Come preparare il pane in cassetta

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il pane in cassetta è da sempre uno dei prodotti immancabili nelle cucine degli italiani, grazie soprattutto alla capacità di adattarsi a qualunque occasione; infatti, non solo può essere utilizzato per sostituire il pane fresco a tavola quando questo manca, ma è molto utile anche per la preparazione di antipasti e stuzzichini spesso indispensabili per accompagnare cene fredde. Impiegando pochi ingredienti e qualche goccia di olio di gomito, ognuno di noi potrà ritrovarsi a casa del buonissimo e fragrante pane in cassetta. Ecco come prepararlo in pochi e semplici passi. Non mi resta che augurare a tutti un buon lavoro!

26

Occorrente

  • 630 grammi di farina 00, 15 grammi di lievito di birra, 12 g di sale, 25 g di olio, 20 g di
36

Sciogliere il lievito e setacciare la farina

Per prima cosa bisogna sciogliere il lievito di birra nel latte tiepido e setacciare la farina, così facendo eviteremo la formazione di fastidiosi grumi nell'impasto e renderà più facile la lavorazione. Mischiare la farina, il lievito, il sale e impastare tutti gli ingredienti con l'aggiunta di un filo di olio extra vergine di oliva, infine aggiungere l'acqua a filo. Se il pane in cassetta dovrà essere usato per accompagnare una colazione o una merenda, è preferibile sostituire i 390 grammi di acqua con 400 ml di latte e 30 grammi di miele.

46

Lavorare l'impasto e lasciarlo lievitare

Giunti a questo punto sarà necessario lavorare l'impasto per circa 15 minuti a mano oppure per 8 minuti con la macchina del pane/robot. Dipenderà da questo passaggio la buona riuscita del pane, poiché una buona lavorazione della pasta porterà a incorporare una maggiore quantità di ossigeno nell'impasto rendendolo più soffice e gradevole. Dopo aver preparato l'impasto formare una palla e disporla dentro un panno di tessuto, quindi lasciar lievitare per circa tre ore. Il tempo di lievitazione si riduce di circa mezz'ora se la temperatura dell'ambiente circostante è di 25 gradi. Se si desidera accelerare i tempi di lievitazione basterà scaldare il forno a 100 gradi per 5 minuti e posizionare l'impasto coperto da uno strofinaccio all'interno. Consiglio di spennellare la superficie della pasta con del tuorlo per renderla più lucida.

Continua la lettura
56

Cuocere l'impasto

Dopo la lievitazione ungete lo stampo per il pane in cassetta (se non l'avete, usate uno stampo per plumcake) e versateci dentro l'impasto. Lasciate cuocere per 40/45 minuti a 180 gradi. Per mantenere la freschezza una volta pronto, il pane può essere conservato dentro un contenitore a chiusura ermetica o comunque avvolto in una panno di cotone e tenuto in luogo fresco e asciutto. Si consiglia di non conservarlo per un periodo superiore alla settimana.

66

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pizze e Focacce

Come preparare il pane alla zucca con mandorle

Il pane alla zucca con mandorle è molto semplice da preparare e può essere gustato in sostituzione del pane tradizionale oppure al mattino dopo averlo tostato e spalmato con confettura. Ha un gusto delicato tendente al dolce che si sposa alla perfezione...
Pizze e Focacce

Come preparare il pane cafone napoletano

Quella del pane cafone è una ricetta proveniente dal territorio napoletano. Esso vanta una lunga tradizione, tanto da essere stato inserito fra i prodotti agroalimentari tradizionali italiani. Questo speciale pane napoletano è realizzato con un perfetto...
Pizze e Focacce

Come preparare il pane di Kamut

In cucina, durante l'arco della giornata, vengono preparate molte ricette prelibate. Infatti partendo dalla mattina iniziamo a preparare la colazione. Quindi una buona tazza di latte accompagnato ai biscotti, o magari un caffè e una fetta biscottata...
Pizze e Focacce

Come preparare il pane pita integrale

Il pane pita è un tipo di pane tipico della cucina Egiziana. Esso si prepara con la farina di grano tenero, ed è di forma piatta e tonda. Il pane pita, anche noto "pane arabo", è molto morbido e grazie a tale sua caratteristica, si arrotola molto semplicemente....
Pizze e Focacce

Come preparare il pane con feta e olive

Tostato, morbido, imbottito, farcito o ripieno, il pane è sempre uno degli alimenti che accompagna la vita quotidiana di tutti in ogni momento. Il pane può essere gustato per accompagnare qualsiasi pietanza, per essere inzuppato in un sugo succulento...
Pizze e Focacce

Come preparare il pane indiano (Naan)

Oggi parleremo di come preparare il pane Naan, ovvero quel pane di tipo indiano, basso, che si può trovare nei ristoranti indiani o in posticini un po' etnici. A noi piace tantissimo e abbiamo pensato di mostrarvi la ricetta. Dopo aver dato una rapida...
Pizze e Focacce

Come preparare il pane alla zucca

Il pane è uno degli alimenti che maggiormente caratterizzano la dieta mediterranea. Spesso proposto in alternativa alla pasta, può essere preparato o accompagnato in svariati modi. Un abbinamento davvero originale è quello con la zucca. In questa guida...
Pizze e Focacce

Come preparare il pane integrale irlandese

Quante volte ci sarà capitato di ritrovarci in casa senza pane fresco e di non sapere come fare. In questi casi l'unica cosa da fare è recarci presso un panificio, oppure rimboccarci le maniche e provare a prepararlo con le nostre mani. Su internet...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.