Come preparare il pasticcio di patate

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Se vogliamo realizzare un qualcosa di molto buono e di gustoso per i nostri ospiti, nulla è meglio del realizzare il pasticcio di patate. Il pasticcio di patate è un piatto di facile preparazione, ideale da mangiare sia da caldo sia da freddo. In questa guida infatti vedremo come preparare il pasticcio di patate.

25

Occorrente

  • 1kg di patate
  • 100 g di formaggio grattugiato
  • una mozzarella
  • 80 g di burro
  • 2 uova
  • 100 g di spianata romana o di mortadella
  • una teglia da forno
  • sale e pepe q.b.
35

Mettere le patate all'interno di una pentola

Per prima cosa, dovremo mettere le nostre patate all'interno di una pentola di grande dimensioni. Ricopriamole con dell'acqua fredda e facciamole bollire a fiamma viva per non meno di 35-40 minuti. Passato il tempo, scoliamo le patate sotto l'acqua fredda, sbucciamole e poi mettiamole all'interno di una bacinella in vetro di grandi dimensioni ed aggiungiamo il sale ed un pizzico di pepe. Ora, utilizzando una frusta od un cucchiaio di legno, spezzettiamo le nostre patate in piccolissimi pezzetti. Aggiungiamo nella bacinella le uova, la mozzarella tagliata a cubetti, 3/4 di burro e 3/4 di formaggio grattugiato e mescoliamo tutti gli ingredienti con un cucchiaio di legno fino a quando non avremo ottenuto un composto compatto ed omogeno, che si stacca facilmente dalle pareti.

45

Foderare la teglia da forno

Foderiamo la nostra teglia da forno utilizzando della carta forno oppure, possiamo utilizzare una teglia in silicone. Ora, dovremo creare uno strato di patate poi uno strato di fette di salame e così via, continuando a creare i nostri strati fino a quando non avremo completamente esaurito tutti gli ingredienti. Spolveriamo la parte superiore del nostro pasticcio con il formaggio grattugiato e il burro rimanenti e poi, mettiamo il pasticcio in forno a 180 gradi per non meno di 35 minuti. Il pasticcio sarà pronto, quando avrà assunto una consistenza croccante ed un colorito dorato. Se vogliamo possiamo spolverare il nostro pasticcio con un poco di origano o con un poco di prezzemolo tritato.

Continua la lettura
55

Utilizzare il formaggio al posto della mozzarella

Per comporre il nostro pasticcio, in sostituzione al salame, possiamo anche utilizzare la mortadella, il prosciutto crudo, il prosciutto cotto, i wurstel o lo speck. In sostituzione alla mozzarella, possiamo utilizzare un formaggio filante, un formaggio duro tagliato a pezzetti oppure, la classica formaggella di montagna. Possiamo accompagnare il pasticcio con un poco di verdura tagliata a fette, oppure con un poco di insalta fresca. Se vogliamo, possiamo mettere sul pasticcio anche uno strato molto sottile di maionese. Se avanza del pasticcio, lo possiamo conservare in frigorifero all'interno di un contenitore in vetro od in plastica a chiusura ermetica per un massimo di 2-3 giorni.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Primi Piatti

Come preparare una pasticcio di carne

Se intendiamo preparare un pasticcio di carne in diversi modi, quindi con spezie ed aromi vari oppure con qualche farcitura, è importante seguire attentamente le linee guida di seguito elencate. In riferimento a ciò, proponiamo alcuni metodi su come...
Primi Piatti

Come preparare il pasticcio di maccheroni

La guida che andremo a sviluppare nei prossimi tre passi avrà come tematica la preparazione di un'ottima ricetta: il pasticcio di maccheroni. Proveremo a spiegarvi tutti i passaggi utili per capire come preparare questo ottimo piatto. Cominciamo il percorso.Il...
Primi Piatti

Come preparare il pasticcio di zucchine

All'interno di questa guida, andremo a occuparci di cucina. Nello specifico caso, come avrete già potuto scoprire attraverso la semplice lettura del titolo della guida stessa, andremo a spiegarvi Come preparare il pasticcio di zucchine. Duranti l'estate,...
Primi Piatti

Come preparare il pasticcio di crespelle alla vegetariana

La cucina vegetariana si basa su alimenti di origine vegetale. Esclude categoricamente i tessuti animali ed i derivati. La scelta non comporta carenze per l'organismo: le proteine vengono assimilate da cibi corrispondenti, come i legumi e le verdure....
Primi Piatti

Ricetta: pasticcio di tagliatelle gratinate

Nella tradizione culinaria italiana uno degli ingredienti essenziali è la pasta fresca. Infatti con quest'ultima si realizzano una miriade di piatti gustosissimi. Ogni regione o zona d'Italia ha i suoi formati e le sue specialità. La pasta fresca si...
Primi Piatti

Come fare un pasticcio di verdure

Ogni tipo di verdura ha delle caratteristiche nutrizionali diverse dalle altre: in genere è possibile tracciare un quadro generale già a partire dal colore. Ad esempio, quelle verdi contengono le vitamine A, C, E, K, acido folico, riboflavina, calcio,...
Primi Piatti

Pasticcio di mini penne con speck e mozzarella

Un pasticcio, uno sformato o un timballo sono molto pratici da servire ai commensali. Sono pietanze molto eclettiche, perfette in tutte le stagioni dell'anno. Oggi vedremo la preparazione di un pasticcio semplice e saporito. Quello delle mini penne con...
Primi Piatti

Come fare il pasticcio di lasagne ai quattro formaggi

La lasagna è una pasta all'uovo. La si prepara con il ragù alla bolognese, la besciamella e il parmigiano. Nelle varie regioni d'Italia sono tante le varianti di tale piatto. È il piatto tipico della domenica che piace a grandi e piccini. In questa...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.