Come preparare il pane alla zucca

tramite: O2O
Difficoltà: media
Come preparare il pane alla zucca
15

Introduzione

Il pane è uno degli alimenti che maggiormente caratterizzano la dieta mediterranea. Spesso proposto in alternativa alla pasta, può essere preparato o accompagnato in svariati modi. Un abbinamento davvero originale è quello con la zucca. In questa guida vogliamo illustrarvi come preparare il pane alla zucca, un alimento sano, genuino e con molte capacità nutritive.

25

Occorrente

  • 700 g di polpa di zucca, lievito di birra, semi di papavero q.b., 200 g di farina, acqua.
35

Impastare la farina

Per la realizzazione di questa ricetta è possibile utilizzare sia il lievito di birra (quello venduto in panetti presso qualsiasi supermercato), sia il lievito madre, che presuppone un processo di preparazione più lungo. Anche la pasta madre, volendo, si può comperare già pronta per l'uso. Se invece volete preparare il tutto in casa, basta impastare la farina con l'acqua, fino ad ottenere una massa omogenea. Lasciate quindi riposare l'impasto coperto da un panno umido per almeno 24 ore in un luogo che sia il più possibile riparato. Procedete poi come segue.

45

Preparare la zucca

Veniamo dunque alla preparazione del pane con la zucca vero e proprio. Per prima cosa dovrete pulire la zucca eliminando i semi e la parte interna filamentosa. Poi passate al forno per una cottura superficiale. Una volta cotta, create una purea passando il tutto in un frullatore e mettetela da parte ad intiepidire. Successivamente cominciate a lavorare la farina 0 con il lievito di birra, oppure con il lievito madre. Se il lievito madre dovesse avanzarvi, non gettatelo. Potrà sempre esservi utile per la preparazione di qualche altro dolce. Al composto unite quindi la polpa di zucca che avete fatto raffreddare precedentemente, poi suddividete l'impasto in panetti (che devono avere lo stesso peso) e fateli lievitare per circa 6 ore, al riparo dalla corrente e coprendoli con un telo.

Continua la lettura
55

Cuocere al forno

Quando le pagnotte saranno ben lievitate, arricchitele nei semi di papavero. Questo passaggio non è obbligatorio ai fini della riuscita del pane, ma conferirà alla preparazione una croccantezza particolare. Poggiate quindi i panetti su una teglia rivestita con della carta forno e incideteli superficialmente con un coltello, formando una sorta di "X", che permetterà all'impasto di cuocere in maniera uniforme. Cuocete in forno preriscaldato a 250° per 10 minuti, dopodiché abbassate la temperatura a 180° e continuate la cottura per circa 50 minuti. La preparazione si può dunque considerare terminata. Togliete quindi il vostro pane dal forno, fatelo raffreddare e gustatevelo accompagnandolo con salumi o verdure grigliate.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Antipasti

Come preparare lo sformato filante di zucca

La zucca è uno dei vegetali più ricchi di carotenoidi, pigmenti con la funzione di proteggere la nostra pelle dai radicali liberi stimolati dai raggi solari. Il nostro organismo, assorbendoli, li trasforma in vitamina A, contrastando l'invecchiamento...
Antipasti

5 antipasti veloci con la zucca

Cosa ci fa capire che l'autunno è arrivato? Beh, tante cose: il clima più freddo, le foglie che cadono, i primi malanni, ma anche il cambiamento che avviene tra i banconi dei fruttivendoli. Se pensiamo agli ortaggi autunnali, non possiamo non pensare...
Primi Piatti

3 primi light con la zucca gialla

In questa breve guida, voglio proporvi 3 primi piatti veloci e light, che hanno come protagonista la zucca gialla. La zucca, è un ortaggio che si presta benissimo a molte preparazioni culinarie. Tante infatti sono le ricette nelle quali la zucca è protagonista,...
Antipasti

4 ricette con i fiori di zucca

I fiori di zucca sono uno degli alimenti più sfruttato nella cucina mediterranea. A dispetto di quanto si possa pensare, infatti, questi fiori sono alla base di numerose ricette regionali, pur non avendo magari la fama che meritano. In questa guida sintetizzeremo...
Antipasti

Come preparare i vasetti di zucca in agrodolce

I vasetti di zucca in agrodolce sono una ricetta che si prepara tipicamente in autunno, quando iniziano ad uscire le prime zucche, che sono le più tenere e saporite. Preparare i vasetti di zucca è abbastanza semplice, ma va fatto in diversi step e quindi...
Antipasti

Zucca in agrodolce alla siciliana

Con l'arrivo nell'autunno è possibile preparare sfiziose ricette, soprattutto grazie alla presenza di vari ortaggi, salutari e squisiti da poter gustare. Con la zucca, per esempio, è possibile preparare degli ottimi primi piatti, dei secondi deliziosi...
Antipasti

Come preparare una crema di zucca light

La zucca rappresenta un ortaggio della stagione autunnale che si può preparare in svariate maniere possibili. Con questo ingrediente, infatti, si possono ricavare dei primi piatti, dei contorni e degli stuzzicanti aperitivi. Tra l'altro, la zucca è...
Primi Piatti

Ricetta: crema di zucca con crostini

La crema di zucca con crostini è il piatto ideale per mangiare con gusto facendo attenzione alla linea. La zucca ha infatti poche calorie ma tanti benefici effetti sull'organismo. È un ortaggio ricco di sostanze antiossidanti e del prezioso beta-carotene....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.