Come preparare il liquore al tè

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Come preparare il liquore al tè

Normalmente, si associa il tè ad una classica tazza fumante da sorseggiare nei momenti di relax o, in alternativa, ad una bibita dissetante da consumare nelle calde giornate estive. Forse non sai che da quest'infuso puoi ottenere un liquore dagli effetti tonici, stimolanti e digestivi. Semplice e veloce da preparare è alla portata di tutti. Servilo a temperatura ambiente o fresco dopo i pasti. Il suo gusto ti conquisterà. Ecco pertanto come procedere.

26

Occorrente

  • 1 litro d'acqua
  • 4 cucchiai di tè verde
  • 600 ml di alcool a 90°
  • 1 stecca di vaniglia
  • 400 g di zucchero
36

Infusione

Per preparare uno straordinario liquore da servire dopo i pasti ai tuoi commensali, porta ad ebollizione un litro d'acqua. Puoi utilizzare anche quella del rubinetto, ma se troppo "dura" opta per una bottiglia di acqua naturale. Quindi, metti in infusione le foglie di tè, preferibilmente verde (va benissimo qualsiasi altra varietà d'infuso) e fai riposare per alcune ore. Se preferisci un gusto più marcato aumenta le dosi. Copri la pentola con un coperchio per non far disperdere l'aroma. Aggiungi lo zucchero, meglio se di canna, la vaniglia a pezzi e riporta ad ebollizione per una decina di minuti a fiamma moderata.

46

Conservazione

Aggiungi o riduci lo zucchero per un liquore più o meno dolce. A bollore, spegni e lascia raffreddare completamente il tè. Filtralo quindi con un colino a maglie strette per un paio di volte. Quindi, procedi con un ultimo filtraggio stavolta con un canovaccio o una garza. Aggiungi l'alcool, in base al tuo gusto. Versa poi il tutto in una bottiglia grande ed agita energicamente. A questo punto, travasa il liquore al tè in piccole bottiglie in vetro preferibilmente scuro e sigillale per bene. Fai riposare per due mesi al buio prima di consumare il liquore. Tuttavia, più lo lasci a riposo e più acquista sapore e corposità.

Continua la lettura
56

Preparazione alternativa

In alternativa, puoi preparare il liquore al tè in pochissimo tempo, aggiungendo in un contenitore 1 litro di tè ed una bottiglia di vodka da un litro e mezzo circa. Copri e delicatamente agita gli ingredienti. Metti da parte e scuoti periodicamente. L'infusione non dovrebbe richiedere più di 10 ore, a seconda dell'intensità e dell'aroma dei tannini presenti nel tè. Nel frattempo, realizza uno sciroppo unendo una tazza di miele (o zucchero) e dell'acqua in una casseruola media. Scalda a fuoco medio-basso, mescolando continuamente, fino ad ottenere una miscela trasparente. Togli dal fuoco e lascia raffreddare completamente. Filtra l'infuso con un filtro da caffè e versalo nello sciroppo. Degusta il liquore al tè dopo poche ore. Quando raggiungerà il gusto che più ti aggrada, servilo in tavola dopo i pasti.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Utilizza preferibilmente le foglie di tè verde
  • Fai riposare il liquore per almeno due mesi
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Vino e Alcolici

Come preparare il liquore allo zenzero

Lo zenzero è molto usato nella cucina italiana. Dai primi piatti ai dolci, offre un sapore aromatico molto simile a quello del limone. Un uso molto particolare dello zenzero è quello che lo vede protagonista in un liquore dal gusto forte e deciso, quello...
Vino e Alcolici

Come preparare liquore di vaniglia

Le bacche di vaniglia rappresentano un valido rimedio per lo stress e l'insonnia. Hanno, infatti, un potere antiossidante per le cellule e sono anche un ottimo afrodisiaco. Perché, allora, non usare questo ingrediente dalla mille qualità, per preparare...
Vino e Alcolici

Come preparare il liquore alla panna e fragole

Per concludere un buon pranzo o una buona cena, generalmente si offre ai propri ospiti un buon liquore che aiuta la digestione delle pietanze appena consumate. Esistono moltissimi tipi di liquori e generalmente in questi casi preferiamo acquistarli già...
Vino e Alcolici

Come preparare il liquore di mirto

Il liquore di mirto è un tipico liquore della regione sarda, ottenuto a partire da una pianta arbustiva spontanea che ricopre gran parte del territorio naturale di questa regione: il mirto. Nei semplicissimi passi successivi di questa breve guida, in...
Vino e Alcolici

Come preparare il liquore al melograno

Il melograno è un frutto che si presta molto bene ad essere consumato fresco, sia per preparare deliziosi piatti a base di carne, ma anche per realizzare dei liquori molto buoni. Se siete interessati a volete preparare un buon liquore con le vostre mani,...
Vino e Alcolici

Come preparare il liquore alla banana

Il liquore è un alcolico molto forte che spesso si usa per accompagnare i dolci dopo cena. Proprio per la sua caratteristica di essere fortemente alcolico non è sempre gradito da tutti.Esistono moltissimi gusti di liquori e moltissime gradazioni. Ad...
Vino e Alcolici

Come preparare il liquore di more

I liquori sono delle preparazioni particolarmente impegnative e vanno fatti seguendo alcune regole precise. Sono piccoli sorsi di bontà che contengono essenze, zucchero, aromi e frutta. Ma occorre ricordare, che vanno bevuti con moderazione. Poiché...
Vino e Alcolici

Come preparare il liquore alla liquirizia

La liquirizia è una pianta perenne, le cui proprietà digestive, diuretiche, antinfiammatorie, espettoranti e protettivi della mucosa gastrica sono conosciute fin dall'antichità. La virtù che ha maggiormente contribuito alla sua diffusione è rappresentata...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.