Come preparare il pane senza lievito

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Se siete intolleranti al lievito o avete problema digestivi, ma non potete fare a meno del pane, provate a farlo azzimo con la ricetta che vi propongo. Vedrete che riuscirà a gonfiarsi ugualmente in cottura e risulterá leggero e molto digeribile; inoltre si conserva davvero a lungo, sia congelato che protetto in sacchetti alimentari.

25

Occorrente

  • 3 tazze di farina bianca
  • 1 tazza di farina integrale
  • 1 tazza e ½ di latte o acqua tiepida
  • 1 cucchiaio colmo di olio d’oliva
  • 2 cucchiaini di bicarbonato di soda
  • 1 cucchiaino di sale
35

Il problema principale nel fare il pane senza lievito consiste nella testura finale: infatti occorre incorporare molti liquidi nell’impasto per renderlo morbido, in modo che durante la cottura si attivi il bicarbonato ed il pane cresca senza rinsecchirsi. Ma vediamo nel dettaglio come procedere. In una ciotola capiente versate la farina bianca e quella integrale insieme al sale ed al bicarbonato, avendo cura di mescolare bene con un cucchiaio di legno fino ad integrare tutti gli ingredienti. Poi travasateli su una spianatoia dandogli la classica forma a vulcano, al centro versate il latte e l’olio ed iniziate a lavorare l’impasto dall’esterno verso l’interno, con piccoli movimenti circolari, cercando di non far sfuggire i liquidi.

45

Continuate ad impastare fino ad ottenere un panetto compatto ed omogeneo, non appiccicoso (se disponete di un’impastatrice sará piú facile), incidete la superficie con una grande “X” affinché la crosta non si rompa e lasciatelo riposare al caldo (ricoperto con un panno umido affinché non si rinsecchisca) almeno una mezz’ora. Intanto preriscaldate il forno a 220 gradi. Adagiate il panetto su una teglia foderata con carta da forno e spennellata con olio d’oliva dandole la classica forma della pagnotta con le mani unte d’olio, spennellate anche la calotta con olio d’oliva ed infornate per 30 minuti. A metá cottura ricordatevi di prelevare la teglia, ricoprire la pagnotta con alluminio e infornare di nuovo, in modo da non far rinsecchire troppo la superficie della pagnotta.

Continua la lettura
55

Passata la mezz’ora dategli un’occhiata e, gusti son gusti, se doveste preferirlo ben cotto e dorato, proseguite la cottura per altri 10 minuti. Alla fine non abbiate fretta di prelevare il pane: godetevi il profumino che pervade la cucina ed attendete che il forno sia tiepido. Una variante saporita consiste nel sostituire la farina bianca con quella di kamut o di segale integrale ed aggiungere all’impasto dei pomodorini secchi a fettine per dargli un sapore mediterraneo. Un ultimo consiglio: prima di essere congelato andrebbe tagliato in fette spesse.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pizze e Focacce

Come fare il pane con farina di farro

Al giorno d'oggi è molto semplice acquistare del pane fresco; oltre alle panetterie, infatti, anche i grandi magazzini si sono dotati di forni per dare a tutti la possibilità di portare in tavola delle pagnotte calde, pronte per essere consumate. Preparare...
Pizze e Focacce

Come fare del pane di farro

Il pane di farro è decisamente più leggero e digeribile del tradizionale con farina di grano. Si può acquistare nei supermercati, nei panifici che lo producono, oppure lo si può fare in casa utilizzando dei prodotti naturali e biologici. Il pane di...
Pizze e Focacce

Come preparare il pane integrale irlandese

Quante volte ci sarà capitato di ritrovarci in casa senza pane fresco e di non sapere come fare. In questi casi l'unica cosa da fare è recarci presso un panificio, oppure rimboccarci le maniche e provare a prepararlo con le nostre mani. Su internet...
Consigli di Cucina

Come cuocere il pane in pentola

Il pane costituisce l'ingrediente primario in cucina, che non può mai mancare sulle tavole specialmente degli italiani, poiché è usato per accompagnare molti piatti tra cui secondi e contorni. Quando è caldo, viene gustato con ancor più piacere,...
Antipasti

Come fare il pane ripieno

Quando si lavora ai fornelli ci si può imbattere inevitabilmente con un piccolo problema, ovvero la monotonia. Questa inevitabilmente ci può portare a ripetere la preparazione delle stesse pietanze. Diventa quindi fondamentale prendere in considerazione...
Pizze e Focacce

Impasti di base: pane e pizza

Amate dilettarvi ai fornelli? Vi piace organizzare cene per i vostri amici e offrirgli gustosi manicaretti fatti apposta con le vostre mani? Allora non potete non conoscere come realizzare gli impasti di base come quelli del pane o della pizza. Infatti...
Primi Piatti

Come preparare la lasagna alla genovese

La lasagna è uno di quei piatti, preparati durante il periodo invernale. I modi per preparare la lasagna possono essere tantissimi: in bianco con besciamella e mozzarella, con il ragù di carne, ai funghi, al pesto ecc. In questa guida però, si parlerà...
Pizze e Focacce

Soda bread perfetta in pochi passi

Chi ha avuto la fortuna di andare in Irlanda, conoscerà sicuramente l'ottimo pane irlandese chiamato Soda Bread. Si tratta di un pane molto fragrante preparato senza l'utilizzo del lievito che potrete preparare in casa attraverso un procedimento molto...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.