Come preparare il gratin di scarola con acciughe

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il gratin di scarola con acciughe è un goloso secondo piatto a base di pesce e verdure. Può essere gustato caldo oppure freddo a seconda dei gusti personali. Assicuratevi di avere a portata di mano tutti gli ingredienti e iniziate subito a realizzare questa gustosa specialità. Leggendo attentamente la guida riportata a seguire non vi risulterà difficile comprendere come preparare un goloso gratin di scarola con acciughe.

26

Occorrente

  • 1,5 Kg di acciughe
  • 1,5 Kg di scarola
  • 3 spicchi d'aglio
  • un peperoncino rosso
  • un mazzetto di prezzemolo
  • un bicchiere di vino bianco
  • olio extravergine d'oliva
  • sale
36

Per prima cosa pulite accuratamente le acciughe fresche eliminando la testa, le viscere e la lisca centrale. Lavatele accuratamente sotto il getto della fontana e poi stendetele su un piano d’appoggio coperto con un telo di cotone in modo tale da farle asciugare bene. Quando l’acqua in eccesso sarà stata completamente assorbita, sistematele in una terrina e bagnatele con il vino bianco secco che avete a disposizione.
Pulite e lavate la scarola e poi tagliatela a listarelle.

46

Versate in una padella capiente un paio di cucchiai di olio extravergine d’oliva e mettetela sul fuoco. Aggiungete la scarola ben scolata e insaporite con un pizzico di sale. Mescolate accuratamente con un cucchiaio di legno poi coprite la padella con un coperchio di adeguate dimensioni e proseguite la cottura a fiamma vivace per un quarto d’ora.
Sbucciate l’aglio e trituratelo finemente assieme al peperoncino. Sminuzzate le foglie di basilico ben lavate e mettete quanto ottenuto in una ciotolina. Unite l’aglio, il peperoncino, un pizzico di sale e tre cucchiai d’olio extravergine d’oliva. Mescolate accuratamente e lasciate macerare questo composto almeno un’ora prima di adoperarlo.

Continua la lettura
56

Trascorso il tempo indicato prendete una pirofila capiente adatta per le cotture in forno. Ungete bene il fondo e poi create uno strato compatto con la scarola saltata in padella ben strizzata. Distribuiteci sopra una cucchiaiata di preparato a base di prezzemolo e peperoncino e proseguite con uno strato di acciughe con la pelle rivolta verso l’alto. Procedete in questo ordine formando una terrina a strati fino ad esaurire tutti gli ingredienti che avete a disposizione.

66

L’ultimo strato dovrà essere formato da acciughe allineate le une al fianco delle altre. Distribuiteci sopra l’olio con il prezzemolo rimasto e infornate a forno già caldo impostato sui 180°C.
Dopo circa venti minuti di cottura accendete il grill. Dopo altri cinque minuti, il vostro gratin sarà pronto per essere gustato. Togliete dal forno il gratin di scarola con acciughe e lasciatelo intiepidire prima di servirlo in tavola. Abbinatelo a un vino bianco ben refrigerato e secco oppure a un vino rosso molto delicato a temperatura ambiente.
Se volete rendere questa preparazione ancora più gustosa, aggiungete alla scarola stufata un paio di cipolle bianche tagliate a fettine molto sottili e una manciata di pinoli tostati a fiamma vivace: il successo sarà assicurato.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Antipasti

Come preparare il gratin di finocchietti con pane all'acciuga

Se desiderate preparare un insolito antipasto o un gustoso contorno da servire assieme a secondi a base di pesce, ecco qua il piatto che fa proprio al caso vostro: il gratin di finocchietti con pane all'acciuga. Si tratta di una ricetta molto semplice...
Antipasti

Come preparare le frittelle di scarola

Cucinare è una delle passioni che noi italiani abbiamo e gustare piatti sempre nuovi e sfiziosi ci riesce particolarmente bene. La nostra cucina è così rinomata e apprezzata che molti turisti vengono nel nostro paese per assaporarla. Le frittelle di...
Antipasti

Come preparare una gratin dauphinois veloce

Ogni giorno prepariamo da mangiare per la nostra famiglia, ma anche per i nostri amici. Soprattutto quando abbiamo degli ospiti a pranzo o a cena. Tra le ricette che possiamo preparare, quindi tra primi e secondi piatti, troviamo anche i dolci. Il dessert...
Antipasti

Come preparare il gratin di aringhe con patate

Anche una cena estiva last minute può riservare delle inaspettate sorprese! Per portare in tavola tutto il profumo del mare, lasciamoci ispirare da una ricetta semplicissima ma ricca di sapore. Le aringhe al gratin sono una preparazione veloce e molto...
Antipasti

Come preparare i cavolfiori al gratin

Nell'orto invernale sboccia uno degli ortaggi più sorprendenti per bontà e proprietà nutritive. Stiamo parlando del cavolfiore, un vero e proprio elisir di benessere, perfetto per fare il pieno di vitamine e sali minerali. Le innumerevoli virtù nascoste...
Antipasti

Come preparare il gratin di patate e pomodori

Siccome cuciniamo tutti i giorni, capita spesso di non avere idea di cosa cucinare per mangiare qualcosa di diverso dal solito, per cui ci capita sicuramente di ricercare su internet dei piatti innovativi. In questa guida, in particolare, vedremo come...
Antipasti

Come preparare il gratin di capesante ai pistacchi

Se volete presentare in tavola un antipasto originale, sfizioso ma semplice da realizzare, provate a preparare il gratin di capesante ai pistacchi. Si tratta di un piatto estremamente facile da preparare e non è certo indispensabile essere dei cuochi...
Antipasti

Come preparare il gratin di patate con mele e camembert

Volete presentare in tavola un piatto insolito a base di mele e patate? Ecco a voi lo squisito gratin di patate con mele e camembert da gustare appena sfornato. Questa specialità contiene solo sei ingredienti genuini e facili da reperire ma il risultato...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.