Come preparare il liquore al caffè

tramite: O2O
Difficoltà: facile
Come preparare il liquore al caffè
18

Introduzione

All'interno di questa guida, andremo a parlare di liquore. Nello specifico caso, come avrete sicuramente notato attraverso la lettura del titolo stesso di questa guida, andremo a concentrarci su Come preparare il liquore al caffè. Il liquore al caffè è davvero delizioso, e la sua preparazione non è affatto complessa. La sua cremosità e il gusto dolce e delicato lo rendono perfetto per una pausa golosa, da soli o in compagnia, magari accompagnato da biscotti e pasticcini, mentre l'inconfondibile aroma di caffè ne fa, anche, un ottimo digestivo da consumare a fine pasto. Si può scegliere di imbottigliarlo in piccole confezioni regalo e stupire amici e parenti durante le feste!

28

Occorrente

  • 300 ml di alcol puro
  • 1 litro di latte intero fresco
  • 6 tazzine di caffè
  • 600 gr di zucchero
  • 1 bustina di vanillina
  • Bottiglie di vetro
38

Innanzitutto dovete incominciare versando del latte fresco di tipo intero, all'interno di un pentolino, in modo tale che possiate farlo riscaldare, senza tuttavia arrivare a farlo bollire. Non appena si sarà riscaldato, togliete dal fuoco e aggiungete lo zucchero e la vanillina, mescolando per bene. Il composto dovrà bollire, a fiamma moderata, per almeno 5 minuti, trascorsi i quali, spegnete il fuoco e lasciate raffreddare completamente.

48

Ora, arrivati a questo punto, nell'attesa che il latte vada a raggiungere una temperatura ottimale, sfruttate questo tempo per dedicarvi alla preparazione del caffè. Dovrete prepararne all'incirca sei tazzine, ma la quantità varia in base all'intensità che vorrete dare al liquore stesso, che controllerete attraverso le dosi. Si può utilizzare la classica moka oppure la macchina per l'espresso, se preferite un gusto più forte e deciso.

Continua la lettura
58

Quando siete certi che sia il latte che il caffè siano a temperatura ambiente, procedete amalgamando tutti i componenti compreso l'alcol, che in questo modo non rischia di evaporare a causa del calore. Mescolate con cura, aiutandovi con un cucchiaio di legno, finché il tutto non sia perfettamente omogeneo. Ora, ciò che dovrete fare successivamente sarà filtrare il composto aiutandovi utilizzando un semplice colino, in modo tale da poter eliminare dei grumi che potrebbero essersi formati durante il periodo di cottura.

68

Il liquore al caffè è pronto per essere versato all'interno delle bottiglie, che devono essere rigorosamente di vetro, per garantirne una migliore conservazione e mantenerne tutta la freschezza. Dovete avere cura di tenerlo in frigo e agitarlo di tanto in tanto in quanto l'alcol tende a separarsi dal resto, ma non preoccupatevi perché è una cosa del tutto normale. L'ideale sarebbe aspettare almeno 15 giorni prima di consumarlo ma, in realtà, è possibile gustarlo sin da subito. Si conserva in frigo per circa 3 mesi.

78

Guarda il video

88

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Per renderlo ancora più goloso, servitelo con una spolverata di cacao!
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Vino e Alcolici

Come preparare un liquore di carrube

Oltre che per ricavare la farina, le carrube si possono impiegare anche per preparare un liquore. Il liquore di carrube è un ottimo digestivo ed è l'ideale per accompagnare un dessert di fine pasto. Se servito freddo, il liquore è anche un piacevole...
Vino e Alcolici

Come preparare il liquore allo zenzero

Lo zenzero è molto usato nella cucina italiana. Dai primi piatti ai dolci, offre un sapore aromatico molto simile a quello del limone. Un uso molto particolare dello zenzero è quello che lo vede protagonista in un liquore dal gusto forte e deciso, quello...
Vino e Alcolici

Come preparare il liquore alla panna e fragole

Per concludere un buon pranzo o una buona cena, generalmente si offre ai propri ospiti un buon liquore che aiuta la digestione delle pietanze appena consumate. Esistono moltissimi tipi di liquori e generalmente in questi casi preferiamo acquistarli già...
Vino e Alcolici

Come preparare il liquore alla mela

Ideale da gustare a fine pasto, come rinfrescante digestivo o anche prima del pasto come aperitivo ghiacciato, il liquore alla mela non è particolarmente difficile da preparare. Il gusto delicato ma non invadente della mela lo rende anche perfetto per...
Vino e Alcolici

Come preparare il liquore di mirto

Il liquore di mirto è un tipico liquore della regione sarda, ottenuto a partire da una pianta arbustiva spontanea che ricopre gran parte del territorio naturale di questa regione: il mirto. Nei semplicissimi passi successivi di questa breve guida, in...
Vino e Alcolici

Come preparare il liquore alla banana

Il liquore è un alcolico molto forte che spesso si usa per accompagnare i dolci dopo cena. Proprio per la sua caratteristica di essere fortemente alcolico non è sempre gradito da tutti.Esistono moltissimi gusti di liquori e moltissime gradazioni. Ad...
Vino e Alcolici

Come preparare il liquore al melograno

Il melograno è un frutto che si presta molto bene ad essere consumato fresco, sia per preparare deliziosi piatti a base di carne, ma anche per realizzare dei liquori molto buoni. Se siete interessati a volete preparare un buon liquore con le vostre mani,...
Vino e Alcolici

Come preparare il liquore di more

Agli appassionati di liquori e grappe fatte in casa ecco l'ultimo ritrovato del gusto: il liquore di more. Forse non se ne è sentito parlare abbastanza negli ultimi tempi... Sarà perché è una novità, ma il suo gusto è sicuramente unico e prelibato....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.