma di menta e il forte impatto...
Vino e Alcolici

Come preparare cocktail a base di caffé

Il caffé è una delle bevande più rappresentative del nostro paese. Si tratta di una vera e propria arte che ci contraddistingue in tutto il mondo. Ma oltre al caffè classico, esistono altri modi di assaporare questa bevanda. Una di queste è certamente...
Vino e Alcolici

Come preparare il cocktail Brooklyn

I cocktails non sempre richiedono occasioni speciali per essere gustati e non necessariamente devono essere consumati in un bar o in un locale in compagnia. Al contrario, ognuno può preparare dei deliziosi cocktails, divertendosi e comodamente a casa...
Vino e Alcolici

Come preparare un cocktail 'Sbagliato'

In questo semplicissimo e pratico tutorial vengono dati alcuni utili consigli su come preparare un cocktail "sbagliato". Cerchiamo di vedere cosa bisogna fare per la preparazione di questo cocktail. Per la realizzazione di un buon sbagliato occorre procurarsi...
Vino e Alcolici

Come preparare il cocktail Bellini

Esistono numerose bevande con un gusto a dir poco eccezionale, come ad esempio il cocktail Bellini. Quest'ultimo rientra nella lista ufficiale IBA dei long drinks alcolici, ed è conosciuto e apprezzato in tutto il mondo. La sua scoperta avvenne nel 1948...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.