Come preparare il polpettone di baccalà

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

I polpettoni sono delle specialità tipiche del meridione d'Italia, ma ormai appartengono a tutta la tradizione culinaria del nostro Paese. I polpettoni tradizionali hanno, solitamente, un ripieno di carne; ma se vogliamo ottenere qualcosa di diverso e gustoso, potremmo anche provare dei ripieni di pesce. In questo caso, vediamo come preparare il polpettone di baccalà.

27

Occorrente

  • Baccalà
  • Patate
  • Uova
  • Vino bianco
  • Basilico, scalogni, olio, sale e pepe
  • Limone
  • Ricotta
37

Preparare il pesce

Per cominciare la nostra ricetta, dovremmo ricordarci prima di lasciare il baccalà in ammollo per almeno due giorni. Dovremmo lasciare il pesce in ammollo in un contenitore, ed ogni 4 ore, dovremmo cambiare l'acqua fredda. Poi potremmo passare a pulire il pesce, togliendo la pelle ed eliminando le lische. Fatto ciò, potremmo riempire una pentola con dell'acqua e immergere di nuovo il baccalà. Questa volta, lo facciamo cuocere per qualche minuto. In questo modo il pesce risulterà più dissalato. Infine lo scoliamo, e lo tagliamo a pezzetti.

47

Cuocere le patate

Intanto, a parte, potremmo cominciare a cuocere le patate. Quindi li laviamo e li sbucciamo. Poi li versiamo in una pentola con dell'acqua, fino a farli bollire. Li lasciamo così cuocere per 30 minuti, a fiamma vivace. Quando le patate saranno ben lessate, li togliamo dall'acqua e li schiacciamo con una forchetta. Li lasciamo poi a raffreddare.

Adesso prendiamo due scalogni, li puliamo e li tritiamo. Poi versiamo il tutto in una padella. Mettiamo un giro d'olio d'oliva e facciamo rosolare i nostri scalogni.

Continua la lettura
57

Cuocere il pesce

Dopo un po', aggiungiamo il baccalà e lasciamo cuocere da entrambi le parti. Verso la fine della cottura, sfumiamo con del vino bianco e lasciamo insaporire il pesce per altri 10 minuti.
Spegniamo il fuoco, ed aggiungiamo nella pentola anche le patate. Quindi aggiungiamo 2 uova, 100 gr di ricotta, una scorza di limone, e per terminare, il basilico. Condiamo il tutto con sale e pepe.

Fatto ciò, possiamo imburrare uno stampo adatto, lo cospargiamo con il pangrattato. Versiamo adesso tutto il composto all'interno e lo livelliamo per bene.
Quindi mettiamo il tutto in forno, a 180 gradi per 45 minuti cira.

Verifichiamo spesso la cottura con una forchetta, per vedere quando sarà pronto: la forchetta dovrà uscire asciutta dal polpettone. In questo momento potremmo finalmente terminare la cottura e tirare fuori dal forno il polpettone di baccalà. Lasciamolo prima intiepidire e poi potremmo servirlo su un piatto di portata, tagliandolo accuratamente a fettine.
Non ci rimane che degustare il piatto, accompagnandolo con dell'ottimo vino bianco.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Potremmo sbattere lo stampo sul tavolo, quando livelliamo il contenuto, per eliminare alcuni spazi vuoti che si formano all'interno
  • Potremmo realizzare anche delle polpette più piccole
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pesce

Come preparare il baccalà in casseruola

Diciamo pure che il baccalà è una delle pietanze emblematiche di tante cucine popolari e soprattutto delle abitudini culinarie dei luoghi più lontani dal mare, nei quali veniva trasportato già in epoche molto antiche grazie alla salatura, eccellente...
Pesce

Come preparare il baccalà alla crema di ceci

Il baccalà è un merluzzo sotto sale. Sano, delicato e piuttosto leggero, si presta a numerose preparazioni. Ideale per zuppe, polpettine, ma anche in padella, fritto o cotto in forno, si accompagna a diversi ingredienti, come i legumi. Il baccalà alla...
Pesce

Come preparare il baccalà con salsa al lime

Le tiepide sere d'estate sono la cornice perfetta per una cena all'aperto. La dolcezza dell'aria, il profumo dei fiori e la magica danza delle lucciole possono essere l'ispirazione per una serata davvero indimenticabile. Per stupire il palato dei nostri...
Pesce

Come preparare una frittata di baccalà con uvetta

La frittata di baccalà è una tipica ricetta calabrese. Il baccalà, una volta piatto presente sulla tavola dei poveri, è l'ingrediente principale per diverse preparazioni. Per essere certi di scegliere un ottimo prodotto acquistiamo sempre baccalà...
Pesce

Come preparare il baccalà mantecato alla veneziana

Se siete amanti dei piatti a base di pesce e quindi cercate una ricetta davvero gustosa ma nello stesso tempo semplice e veloce da preparare, allora quella descritta di seguito è l'ideale. Nello specifico vi proponiamo quella a base di baccalà. Questo...
Pesce

Come preparare il baccalà alla crema di porri

Il pesce è un alimento essenziale per chi segue una dieta sana ed equilibrata. Non tutti amano le carni delicate del pesce, dall'intenso sapore di mare. Ma chi non sa resistere a certi aromi troverà nel baccalà una sfiziosa delizia. Il baccalà si...
Pesce

Come preparare il baccala alla mugnaia

Se si vuole stupire i propri ospiti con una pietanza fresca e a base di pesce, per i prossimi pranzi o cene si può portare in tavola il baccalà alla mugnaia, particolarità che si adatta ad essere consumata in qualunque periodo dell'anno. Si tratta...
Pesce

Come preparare il baccalà alla vicentina

In questa guida vogliamo proporre la realizzazione di una nuova ricetta che potremo preparare e servire ai nostri ospiti. Nello specifico vedremo come poter preparare con le nostre mani il famoso baccalà alla piacentina. Iniziamo subito con. Il dire...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.