Come preparare il golden syrup

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Provare nuove alternative in cucina è sempre molto stimolante e divertente! È il caso del dolce golden syrup, molto utilizzato in America e in Inghilterra ma poco conosciuto in Italia. Questo dorato dolcificante, dalla consistenza simile al miele, è un ottimo sostituto per dolcificare o per preparare delle ricette dolci. Preparare in casa questo sciroppo è davvero molto semplice. Inoltre può essere l'alternativa ideale anche per chi ha scelto uno stile alimentare vegano. Andiamo allora a scoprire insieme come preparare il golden syrup.

26

Occorrente

  • Ingredienti:
  • Per la base caramellata: 200 gr di zucchero - 50 gr di acqua
  • Ingredienti fase successiva: 1kg di zucchero - 600 gr di acqua bollente - 50 ml di succo di limone
36

Creiamo una base caramellata

Il primo step per preparare il nostro delizioso golden syrup, consiste nel creare una semplice base caramellata. Per farlo iniziamo portando sul fuoco una pentola capiente e possibilmente dotata di un fondo spesso. In questo modo eviteremo che lo zucchero possa bruciare. Andiamo quindi a versare nella pentola 50 gr di acqua e 200 gr di zucchero. Accendiamo il fuoco e lasciamo caramellare lo zucchero a fiamma dolce. Lasciamo quindi caramellare lo zucchero fin quando non avrà assunto il classico colorito dorato.

46

Aggiungiamo il resto degli ingredienti

A questo punto possiamo aggiungere gli altri ingredienti. Andiamo quindi ad unire alla base caramellata il succo di limone filtrato, l'acqua bollente e il resto dello zucchero necessario alla nostra preparazione. Lasciamo proseguire la cottura a fiamma bassa per circa un'ora. Per ottenere una cottura perfetta è molto importante tenere sotto controllo la temperatura con l'aiuto di un termometro per dolci. Il golden syrup infatti dovrebbe cuocere ad una temperatura compresa tra i 110°C e i 115°C. In caso non avessimo a disposizione un termometro, quando il golden syrup avrà assunto un colore brunito verifichiamone la consistenza. Quest'ultima dovrà risultare più fluida di quella del miele.

Continua la lettura
56

Lasciamo raffreddare e riponiamo nei vasetti

Ora che il nostro golden syrup ha terminato la cottura, lasciamolo raffreddare completamente. In questo modo si stabilizzerà assumendo la sua giusta consistenza. Un golden syrup eccessivamente compatto è la conseguenza di una cottura troppo prolungata. In questo caso riportiamolo in pentola con un poco di acqua calda. Lasciamolo quindi sciogliere per pochi minuti. Viceversa, se dovesse risultare troppo liquido, andiamo a cuocerlo per qualche minuto senza l'aggiunta di acqua. A questo punto non ci resta che trasferirlo nel barattoli di vetro precedentemente sterilizzati. Chiudiamoli per bene e lasciamo riposare per un paio di giorni il golden syrup in un luogo fresco e riparato dalle fonti luminose. Il nostro delizioso golden syrup si manterrà per circa 6 mesi.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Possiamo sostituire lo zucchero semolato con quello di canna
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cucina Etnica

Come preparare gli uramaki giapponesi

Oltre ad essere estremamente di moda gli uramaki giapponesi, sono davvero buonissimi e semplici da preparare. In questa guida sarà illustrato come preparare in casa gli uramaki giapponesi al salmone e cetriolo. Se non amate il salmone e il cetriolo ovviamente,...
Cucina Etnica

Come preparare un'insalata di alghe

Nel regime alimentare vegan sono persino considerate la miglior risorsa di minerali (la tradizione orientale ci insegna che con le alghe si possono preparare zuppe, sushi ma anche ottime insalate). Nei passi di seguito vedremo come preparare un'insalata...
Cucina Etnica

Come preparare la tagliata di seitan

Il seitan è un alimento ottenuto dal glutine del grano tenero, del farro o del kamut. È un cibo altamente proteico. Tuttavia, è povero di grassi. Inoltre, ha un aspetto simile a quello della carne. Però non contiene i grassi saturi ed il colesterolo...
Cucina Etnica

Come preparare il curry di verdure con tofu e latte di cocco

Chi desidera preparare una cena abbondante e sfiziosa all'insegna dei sapori etnici per amici e parenti, potrà ispirarsi a questa golosa ricetta indiana per scoprire come preparare facilmente il curry di verdure con tofu e latte di cocco. Il curry di...
Cucina Etnica

Ricetta vietnamita: come preparare il lahuh

Gentili lettori, all'interno della guida che seguirà andremo a parlare di cucina, dedicandoci ad una ricetta vietnamita. Andremo infatti a spiegare come preparare il lahuh.Ma come si fa a preparare il lahuh, tipica ricetta vietnamita?Proveremo ad illustrare...
Cucina Etnica

Come preparare una cena indiana dall'a alla z

Per preparare un'ottima cena indiana per prima cosa bisogna essere a conoscenza della loro gastronomia. La gastronomia indiana è molto ricercata, in quanto è molto colorata ma allo stesso tempo presenta degli aromi molto speziati. Quest'ultimi alle...
Cucina Etnica

Come preparare gli spiedini di tofu impanati

Un piatto da proporre come secondo sono gli spiedini. Questa ricetta è molto facile da preparare e si possono adoperare molti alimenti. Dalla carne, al formaggio e anche dei cibi particolari, come il tofu. Si tratta di una ricetta semplice, che richiede...
Cucina Etnica

Come preparare il riso per il sushi

La cucina giapponese è una delle più diffuse e apprezzate da tempo. Tanto che, esistono molti ristoranti che si occupano di servire ottimi piatti orientali. Il sushi è uno dei più richiesti per la sua particolarità. Questo si può fare anche in casa...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.