Come preparare il pane messicano

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Il pane messicano viene preparato solitamente nel periodo compreso fra il primo novembre e il sei di gennaio. Ha un gusto leggermente dolce ma può essere consumato anche assieme ai salumi o ai formaggi molto stagionati. È abbastanza semplice da realizzare ma richiede tempi abbastanza lunghi per completare la lievitazione. Assicuratevi di avere in dispensa tutti gli ingredienti a disposizione nelle dosi indicate e mettetevi subito ai fornelli. Leggendo attentamente la guida riportata a seguire, non vi risulterà difficile comprendere come preparare il pane messicano da gustare appena sfornato oppure nei giorni a seguire.

25

Occorrente

  • 300 g di farina
  • 40 g di zucchero
  • 60 g di burro
  • 2 uova
  • un tuorlo
  • 10 g di lievito di birra
  • 60 g di latte intero
  • un cucchiaino di semi di anice
  • sale
35

Verste 250 g di acqua tiepida in una ciotolina, sbriciolateci dentro il lievito di birra fresco e mecolate fino a quando si sarà completamente sciolto. Mettete in un pentolino il latte assieme ad altri 250 g di acqua, unite il burro e riscaldate il tutto a fiamma dolce fino a quando il burro si sarà completamente liquefatto. Lasciate intiepidire bene questo preparato e poi trasferitelo in una ciotola capiente.

Aggiungete le uova, lo zucchero e la farina dopodiché iniziate a impastare gli ingredienti con le mani. Unite anche il lievito disciolto in acqua e impastate ancora fino a ottenere un panetto compatto e leggermente appiccicoso. A questo punto incorporate il sale e impastate per altri due minuti sopra una spianatoia leggermente infarinata.

45

Rimettete di nuovo l’impasto nella sua ciotola e lasciatelo lievitare per almeno un’ora coprendolo con un panno umido e lasciandolo a temperatura ambiente.
Trascorso il tempo indicato prelevate l’impasto e dategli una classica forma a pagnotta. Sistematela in una teglia e attendete un’altra ora per ottenere una seconda lievitatura.
Accendete il forno impostandolo sui 220°C e lasciatelo scaldare bene. Spennellate la superficie del pane messicano con il tuorlo dell’uovo leggermente sbattuto, decoratelo con i semi di anice e poi infornatelo. Dopo circa quaranta minuti sarà cotto a puntino. Ricordatevi di abbassare la temperatura del forno a 180°C a metà cottura.

Continua la lettura
55

Sfornate il vostro pane messicano e lasciatelo riposare almeno dieci minuti prima di servirlo in tavola. Se volete renderlo ancora più goloso e volete mangiarlo come dolce, cospargetelo di abbondante zucchero a velo. Questo pane si può conservare anche più di una settimana: basta avere l’accortezza di chiuderlo in un sacchetto di carta per alimenti.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cucina Etnica

Cosa mangiare in un ristorante messicano

Se volete trascorrere una speciale serata divertente all'insegna del cibo straniero in un nuovo ristorante messicano, ecco la guida che fa per voi. Il cibo messicano viene spesso confuso solo con cibo estremamente piccante, ma in realtà non si tratta...
Cucina Etnica

Come cucinare del cibo messicano

Chi di voi non ha mai provato a gustare le delizie della cucina messicana? Questa particolare cucina, presenta una grandissima varietà di piatti e sapori davvero differenti: salati, dolci, piccanti, pieni di frutta, ricchi di verdura, carne, pesce e...
Cucina Etnica

Come preparare le uova nel pane

Le uova sono un alimento molto gustoso, oltre che nutriente e proteico, ideali per iniziare la giornata. Infatti, esse sono utilizzate (soprattutto all'estero ed in particolare nei paesi anglosassoni) come piatto centrale di ogni colazione. Proprio per...
Cucina Etnica

Come preparare il pane cinese al vapore

In questo articolo vogliamo proporre una praticissima guida, mediante la quale poter imparare come e cosa fare per poter preparare il pane cinese al vapore, in casa propria e nella propria cucina, con tanta soddisfazione e con tutta la nostra buona volontà...
Cucina Etnica

Come preparare tre salse greche con pane pita

La pita è un pane dalla forma rotonda tipico della cucina greca e mediorientale. Nell'ambito culinario ellenico, la pita viene usata soprattutto per accompagnare saporite salse a base di verdure fresche ed erbe aromatiche. Nella sua semplicità, questo...
Cucina Etnica

Come preparare il pane russo Kulebjaka

Il kulebjaka è un tipico pane russo farcito che viene preparato in occasioni speciali e servito tagliato a fette aventi uno spessore di circa due centimetri. Il kulebjaka tradizionale è a base di carne ma ne esistono molte altre versioni come ad esempio...
Cucina Etnica

Come fare il pane nero

Il pane nero è una variante di pane, soprattutto preparata nella splendida Sicilia occidentale. È famoso quello di Castelvetrano, pane che ha spinto i giovani ad aprire rivendite anche all'estero, così da offrire la prelibatezza a chi non lo conosce....
Cucina Etnica

Come cucinare il Pane Arabo

Il pane è uno degli alimenti più apprezzati in tutto il mondo, non solo è un ottimo accompagno per ogni tipo di pasto, ma anche per creare deliziosi panini con cui fare sfamarsi nei momenti di fame. Ogni paese ha il suo tipo di pane, tipico del proprio...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.