Come preparare il pane allo zenzero fresco

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il pane allo zenzero è apprezzato moltissimo in tavola ed in particolar modo per una prima colazione o per una merenda pomeridiana. Prepararlo in casa non è affatto difficile, per cui basta avere un minimo di praticità nell'impastare e poi creare delle gustose pagnotte da servire in tavola o magari congelare per consumarle durante dei giorni di festa. A tale proposito, ecco le istruzioni su come preparare il pane allo zenzero fresco.

26

Occorrente

  • Farina 400 gr.
  • Sciroppo di zucchero 200 gr.
  • Burro 100 gr.
  • Zucchero di canna 100 gr
  • Zenzero 2 cucchiaini
  • Latte 200 ml.
  • Uova 2
  • Lievito 1
  • Cannella 1/2 cucchiaino
36

Sciogliere burro e zucchero

Per iniziare fate sciogliere del burro a bagnomaria e poi nello stesso recipiente aggiungete lo zucchero, e delle bucce di limone grattugiate e girate in modo da favorirne l'amalgama. A questo punto aggiungete anche dello sciroppo preventivamente preparato con altro zucchero e girate energicamente, per poi lasciar raffreddare il tutto. Quando ciò avviene, versate anche dello zenzero fresco grattugiato.

46

Preparare l'impasto

A questo punto potete preparare l'impasto, per cui in una zuppiera di plastica abbastanza alta e larga, versate la farina, il lievito un pizzico di cannella in polvere e girate accuratamente in modo da amalgamare bene il tutto. Fatto ciò, in un altro recipiente sbattere delle uova con un frullino manuale e quando diventano cremose aggiungeteci anche del latte. Adesso potete unire i due composti e mescolarli energicamente, dopodiché potete aggiungere il liquido preparato all'inizio (burro e zucchero), ottenendo in pratica una sostanza omogenea, densa e senza grumi. A questo punto prendete uno stampo e all'interno cospargetelo con abbondante burro e farina, e poi versateci il composto, inserendolo successivamente nel forno ad una temperatura di 160 gradi, e lasciatelo cuocere per almeno 35 minuti. A metà cottura, vi conviene fare la prova dello stuzzicadenti per verificarne l'andamento, e alla fine potete togliere lo stampo dal forno, una volta che l'impasto vi appare di un colore bruno scuro.

Continua la lettura
56

Sigillare il pane

Una volta tolto dal forno il pane allo zenzero, lo fate raffreddare, dopodichè lo sigillate a pezzi in un sacchetto trasparente per alimenti, in modo da evitare che a contatto con l'aria si indurisca. Grazie a questa accortezza, giorno per giorno ed almeno per una settimana, potrete servirlo sempre fresco in tavola per la colazione dei vostri bambini, oppure usarlo con companatico per accompagnare dei secondi piatti, in presenza di ospiti di riguardo che saranno a loro volta ben lieti di assaporare un pane fatto in casa con un ingrediente fresco, profumato e soprattutto inusuale per aspetto e gusto.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Antipasti

Come preparare i crostini di pane carasau con stracchino e basilico

Il pane carasau è un sottile tipo di pane tipico della Sardegna caratterizzato da una particolare ed irresistibile croccantezza. Esso è costituito da un impasto di base che prevede come ingredienti farina di grano duro, acqua, sale e lievito. La sua...
Antipasti

Come preparare le tortine con salmone fresco e porri

Quando abbiamo l'occasione di riunirci con gli amici, iniziare la serata con un aperitivo è il modo migliore. Possiamo scegliere di recarci in compagnia in un pub o di organizzare qualcosa da soli. Non c'è modo migliore per essere ospitali che offrire...
Antipasti

Come preparare le alici marinate allo zenzero

La stagione calda ci fa sempre desiderare piatti gustosi, ma senza accendere i fornelli. Quindi, si inventano ricette fresche, dove presenziano insalate e anche pesce da poter marinare. Uno dei più adoperati sono le alici. Questo tipo di pesce si può...
Antipasti

Come preparare gli spiedini di pane, verdure e pecorino

Se volete preparare un goloso antipasto da servire in tavola freddo, ecco a voi gli spiedini di pane con pecorino e verdure. Si tratta di una specialità golosa che piace sempre a tutti. Il sapore deciso del pecorino ben si abbina a quello più aromatico...
Antipasti

Come preparare gli spiedini giapponesi allo zenzero con funghi

Per scoprire l'anima di un luogo è importante anche assaggiarne le usanze culinarie! La cucina asiatica è molto apprezzata per le sue preparazioni dai sapori delicati, dove le verdure hanno un ruolo fondamentale. Per una cena estiva all'aperto, perché...
Antipasti

Come grattugiare lo zenzero

Cucinare non è solo una vera e propria passione per noi italiani, ma un'arte che tramandiamo di generazione in generazione, con la quale sono state trasmesse le ricette più gustose e raffinate della nostra cucina, e che sono diventate famose in tutto...
Antipasti

5 modi di utilizzare lo zenzero

Conservare in casa una radice di zenzero vuol dire avere a disposizione una arma segreta da poter utilizzare in una quantità infinita di modi. Nota fin dall'antichità, questa radice è presente addirittura negli scritti di Confucio ed Ippocrate. Proveniente...
Antipasti

Come fare il formaggio fresco

Siamo ben pronti a preparare un ottimo prodotto, buono ed anche del tutto salutare, che potremo consumare comodamente in casa nostra, a tavola con i nostri amici e parenti. Stiamo parlando del come poter fare, con le proprie mani, il formaggio fresco,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.