Come preparare il dahl indiano

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il dahl è una portata ideale per chi ama la cucina etnica ed è alla ricerca di sapori e gusti sempre nuovi. Si tratta di un piatto indiano a base di lenticchie, ingrediente molto diffuso e presente in India in numerose varietà. Per questa ricetta risultano più adatte sia le lenticchie rosse, meglio se decorticate, che quelle bianche. Il dahl indiano, come la maggior parte delle preparazioni tradizionali, prevede l'utilizzo di spezie. Cumino, curcuma e zenzero sono tre profumi essenziali per preparare un dahl gustoso e invitante. I tempi di cottura variano in base alla tipologia di legume scelto.

26

Occorrente

  • 1 cipolla bianca media
  • 1 spicchio di aglio intero
  • 2 cucchiaini di curcuma
  • 1 peperoncino rosso intero (oppure 1/2 cucchiaino in polvere)
  • 3 fettine di zenzero fresco intere o grattugiate (oppure 1/2 cucchiaino in polvere)
  • 400 gr di lenticchie rosse
  • Brodo vegetale q.b.
  • Coriandolo o prezzemolo (facoltativo)
  • olio extravergine di oliva q.b.
36

Cuocete il dahl come se fosse un risotto. Irrorate quindi le lenticchie ogni volta che il brodo starà per asciugarsi. Per preparare un dahl il più possibile simile a quello indiano è necessario ottenere delle lenticchie cremose, quasi sfaldate. L'aspetto del piatto indiano è simile infatti a quello di una vellutata, molto diverso dalla minestra di lenticchie che si mangia di solito in Italia. Ultimata la cottura, profumate il tutto con il cumino tostato. Mescolate e servite il dahl ancora fumante in ciotoline adatte a zuppe. Se amate i sapori speziati, aggiungete anche un pizzico di coriandolo. In alternativa, spolverizzate con del prezzemolo fresco tritato finemente.

46

Se preferite velocizzare la cottura in tegame del dahl, cuocete le lenticchie prima in acqua bollente salata per circa 10 minuti. Una volta sbollentate, saranno più morbide e potrete preparare il dahl in un quarto d'ora. Potete anche portare a cottura le lenticchie direttamente in acqua e insaporirle poi successivamente con le spezie. Per preparare il dahl in maniera più tradizionale invece, mettete le lenticchie crude direttamente nella padella in cui avete rosolato la cipolla e le spezie. Mescolatele agli altri ingredienti e fatele insaporire per bene. Bagnatele con due mestoli di brodo vegetale e proseguite la cottura lentamente, girando con un mestolo di legno di tanto in tanto.

Continua la lettura
56

Spellate la cipolla e affettatela finemente. Rosolatela in una padella antiaderente piuttosto capiente, assieme all'olio extravergine di oliva. Mantenete la fiamma bassa e lasciate andare finché la cipolla non diventa trasparente. Unite quindi l'aglio intero e il peperoncino tagliato in pezzi piccolissimi. In una padella a parte, tostate i semi di cumino per due minuti. La tostatura permetterà ai semini di sprigionare tutto il loro profumo, rendendo il dahl ancora più aromatico. Controllate l'aglio e, quando risulterà ben rosolato, toglietelo. Aggiungete sempre nella stessa padella lo zenzero e la curcuma.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Per rendere più gustoso il dahl, accompagnatelo con del pane indiano o delle knell di formaggio fresco.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cucina Etnica

Come preparare un perfetto chapati indiano

Il chapati è un tipico pane indiano che iniziamo a conoscere anche qui grazie alle comunità provenienti dall'estero e ancora legate alle loro tradizioni. È un pane molto semplice da preparare, che richiede soltano la farina, l'acqua e il sale. Non...
Cucina Etnica

Come organizzare una cena in stile indiano

Lo stile indiano è uno stile molto caratteristico e colorato, con rifiniture ricercate e profumi e aromi molto speziati. La cucina infatti tratta spesso di sapori e aromi particolari ai quali la cucina italiana non ci ha abituati e che quindi non a tutti...
Cucina Etnica

Ricetta del formaggio paneer indiano

Il paneer è un formaggio tipico indiano: rientra nella categoria dei formaggi freschi e si presenta con un impasto molle. A differenza degli altri formaggi, questo non viene prodotto con il caglio di origine animale, e di conseguenza si tratta di un...
Cucina Etnica

Ricetta del pane chapati indiano

Il chapati, tradizionale pane indiano non lievitato, è una sorta di focaccia sottile e allo stesso tempo morbida. Simile al noto pane azzimo, la sua ricetta si tramanda ormai da millenni. Il chapati si prepara con ingredienti semplici e poveri, ovvero...
Cucina Etnica

Come fare un perfetto chapati indiano

Il chapati è il pane tipico dell'India. È un pane integrale e privo di lievito, perfetto per chi ha qualche intolleranza. Si presenta in sfoglie sottili e rotonde, cotte nella "tawa": la caratteristica padella di ferro indiana. Di facile e veloce preparazione,...
Cucina Etnica

Come fare il dolce al cocco indiano

Ecco come preparare e confezionare dei dolcetti al cocco indiano, un cibo dolce detto anche "burfi" in lingua Indi: questo vocabolo significa "neve" e sta a far capire quale sarà l'aspetto di questo piatto tipico della cucina indiana. La ricetta che...
Cucina Etnica

Chutney indiano alla menta

La cucina asiatica è tradizionalmente ricca di sapori e di spezie. Il chutney è una specialità indiana dal gusto agrodolce e piccante. Si prepara con frutta oppure verdura fresche. A queste si aggiungono erbe aromatiche locali, pimento e zucchero di...
Cucina Etnica

Ricetta del pollo tikka masala indiano

La cucina indiana è conosciuta ed apprezzata per il largo impiego di spezie e salse, che consentono di arricchire e rendere più saporiti non solo i piatti di carne ma anche quelli a base di verdure e legumi. Una delle specialità più gustose è il...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.