Come preparare il liquore di limoni

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Preparare liquori in casa richiede passione e utilizzo di prodotti di ottima qualità, se avete entrambi questi ingredienti potete cimentarvi nella preparazione di diversi tipi di liquori. Quello che vi presentiamo in questa guida è il procedimento da seguire per preparare il liquore di limoni, che può essere il limoncello o la crema di limoncello. In realtà è molto semplice e bastano pochi ingredienti e un po' di pazienza per riuscire a gustare un buon liquore. Vediamo allora come preparare il liquore di limoni.

26

Occorrente

  • 10 limoni non trattati
  • Alcool 95 gradi 1 litro
  • 700 g di zucchero
  • 1 litro latte intero fresco
36

Fase della macerazione delle bucce del limone nell'alcool

Occorrerà, dunque, prendere una decina di limoni non trattati, e lavarli con cura. Asciughiamoli e mettiamoli da parte. Prendiamo i limoni e ricaviamo la buccia, facendo però attenzione a non prendere la parte bianca. Questa, infatti, risulta essere solitamente troppo amara e rovinerebbe dunque il sapore del nostro liquore fatto in casa. Mettiamo le bucce in un barattolo di vetro e aggiungiamo l'alcool; chiudiamo per bene il barattolo e mettiamo a riposare il tutto per almeno 4 settimane in un luogo al riparo dalla luce.

46

Preparazione del limoncello

Trascorso questo tempo dobbiamo prendere 1 litro d'acqua e metterlo sul fuoco, aggiungiamo 500 g di zucchero e a fuoco molto lento lasciamo che lo zucchero si sciolga. A questo punto versiamo lo sciroppo nel contenitore con le bucce, facciamo riposare per un'ora circa e poi filtriamo il liquore. Versiamo il limoncello all'interno di una o più bottiglie e aspettiao almeno 3 settimane prima di consumarlo.

Continua la lettura
56

Preparazione della crema di limone

Se invece desideriamo una consistenza più cremosa e fare la crema di limone, occorrerà aggiungere altri ingredienti alla preparazione base che vi abbiamo illustrato nel primo passo, cioè il latte intero. Prendiamo il latte intero e portiamoli ad ebollizione insieme a 700 g di zucchero. Se volete potete aggiungere un baccello di vaniglia aperto nel senso della lunghezza, ma potete benissimo omettere questo passaggio. Lasciamo riposare il latte fino a quando non si sarà completamente raffreddato. Questo passaggio è fondamentale, perché se unite l'alcool al latte ancora tiepido rovinate tutto, in quanto il latte tenderà a rapprendersi tipo una stracciatella. Togliamo la pellicola che si forma nella parte superiore del composto. Intanto prendiamo il contenitore ermetico con l'alcool e filtriamolo accuratamente. A questo punto non ci resterà che aggiungere il liquore al composto realizzato con il latte, mescolare e poi filtrare. Riempite le bottiglie con la crema di limone e conservate in frigorifero. Prima di consumare la crema, aspettate almeno 2 settimane.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Volendo, potete sostituire l'alcool con dell'acquavite neutra.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Vino e Alcolici

Come preparare il liquore alla mela

Ideale da gustare a fine pasto, come rinfrescante digestivo o anche prima del pasto come aperitivo ghiacciato, il liquore alla mela non è particolarmente difficile da preparare. Il gusto delicato ma non invadente della mela lo rende anche perfetto per...
Vino e Alcolici

Come preparare un liquore di carrube

Oltre che per ricavare la farina, le carrube si possono impiegare anche per preparare un liquore. Il liquore di carrube è un ottimo digestivo ed è l'ideale per accompagnare un dessert di fine pasto. Se servito freddo, il liquore è anche un piacevole...
Vino e Alcolici

Come preparare il liquore allo zenzero

Lo zenzero è molto usato nella cucina italiana. Dai primi piatti ai dolci, offre un sapore aromatico molto simile a quello del limone. Un uso molto particolare dello zenzero è quello che lo vede protagonista in un liquore dal gusto forte e deciso, quello...
Vino e Alcolici

Come preparare liquore di vaniglia

Le bacche di vaniglia rappresentano un valido rimedio per lo stress e l'insonnia. Hanno, infatti, un potere antiossidante per le cellule e sono anche un ottimo afrodisiaco. Perché, allora, non usare questo ingrediente dalla mille qualità, per preparare...
Vino e Alcolici

Come preparare il liquore alla panna e fragole

Per concludere un buon pranzo o una buona cena, generalmente si offre ai propri ospiti un buon liquore che aiuta la digestione delle pietanze appena consumate. Esistono moltissimi tipi di liquori e generalmente in questi casi preferiamo acquistarli già...
Vino e Alcolici

Come preparare il liquore di mirto

Il liquore di mirto è un tipico liquore della regione sarda, ottenuto a partire da una pianta arbustiva spontanea che ricopre gran parte del territorio naturale di questa regione: il mirto. Nei semplicissimi passi successivi di questa breve guida, in...
Vino e Alcolici

Come preparare il liquore al melograno

Il melograno è un frutto che si presta molto bene ad essere consumato fresco, sia per preparare deliziosi piatti a base di carne, ma anche per realizzare dei liquori molto buoni. Se siete interessati a volete preparare un buon liquore con le vostre mani,...
Vino e Alcolici

Come preparare il liquore alla banana

Il liquore è un alcolico molto forte che spesso si usa per accompagnare i dolci dopo cena. Proprio per la sua caratteristica di essere fortemente alcolico non è sempre gradito da tutti.Esistono moltissimi gusti di liquori e moltissime gradazioni. Ad...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.