Come preparare il far breton alle prugne

tramite: O2O
Difficoltà: facile
Come preparare il far breton alle prugne
16

Introduzione

Abbiamo voglia di preparare un dolce ma senza cadere nelle solite ricette. Magari abbiamo qualche ospite e vogliamo stupirlo con qualcosa di originale. Il far breton è una torta alle prugne tipica della Bretagna, molto semplice da preparare ma estremamente gustosa. Sicuramente è adatta sia per una cena tra amici che come merenda pomeridiana. Il gusto delle prugne, ricco ma morbido, dona a questa torta un sapore davvero unico. Vediamo come preparare il far breton passo dopo passo.

26

Occorrente

  • latte fresco 3 dl
  • farina 00 100 gr
  • zucchero 80 gr
  • uova 2 medie
  • prugne secche denocciolate 100 gr
  • baccello di vaniglia 1
  • rum scuro 1 cucchiaio
  • sale un pizzico
36

Procuriamoci delle prugne secche denocciolate, meglio se le buonissime prugne d'Agen. Disponiamole in una ciotola e aggiungiamo un cucchiaio di rum. Poi copriamole con un po' di acqua tiepida e lasciamole riposare per almeno 10 minuti. Nel frattempo prendiamo un pentolino e versiamoci dentro 3 dl di latte assolutamente fresco. Incidiamo il baccello di vaniglia nel senso della lunghezza e immergiamolo nel latte. Portiamo ad ebollizione stando ben attenti a non far gonfiare il latte. Appena inizia a bollire spegniamo il fuoco. Lasciamo riposare per circa 10 minuti poi eliminiamo dal latte il baccello di vaniglia.

46

Prendiamo le uova e aggiungiamo lo zucchero e un pizzico di sale. Montiamole per bene a mano o aiutandoci con delle fruste elettriche finché non diventano spumose. Uniamo la farina setacciata mescolando con delicatezza. In questo modo non smonteremo le uova e non formeremo nuovi grumi. Incorporiamo il latte versandolo a filo e continuando a mescolare con delicatezza. Durante questa operazione prestiamo molta attenzione perché l'impasto si rovina facilmente. Una volta ottenuto un composto omogeneo trasferiamolo in una pirofila di circa 20 cm di diametro. A parte sgoccioliamo le prugne e immergiamole all'interno della teglia. Devono risultare incorporate nell'impasto della torta.

Continua la lettura
56

Accendiamo il forno a 190° C e aspettiamo che diventi ben caldo. Nel frattempo copriamo il far breton con un foglio di carta di alluminio rigirando i bordi in modo che non si scopra. Quando il forno raggiunge la temperatura inforniamo in far breton e cuociamolo per circa 20 minuti. A questo punto eliminiamo il foglio di alluminio e lasciamo cuocere per altri 20 minuti alla stessa temperatura. Controlliamo la cottura con uno stuzzicadenti e se è pronto sforniamo. Lasciamo raffreddare il far breton a temperatura ambiente poi copriamolo con la pellicola trasparente. Trasferiamolo in frigorifero e lasciamo riposare per almeno 3 ore.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Togliere il far breton dal frigo circa 5 minuti prima di servirlo
  • Possiamo conservarlo in frigo per qualche giorno
  • Appena prima di servirlo possiamo spolverarlo con un po' di zucchero a velo

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cucina Etnica

Come preparare il kharcho

In questa bella ed utile guida, che abbiamo pensato di proporvi, vogliamo insegnarvi come poter preparare, nella maniera più veloce e semplice possibile, il classico e famoso, kharcho. Abbiamo deciso di proporvi un piatto che è veramente bello da preparare...
Cucina Etnica

Come preparare l'anatra alla pechinese

Ed ecco una ricetta davvero molto etnica, che potremo preparare con le nostre mani, senza grossi problemi ed intoppi e cioè cercheremo d' imparare come preparare l'anatra alla pechinese.L'anatra alla pechinese è una ricetta difficile perché serve molto...
Cucina Etnica

Come preparare i nummora

Per terminare il vostro menù in modo diverso provate a preparare i nummora. Questi sono dolci tipici della tradizione araba. Sono facili da preparare e per farli basta poco tempo. Inoltre, si possono fare semplici o se preferite potete farcirli con qualsiasi...
Cucina Etnica

Come preparare gli uramaki giapponesi

Oltre ad essere estremamente di moda gli uramaki giapponesi, sono davvero buonissimi e semplici da preparare. In questa guida sarà illustrato come preparare in casa gli uramaki giapponesi al salmone e cetriolo. Se non amate il salmone e il cetriolo ovviamente,...
Cucina Etnica

Come preparare un'insalata di alghe

Nel regime alimentare vegan sono persino considerate la miglior risorsa di minerali (la tradizione orientale ci insegna che con le alghe si possono preparare zuppe, sushi ma anche ottime insalate). Nei passi di seguito vedremo come preparare un'insalata...
Cucina Etnica

Come preparare la tagliata di seitan

Il seitan è un alimento ottenuto dal glutine del grano tenero, del farro o del kamut. È un cibo altamente proteico. Tuttavia, è povero di grassi. Inoltre, ha un aspetto simile a quello della carne. Però non contiene i grassi saturi ed il colesterolo...
Cucina Etnica

Come preparare il curry di verdure con tofu e latte di cocco

Chi desidera preparare una cena abbondante e sfiziosa all'insegna dei sapori etnici per amici e parenti, potrà ispirarsi a questa golosa ricetta indiana per scoprire come preparare facilmente il curry di verdure con tofu e latte di cocco. Il curry di...
Cucina Etnica

Ricetta vietnamita: come preparare il lahuh

Gentili lettori, all'interno della guida che seguirà andremo a parlare di cucina, dedicandoci ad una ricetta vietnamita. Andremo infatti a spiegare come preparare il lahuh.Ma come si fa a preparare il lahuh, tipica ricetta vietnamita?Proveremo ad illustrare...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.