Come preparare il gratin di patate e pomodori

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Siccome cuciniamo tutti i giorni, capita spesso di non avere idea di cosa cucinare per mangiare qualcosa di diverso dal solito, per cui ci capita sicuramente di ricercare su internet dei piatti innovativi. In questa guida, in particolare, vedremo come fare per riuscire preparare un gustosissimo gratin di patate e pomodori. Si tratta di una pietanza molto semplice da preparare ma, allo stesso tempo, anche molto gustosa e genuina.

25

Occorrente

  • Pomodori, patate, pan grattato, aglio, rosmarino, timo, olio evo, sale
35

Preparazione del composto

In una ciotola, versiamo del pangrattato e uniamo un pizzico di sale, qualche scaglietta di aglio e le spezie. Aggiungiamo poi dell'olio extra vergine di oliva e mescoliamo il tutto fino che il composto non avrà assunto un colore più scuro e una consistenza omogenea. Nel frattempo, prendiamo i pomodori e, dopo averli lavati accuratamente, li tagliamo a rondelle dello spessore di circa cinque/sette millimetri. Utilizziamo lo stesso procedimento con le patate: le sbucciamo e, dopo averle pulite sotto il rubinetto, affettiamo anche loro allo stesso modo.

45

Cottura

A questo punto ungiamo con dell'olio di semi una teglia e disponiamo le verdure. Il modo più simpatico per posizionarle è quello "a panino": si comincia con una fetta di pomodoro alla base, sulla quale si passerà una spolverata di pan grattato; il secondo strato sarà composto da una fetta di patata e un' altra spolverata e così via, facendo attenzione a non fare pile troppo alte per non creare difformità nella cottura. Questo metodo è utile in caso si disponga di un forno più piccolo del normale e ci si trovi a dover cucinare per più persone, dato che permette di concentrare più verdure in meno spazio. Dopo circa trenta minuti a 180 gradi, possiamo togliere la teglia dal forno e gustare un delizioso gratinato di patate e pomodori.

Continua la lettura
55

Metodo alternativo

Un altro metodo per preparare il gratin di patate e pomodori consiste nel prendere le patate, lavarle sotto l'acqua corrente, sbucciarle e tagliarle a fettine piuttosto sottili. Nel frattempo, mettere in una coppetta il pane raffermo, aggiungere 2 cucchiai d'acqua, il sale, il prezzemolo, un uovo e amalgamare con il pangrattato. Prendere i pomodori, lavarli sotto l'acqua e tagliarli a fettine sottili, più o meno spesse come le patate. Prendere una teglia e porre al di sopra la carta forno e una manciata di pane grattugiato con l'impasto preparato precedentemente le patate, poi aggiungere i pomodori e aggiungere un filo d'olio e del prezzemolo tritato. Cuocere in forno per circa 20 minuti a 160 °C, dopodiché gratinare sul grill per 5 minuti.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Antipasti

Come preparare il gratin di patate con mele e camembert

Volete presentare in tavola un piatto insolito a base di mele e patate? Ecco a voi lo squisito gratin di patate con mele e camembert da gustare appena sfornato. Questa specialità contiene solo sei ingredienti genuini e facili da reperire ma il risultato...
Antipasti

Ricetta: patate veloci al gratin

Per una cena all'ultimo minuto perché non lasciarci tentare da una ricetta di grande versatilità e velocità di preparazione come potrebbe essere quella delle patate al gratin. Nonostante la sua apparenza semplice, questa ricetta è in grado di soddisfare...
Antipasti

Come fare le patate al gratin

Le patate al gratin sono una tipica ricetta che ha origine in Francia. Successivamente, data la sua bontà, si è sviluppata in tutto il mondo, acquisendo diverse varianti a seconda delle tradizioni culinarie della zona in questione. La patata, un tubero...
Antipasti

Come preparare una gratin dauphinois veloce

Ogni giorno prepariamo da mangiare per la nostra famiglia, ma anche per i nostri amici. Soprattutto quando abbiamo degli ospiti a pranzo o a cena. Tra le ricette che possiamo preparare, quindi tra primi e secondi piatti, troviamo anche i dolci. Il dessert...
Antipasti

Ricetta: pomodori ripieni di riso, olive e patate

Il pomodoro è un ortaggio tra i più versatili in cucina. Proprio per questa sua caratteristica, non manca mai in casa. Che sia fresco o in scatola, il pomodoro è sempre presente. Ha molte proprietà nutrizionali, è ricco di acqua, potassio, antiossidanti...
Antipasti

Come preparare il gratin di finocchietti con pane all'acciuga

Se desiderate preparare un insolito antipasto o un gustoso contorno da servire assieme a secondi a base di pesce, ecco qua il piatto che fa proprio al caso vostro: il gratin di finocchietti con pane all'acciuga. Si tratta di una ricetta molto semplice...
Antipasti

Come preparare il gratin di scarola con acciughe

Il gratin di scarola con acciughe è un goloso secondo piatto a base di pesce e verdure. Può essere gustato caldo oppure freddo a seconda dei gusti personali. Assicuratevi di avere a portata di mano tutti gli ingredienti e iniziate subito a realizzare...
Antipasti

Come preparare i cavolfiori al gratin

Nell'orto invernale sboccia uno degli ortaggi più sorprendenti per bontà e proprietà nutritive. Stiamo parlando del cavolfiore, un vero e proprio elisir di benessere, perfetto per fare il pieno di vitamine e sali minerali. Le innumerevoli virtù nascoste...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.