Come preparare il pane russo Kulebjaka

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Il kulebjaka è un tipico pane russo farcito che viene preparato in occasioni speciali e servito tagliato a fette aventi uno spessore di circa due centimetri. Il kulebjaka tradizionale è a base di carne ma ne esistono molte altre versioni come ad esempio quella col salmone fresco, col riso lessato oppure con funghi porcini. Una porzione abbondante di questo pane accompagnata con verdure fresche costituisce un piatto unico.
Leggete attentamente le indicazioni riportate a seguire per comprendere al meglio come preparare questo goloso pane russo chiamato kulebjaka.

25

Occorrente

  • 500 g di farina 00
  • 100 ml di acqua
  • 70 ml di latte
  • 110 g di burro
  • 25 g di zucchero semolato
  • 400 g di carne macinata fresca di manzo
  • 400 g di carne macinata di maiale
  • 4 uova
  • un tuorlo
  • una cipolla piccola
  • sale
  • pepe
35

Versate l'acqua che avete a disposizione in un tegamino e riscaldatela leggermente. Spegnete il fuoco e aggiungete il lievito di birra sbriciolato. Mescolate con un cucchiaio e lasciate riposare questo composto per circa dieci minuti.
Intanto setacciate la farina e raccoglietela in una ciotola. Unite tre uova precedentemente sbattute, il latte preferibilmente intero e fresco, 70 g di burro ammorbidito e lo zucchero. Impastate gli ingredienti per un minuto e poi incorporate anche l'acqua contenente il lievito disciolto e un pizzico di sale. Amalgamate bene l'impasto con le mani fino a ottenere un panetto assai compatto dall'aspetto uniforme. Coprite la terrina con della pellicola trasparente e lasciate risposare l'impasto del pane per circa un'ora o perlomeno fino a quando non sarà raddoppiato di volume.

45

Intanto mondate la cipolla e poi trituratela finemente a coltello. Mettete il burro rimasto in una padella di medie dimensioni e fatelo sciogliere a fiamma moderata. Aggiungete il trito di cipolla e fatelo soffriggere. Dopo qualche minuto unite anche sia il macinato di maiale che quello di manzo. Proseguite la cottura senza apporre alcun coperchio e mescolando di tanto in tanto la farcia. Quando la carne risulterà ben cotta, spegnete la fiamma e lasciate intiepidire il composto dopo averlo salato e pepato secondo i vostri gusti personali. Quando la carne sarà fredda, incorporate un uovo e amalgamate bene con un cucchiaio di legno.

Continua la lettura
55

Riprendete l'impasto del pane e adagiatelo sopra un piano di lavoro ben infarinato. Spianatelo con un mattarello fino a ottenere una sfoglia alta un centimetro. Spalmateci sopra la farcia avendo l'accortezza di lasciare i bordi liberi e poi arrotolate su se stessa la sfoglia. Sigillate i bordi con il tuorlo dell'uovo sbattuto e spennellate la superficie adoperando il medesimo tuorlo. Lasciate riposare il ulebjaka per un'ora poi, dopo averlo sistemato sopra una placca antiaderente, cuocetelo a 180°C per un'ora a forno già caldo.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cucina Etnica

Come preparare il pane cinese al vapore

In questo articolo vogliamo proporre una praticissima guida, mediante la quale poter imparare come e cosa fare per poter preparare il pane cinese al vapore, in casa propria e nella propria cucina, con tanta soddisfazione e con tutta la nostra buona volontà...
Cucina Etnica

Come preparare tre salse greche con pane pita

La pita è un pane dalla forma rotonda tipico della cucina greca e mediorientale. Nell'ambito culinario ellenico, la pita viene usata soprattutto per accompagnare saporite salse a base di verdure fresche ed erbe aromatiche. Nella sua semplicità, questo...
Cucina Etnica

Come preparare il pane messicano

Il pane messicano viene preparato solitamente nel periodo compreso fra il primo novembre e il sei di gennaio. Ha un gusto leggermente dolce ma può essere consumato anche assieme ai salumi o ai formaggi molto stagionati. È abbastanza semplice da realizzare...
Cucina Etnica

Come fare il pane nero

Il pane nero è una variante di pane, soprattutto preparata nella splendida Sicilia occidentale. È famoso quello di Castelvetrano, pane che ha spinto i giovani ad aprire rivendite anche all'estero, così da offrire la prelibatezza a chi non lo conosce....
Cucina Etnica

Come cucinare il Pane Arabo

Il pane è uno degli alimenti più apprezzati in tutto il mondo, non solo è un ottimo accompagno per ogni tipo di pasto, ma anche per creare deliziosi panini con cui fare sfamarsi nei momenti di fame. Ogni paese ha il suo tipo di pane, tipico del proprio...
Cucina Etnica

Ricetta del pane chapati indiano

Il chapati, tradizionale pane indiano non lievitato, è una sorta di focaccia sottile e allo stesso tempo morbida. Simile al noto pane azzimo, la sua ricetta si tramanda ormai da millenni. Il chapati si prepara con ingredienti semplici e poveri, ovvero...
Cucina Etnica

Come preparare un perfetto chapati indiano

Il chapati è un tipico pane indiano che iniziamo a conoscere anche qui grazie alle comunità provenienti dall'estero e ancora legate alle loro tradizioni. È un pane molto semplice da preparare, che richiede soltano la farina, l'acqua e il sale. Non...
Cucina Etnica

Ricetta vietnamita: come preparare il lahuh

Gentili lettori, all'interno della guida che seguirà andremo a parlare di cucina, dedicandoci ad una ricetta vietnamita. Andremo infatti a spiegare come preparare il lahuh.Ma come si fa a preparare il lahuh, tipica ricetta vietnamita?Proveremo ad illustrare...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.