Come preparare il liquore al cardamomo

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

L’Elettaria cardamomum, conosciuta anche come cardamomo, è una pianta sempreverde perenne originaria della zona compresa fra il sud dell’India e lo Sri Lanka, oggi viene coltivata anche in Guatemala, Tanzania e Vietnam. Le sue bacche contengono semini molto aromatici e solitamente vengono vendute intere ed essiccate, in quanto i semi da soli perdono rapidamente il loro aroma. Per chi ama dilettarsi ai fornelli, nella seguente guida, vi illustrerò come preparare un delizioso liquore al cardamomo, che può essere utilizzato per realizzare torte, biscotti, salse e piatti a base di carne e pesce o comunque tutte quelle pietanze nella cui preparazione impiegate il cardamomo. Vediamo quindi come procedere.

26

Occorrente

  • 1/4 di tazza di bacche di cardamomo
  • 1/4 di cucchiaino di semi di finocchio
  • 2 arance (di cui userete unicamente la buccia)
  • 3 tazze di vodka
  • 1 tazza e 1/2 di sciroppo
  • barattolo in vetro ermetico
  • colino a maglia finissima o telo per setacciare formaggi
  • mortaio
36

Innanzitutto, il primo passaggio da compiere consiste nel versare le bacche di cardamomo ed il finocchio in un mortaio e con l’aiuto del pestello, schiacciarle fino a macinarne completamente i semi. Se non disponete di un mortaio, potete anche sostituirlo con un cucchiaio ed utilizzarne il retro per schiacciare i semi. Fatto ciò, trasferite i semi in un barattolo in vetro sterilizzato con tappo a chiusura ermetica, ed aggiungete le bucce d’arancia, la vodka bianca, che (dev'essere trasparente e non aromatizzata, dal contenuto alcolico pari al 40%), quindi dategli una mescolata rapida, chiudete col tappo ermetico e lasciate macerare in infusione per un paio di settimane in un luogo buio a temperatura ambiente (18-20°C), ricordandovi di tanto in tanto di agitarlo.

46

Trascorso il tempo aggiungete lo sciroppo, mescolate, richiudete e lasciate nuovamente macerare per ulteriori 2 settimane al riparo dalla luce, sempre mescolando occasionalmente. Successivamente, realizzare lo sciroppo è davvero molto semplice: basta portate ad ebollizione l’acqua con lo zucchero, ed ecco fatto. Dopo 15 giorni, filtrate l’infuso almeno un paio di volte, o perlomeno, fino ad ottenere un liquore trasparente e privo di residui di fondo, quindi conservatelo in una bottiglia in vetro o in altro barattolo a chiusura ermetica, che avrete previamente sterilizzato.

Continua la lettura
56

Il liquore al cardamomo va servito a temperatura ambiente in bicchieri adatti, preferibilmente in un calice in cristallo trasparente, dal bordo sottile, provvisto di stelo e dalla coppa capiente, come per il vino rosso, affinché possa respirare e se ne possano apprezzare aroma e colore. Riscontrerete un sapore lievemente floreale e molto aromatico, insieme ad una colorazione dorata-ambrata. Se non amate il sapore del finocchio, potete sostituirlo con 3 cucchiaini di semi d’anice, se invece prediligete i sapori molto decisi nel barattolo a macerare, aggiungete un bastoncino di cannella ed un chiodo di garofano.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Oltre ad essere una spezia molto rinomata ed apprezzata, il cardamomo ha proprietà antisettiche e depurative.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Vino e Alcolici

Come preparare il liquore allo zenzero

Lo zenzero è molto usato nella cucina italiana. Dai primi piatti ai dolci, offre un sapore aromatico molto simile a quello del limone. Un uso molto particolare dello zenzero è quello che lo vede protagonista in un liquore dal gusto forte e deciso, quello...
Vino e Alcolici

Come preparare il liquore alla panna e fragole

Per concludere un buon pranzo o una buona cena, generalmente si offre ai propri ospiti un buon liquore che aiuta la digestione delle pietanze appena consumate. Esistono moltissimi tipi di liquori e generalmente in questi casi preferiamo acquistarli già...
Vino e Alcolici

Come preparare il liquore alla mela

Ideale da gustare a fine pasto, come rinfrescante digestivo o anche prima del pasto come aperitivo ghiacciato, il liquore alla mela non è particolarmente difficile da preparare. Il gusto delicato ma non invadente della mela lo rende anche perfetto per...
Vino e Alcolici

Come preparare il liquore di mirto

Il liquore di mirto è un tipico liquore della regione sarda, ottenuto a partire da una pianta arbustiva spontanea che ricopre gran parte del territorio naturale di questa regione: il mirto. Nei semplicissimi passi successivi di questa breve guida, in...
Vino e Alcolici

Come preparare il liquore alla banana

Il liquore è un alcolico molto forte che spesso si usa per accompagnare i dolci dopo cena. Proprio per la sua caratteristica di essere fortemente alcolico non è sempre gradito da tutti.Esistono moltissimi gusti di liquori e moltissime gradazioni. Ad...
Vino e Alcolici

Come preparare il liquore al melograno

Il melograno è un frutto che si presta molto bene ad essere consumato fresco, sia per preparare deliziosi piatti a base di carne, ma anche per realizzare dei liquori molto buoni. Se siete interessati a volete preparare un buon liquore con le vostre mani,...
Vino e Alcolici

Come preparare il liquore di more

Agli appassionati di liquori e grappe fatte in casa ecco l'ultimo ritrovato del gusto: il liquore di more. Forse non se ne è sentito parlare abbastanza negli ultimi tempi... Sarà perché è una novità, ma il suo gusto è sicuramente unico e prelibato....
Vino e Alcolici

Come preparare il liquore di mirto bianco

La Sardegna è una regione che ha tanto da offrire, sotto ogni punto di vista: dai paesaggi incontaminati ai reperti archeologici, dall'ospitale folklore ad una enogastronomia ricca e variegata, non c'è persona al mondo che non possa amare un po' di...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.