Come preparare il pane allo zenzero fresco

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Il pane allo zenzero è apprezzato moltissimo in tavola ed in particolar modo per una prima colazione o per una merenda pomeridiana. Prepararlo in casa non è affatto difficile, per cui basta avere un minimo di praticità nell'impastare e poi creare delle gustose pagnotte da servire in tavola o magari congelare per consumarle durante dei giorni di festa. A tale proposito, ecco le istruzioni su come preparare il pane allo zenzero fresco.

25

Occorrente

  • Farina 400 gr.
  • Sciroppo di zucchero 200 gr.
  • Burro 100 gr.
  • Zucchero di canna 100 gr
  • Zenzero 2 cucchiaini
  • Latte 200 ml.
  • Uova 2
  • Lievito 1
  • Cannella 1/2 cucchiaino
35

Sciogliere burro e zucchero

Per iniziare fate sciogliere del burro a bagnomaria e poi nello stesso recipiente aggiungete lo zucchero, e delle bucce di limone grattugiate e girate in modo da favorirne l'amalgama. A questo punto aggiungete anche dello sciroppo preventivamente preparato con altro zucchero e girate energicamente, per poi lasciar raffreddare il tutto. Quando ciò avviene, versate anche dello zenzero fresco grattugiato.

45

Preparare l'impasto

A questo punto potete preparare l'impasto, per cui in una zuppiera di plastica abbastanza alta e larga, versate la farina, il lievito un pizzico di cannella in polvere e girate accuratamente in modo da amalgamare bene il tutto. Fatto ciò, in un altro recipiente sbattere delle uova con un frullino manuale e quando diventano cremose aggiungeteci anche del latte. Adesso potete unire i due composti e mescolarli energicamente, dopodiché potete aggiungere il liquido preparato all'inizio (burro e zucchero), ottenendo in pratica una sostanza omogenea, densa e senza grumi. A questo punto prendete uno stampo e all'interno cospargetelo con abbondante burro e farina, e poi versateci il composto, inserendolo successivamente nel forno ad una temperatura di 160 gradi, e lasciatelo cuocere per almeno 35 minuti. A metà cottura, vi conviene fare la prova dello stuzzicadenti per verificarne l'andamento, e alla fine potete togliere lo stampo dal forno, una volta che l'impasto vi appare di un colore bruno scuro.

Continua la lettura
55

Sigillare il pane

Una volta tolto dal forno il pane allo zenzero, lo fate raffreddare, dopodichè lo sigillate a pezzi in un sacchetto trasparente per alimenti, in modo da evitare che a contatto con l'aria si indurisca. Grazie a questa accortezza, giorno per giorno ed almeno per una settimana, potrete servirlo sempre fresco in tavola per la colazione dei vostri bambini, oppure usarlo con companatico per accompagnare dei secondi piatti, in presenza di ospiti di riguardo che saranno a loro volta ben lieti di assaporare un pane fatto in casa con un ingrediente fresco, profumato e soprattutto inusuale per aspetto e gusto.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pesce

Filetto di spigola allo zenzero e vino bianco

Una cena o un pranzo a base di pesce fresco, gustoso e succulento, è sempre ideale per entusiasmare gli ospiti che sederanno alla vostra tavola. Se avete acquistato un filetto di spigola per esempio, una ricetta davvero ottima da preparare è quella...
Carne

Ricetta: pollo al limone e zenzero

Sempre più persone preferiscono alla carne rossa, la carne di pollo e di tacchino perché più leggera, ideale per chi ha problemi di colesterolo e segue una dieta equilibrata. Tante sono le ricette con il pollo e tanti gli ingredienti che lo rendono...
Pesce

Ricetta: pezzogna zenzero e bergamotto

La pezzogna è un pesce dalla carne bianca e gustosa proveniente dalla tradizione partenopea (gli esemplari più pregiati si pescano nel Tirreno meridionale). Il nome particolare proviene probabilmente dalla forma della pinna, che ricorda un artiglio...
Antipasti

Tagliata di tonno al profumo di zenzero

La tagliata di tonno è salita alla ribalta nei ristoranti alla moda negli anni ’90 ed essendo un piatto molto salutare e prelibato, oggi è diventato un alimento sempre piú comune anche nella nostra cucina. Se vi siete stancati della classica preparazione...
Pesce

Ricetta: filetti di orata al limone e zenzero

Uno degli alimenti che merita di essere particolarmente apprezzato è il pesce. A volte, è difficile da reperire fresco, soprattutto nelle grandi città, rimanendo talvolta carente nella nostra dieta per le sue proteine così importanti al nostro organismo....
Consigli di Cucina

Zenzero: 10 idee per inserirlo nella vostra dieta quotidiana

Lo zenzero è una radice provvista di una scorza ruvida beige e di una polpa succosa, dura e di un giallo pallido. Ha un caratteristico sapore delicatamente piccante e fresco ed un profumo aromatico dai toni agrumati. Puó essere impiegato in cucina sia...
Consigli di Cucina

10 ricette da arricchire con lo zenzero

Le spezie sono le nostre migliori alleate in cucina: non solo possono dare un sapore tutto nuovo ai nostri piatti, ma ci aiutano anche a diminuire o eliminare del tutto il sale, nostro acerrimo nemico quando si tratta di ritenzione idrica e pressione...
Consigli di Cucina

10 modi di usare lo zenzero fresco

Lo zenzero, conosciuto anche con il nome di "Ginger", è una pianta erbacea originaria della Malesia ed dell'India, dotata di notevoli proprietà curative e non solo. Vi basti sapere, solo per elencare alcune, che lo zenzero è un potente antinfiammatorio...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.