Come preparare il liquore alla panna e fragole

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Per concludere un buon pranzo o una buona cena, generalmente si offre ai propri ospiti un buon liquore che aiuta la digestione delle pietanze appena consumate. Esistono moltissimi tipi di liquori e generalmente in questi casi preferiamo acquistarli già pronti spendendo però cifre abbastanza elevate. In alternativa, potremo provare a preparare vari tipi di questa bevanda con le nostre mani, in questo modo andremo a realizzare dei liquori differenti dai classici in modo da stupire tutti i nostri invitati. Per fare ciò, non dovremo fare altro che cercare su internet, fra le moltissime guide esistenti, quella che ci illustrerà tutti i passaggi da seguire per riuscire a preparare il liquore che desideriamo provare. Nei passi successivi di questa guida, in particolare, vedremo come fare per riuscire a preparare un gustosissimo liquore alla panna e fragole.

26

Occorrente

  • 1/2 lt. di alcool a 95°
  • 1/2 lt. di panna fresca da montare
  • 300 gr. di fragole
  • il succo di 1/2 limone non trattato
  • 1/2 lt. di latte fresco
  • 700 gr. di zucchero
  • Bottiglia di vetro
36

L'ingrediente principale per preparare il liquore alla panna e fragole è l'alcool. L'alcool da liquore è incolore, quindi alla vista appare trasparente come acqua, è una sostanza volatile, cioè soggetta a rapida evaporazione. Questa sostanza ha un odore intenso ma allo stesso tempo gradevole ed è reperibile in commercio a 95° o a 45°. Per il nostro liquore alla panna e fragole utilizziamo l'alcool a 95°. Essendo la nostra creazione un liquore dovremo miscelare alcool, zucchero, sostante che conferiscono aroma e coloranti naturali.

46

Iniziamo a preparare il liquore alla panna e fragole. Innanzitutto laviamo le fragole e priviamole del picciolo. Successivamente tamponiamole delicatamente per eliminare l'acqua in eccesso. Mettiamo nella ciotola del mixer le fragole, lo zucchero ed il limone. Accendiamo il mixer e tritiamo il tutto. Successivamente prendiamo una pentola e versiamo al suo interno il latte fresco, la panna fresca ed il composto ottenuto con il mixer. Poniamo la pentola sul fuoco e portiamo ad ebollizione mescolando con cura e continuamente. Facciamo bollire la crema per alcuni minuti, massimo due, e poi spegniamo il fuoco. Per unire l'alcool da liquore alla crema ottenuta dobbiamo aspettare che questa raffreddi completamente. Quando la crema risulta adeguatamente fredda aggiungiamo l'alcool da liquore a 95°. Amalgamiamo il tutto e versiamo il liquore alla panna e fragole in una bottiglia di vetro capiente, aiutandoci con un imbuto ed un mestolo. Mettiamo la bottiglia in frigo, quando il liquore alla panna e fragole sarà freddo potremo finalmente gustarlo e condividerlo con i nostri amici.

Continua la lettura
56

Possiamo servire e consumare il nostro liquore alla panna e fragole dopo i pasti, nel pomeriggio oppure in tarda serata. Serviamo il liquore alla panna e fragole in piccoli bicchieri di vetro oppure in bicchieri a stelo sottile di forma allungata. L'importante è non dimenticare di guarnire i bicchieri con una fragola e una fetta di limone. Serviamo il nostro liquore alla panna e fragole rigorosamente freddo.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Rispettare la dose minima di zucchero prevista, 100 gr/lt
  • Consumare il liquore rigorosamente freddo
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Vino e Alcolici

Come preparare il rosolio di fragole

I liquori fatti in casa sono senza dubbio migliori di quelli confezionati. Vengono fatti con amore e pazienza, scegliendo solo prodotti della miglior qualità. Si utilizzano spesso antiche ricette, tramandate dalle nonne. A volte realizzare un liquore...
Vino e Alcolici

Come preparare il liquore alla mela

Ideale da gustare a fine pasto, come rinfrescante digestivo o anche prima del pasto come aperitivo ghiacciato, il liquore alla mela non è particolarmente difficile da preparare. Il gusto delicato ma non invadente della mela lo rende anche perfetto per...
Vino e Alcolici

Come preparare la crema di liquore al cocco

Arriva l'estate e ci vuole qualcosa di fresco da bere. Passare in rassegna il reparto alcolici del supermercato può essere una soluzione, ma sicuramente non è la più divertente. Con un po' di inventiva e mezzi minimi si possono preparare in casa liquori...
Vino e Alcolici

Come preparare il liquore allo zenzero

Lo zenzero è molto usato nella cucina italiana. Dai primi piatti ai dolci, offre un sapore aromatico molto simile a quello del limone. Un uso molto particolare dello zenzero è quello che lo vede protagonista in un liquore dal gusto forte e deciso, quello...
Vino e Alcolici

Come preparare liquore di vaniglia

Le bacche di vaniglia rappresentano un valido rimedio per lo stress e l'insonnia. Hanno, infatti, un potere antiossidante per le cellule e sono anche un ottimo afrodisiaco. Perché, allora, non usare questo ingrediente dalla mille qualità, per preparare...
Vino e Alcolici

Come preparare il liquore al melograno

Il melograno è un frutto che si presta molto bene ad essere consumato fresco, sia per preparare deliziosi piatti a base di carne, ma anche per realizzare dei liquori molto buoni. Se siete interessati a volete preparare un buon liquore con le vostre mani,...
Vino e Alcolici

Come preparare un liquore di carrube

Le carrube, tipiche del mediterraneo, sono dei baccelli scuri simili ai fagiolini che si ottengono dall'albero di carruba. Al loro interno contengono dei semini che vengono principalmente impiegati per produrre farina ma, non tutti sanno che, possono...
Vino e Alcolici

Come preparare il liquore all'amarena

L'amarena, conosciuta anche come "visciola" o "marasca", è una varietà più acidula della ciliegia, ma non per questo meno gustosa. Il suo utilizzo è molto frequente in cucina, in particolar modo per tutto ciò che riguarda dolci e creme, come ad esempio...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.