Come preparare il lampredotto toscano

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
16

Introduzione

La cucina italiana è rinomata e conosciuta in tutto il mondo. La varietà dei prodotti è favorita dalla posizione territoriale ed al tempo stesso dalla diversità degli aspetti paesaggisti che permettono di coltivare piante, ortaggi, frutti ed allevare diverse specie di animali. Si ha quindi la possibilità di preparare innumerevoli piatti pronti da gustare. Leggendo questo tutorial si possono avere delle indicazioni su come è possibile preparare il lampredotto toscano.

26

Occorrente

  • lampredotto, verdure.
36

Il lampredotto è un ingrediente che si può comprare già pulito dal macellaio per pochi euro. Esso è uno dei 4 stomaci dei bovini e si divide in due parti: gala e spannocchia. La gala è la zona che ha un sapore più deciso con una colorazione scura, quasi violacea. La spannocchia è la parte più gelatinosa, composta da parti grasse ed ha un colore biancastro. Per la preparazione del lampredotto bisogna lavare gli ingredienti rimuovendo le parti contuse. Successivamente si devono tagliare le verdure e versare in una pentola con acqua fredda. In seguito si deve salare e portarla all'ebollizione; in questo modo si prepara un delizioso brodo che si sposa perfettamente con la preparazione del lampredotto. Quando l'acqua sta per bollire bisogna mettere il lampredotto all'interno della pentola.

46

È consigliabile posizionare la gala verso il bordo della pentola per ottenere una cottura ottimale. Si lascia cuocere il tutto per circa un'ora; quando si nota che il lampredotto ha preso la consistenza desiderata bisogna estrarlo dalla pentola. Successivamente bisogna scolare il brodo all'interno di un contenitore differente. In base ai propri gusti si può decidere se separare o meno la gala dalla spannocchia. In questo modo si può gustare come meglio si desidera. Adesso si deve preparare il condimento per il lampredotto.

Continua la lettura
56

Oltre al brodo si deve preparare la salsa verde mettendo in un mixer il prezzemolo, l'olio extra vergine d'oliva, una fetta di pane ammorbidita nell'acqua, il sale, il pepe ed il succo di limone. Si miscela il tutto per 2/3 minuti in modo ottenere una salsa piuttosto cremosa. Successivamente si mette la salsa in una ciotola e si insaporisce con: sale, pepe ed una spolverata di peperoncino in polvere. A questo punto con un coltello si devono aprire i panini e si inserisce al loro interno il lampredotto. Poi, si mette il brodo a base di verdure insieme alla salsa verde. Il lampredotto toscano è pronto per essere gustato in tutta la sua bontà.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • possiamo inzuppare i panini nel brodo, per insaporire maggiormente la ricetta.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Carne

Come preparare la fiorentina tradizionale

La bistecca alla fiorentina è un piatto tipico della cucina toscana. È un tipo di carne ricavata da un taglio nobile e pregiato, solitamente viene preparato alla brace, ma per avere un ottimo risultato occorre conoscere delle piccole regole d'arte necessarie...
Carne

Come preparare le scaloppine al vin santo con funghi e tartufo

Tipico secondo piatto a base di carne di origine lombarda, le scaloppine sono molto amate e gettonate in tutte le regioni italiane. Nell'arte culinaria, questa pietanza viene preparata con delle fettine di vitello infarinate e fatte friggere nel olio...
Carne

Come preparare l'anatra al sesamo in padella

L'anatra è un tipico volatile d'acqua, dotato pertanto di piume impermeabili, molto colorate nel maschio per attrarre l'attenzione della femmina ai fini dell'accoppiamento, con zampe palmate per nuotare adeguatamente e con ampie ali che gli consentono...
Carne

Come preparare gli involtini di bresaola alle nocciole

La bresaola è un gustosissimo salume crudo dal gusto dolce e delicato. Così invitante, nutriente e leggera, la bresaola è ottima per preparare dei secondi piatti saporiti. Magari con un semplice condimento di pinzimonio. Oppure in accompagnamento a...
Carne

Come preparare il coniglio al sidro di mele con patate

Oggi vi andrò a spiegare come preparare il coniglio al sidro di mele con patate. Lo stufato risultante è incredibilmente semplice e delizioso. Il coniglio è un animale laborioso da preparare. Vi piace il petto di pollo costituito da carne fondamentalmente...
Carne

Come preparare la lonza alle castagne

Ecco una buona guida, attraverso il cui aiuto poter essere in grado d'imparare come preparare, nella nostra cucina ed anche con le nostre mani, la gustosissima lonza alle castagne. Grazie infatti alle castagne, potremo essere in grado di preparare un...
Carne

Come preparare gli involtini alla pizzaiola

Se abbiamo voglia di un secondo a base di carne che non sia la solita fettina ai ferri allora l'ideale sono gli involtini alla pizzaiola. Un ottimo piatto ideale anche da solo ad esempio per una cena in famiglia o con degli amici. Sono facili da preparare...
Carne

Come preparare i filetti di manzo ai carciofi

Molto spesso si ha voglia di stare in compagnia, ma non sapendo cosa preparare, o avendo poco tempo per organizzare una sfiziosa e complicatissima cena, si ricorre a piatti più semplici ma comunque di impatto. Questa ricetta che voglio proporvi oggi...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.