Come preparare il polpo alla Luciana

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Come preparare il polpo alla Luciana

Il pesce è uno degli alimenti più buoni che ci siano in natura. Esso è adoperato spesso all'interno della cucina italiana per preparare dei gustosi e prelibati piatti. Tra le ricette a base di pesce più apprezzate c'è senza dubbio quella del polpo alla Luciana. Si tratta di un piatto tipico della regione Campania, che però si è diffuso anche in altre regioni italiane. Non è molto complicato da realizzare, basta infatti seguire solamente alcuni pratici accorgimenti. Nella seguente guida, a tal proposito, vi sarà spiegato come preparare questa gustosissima ricetta.

26

Occorrente

  • 2 polpi da circa 700 g, 400 g di pomodorini, peperoncino, pepe, 2 cucchiai di capperi, sale, prezzemolo, 5 fette di pane, 3 cucchiai di olive nere, 5 spicchi di aglio
36

Eliminate gli occhi e il dente del polpo

Il primo passaggio da compiere consiste nel pulire il polpo con estrema attenzione e nella maniera più precisa possibile. Questa operazione deve essere eseguita perfettamente per non compromettere la buona riuscita dell'intera ricetta. Bisogna dunque effettuare un taglio sulla sacca del polpo, in maniera tale da svuotare questa parte. Successivamente eliminate gli occhi e il dente del polpo. A questo punto potete tranquillamente lavare con dell'acqua fredda corrente. A questo punto, per preparare il polpo alla Luciana, riempite le teste con le olive nere intere, 2 o 3 spicchi di aglio, qualche cappero e il prezzemolo.

46

Lavate i pomodorini

Per richiudere la testa del polpo, potrete servirvi di qualche stuzzicadenti, evitando accuratamente di romperne il tessuto. Prendete dopodiché una casseruola abbastanza capiente e mettete dentro i due polpi, a testa in sù, con olio extravergine di oliva, pepe, aglio ed un pizzico di peperoncino. Lasciate cuocere il tutto a fiamma media. Quando noterete che i polpi saranno ben rosolati, proseguite la cottura per circa mezz'ora a fiamma più bassa. Infine prendete i pomodorini preferibilmente freschi e di stagione e lavateli accuratamente sotto l'acqua corrente.

Continua la lettura
56

Mescolate il tutto

Tagliateli tutti in due spicchi e scolateli completamente. In un'altra casseruola fate soffriggere dell'aglio con l'olio e dopo un paio di minuti aggiungete i pomodorini. Durante la cottura dei pomodorini nell'olio, per una durata di circa 25 minuti, schiacciateli bene con la testa di una forchetta, per far fuoriuscire tutto il sugo. Non appena il polpo sarà ormai nella fase finale di cottura, nella prima casseruola aggiungete ad esso i pomodorini ben cotti. Mescolate il tutto, aggiungendo altre olive ed i capperi rimanenti. Attendete questa cottura finale per circa un quarto d'ora e una volta pronto il polpo trasferitelo all'interno di un piatto da portata. Buon appetito.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pesce

Come preparare il polpo ubriaco

Il polpo ubriaco rappresenta una ricetta che può essere rivisitata in moltissime e deliziose varianti. Ottimo per condire un primo piatto di spaghetti, il polpo ubriaco risulta eccezionale se lasciato raffreddare e servito in insalata. Si tratta di una...
Pesce

Come preparare il polpo arrosto con crema di patate e broccoli

Il polpo si caratterizza per le sue carni magre e per la sua versatilità in cucina. Con il suo sapore delicato e la carne tenera, si può abbinare a molteplici sapori.Spesso però il polpo sembra difficile da "gestire", soprattutto per il timore che,...
Pesce

Come preparare il polpo in pentola a pressione

Se avete appena acquistato un polpo fresco al mercato oppure in un negozio di surgelati, ed intendete cucinarlo con l’utilizzo della pentola a pressione, ci sono alcune importanti cose da sapere per evitare di commettere degli errori. In riferimento...
Pesce

Come preparare il polpo in umido con fagioli

Il polpo in umido con fagioli è un delizioso secondo piatto, molto semplice da preparare. Con un polpo e fagioli già lessati è possibile creare una specialità gastronomica da servire durante una cena organizzata in famiglia. Le dosi indicate sono...
Pesce

Come preparare un'insalata di polpo con crema di cavolfiore

L'octopus vulgaris, più comunemente detto polpo, è una delle creature del mare più apprezzate dai buongustai di tutto il mondo. Esistono tantissime ricette che richiedono l'utilizzo di questo mollusco, ma in questa guida prenderemo in considerazione...
Pesce

Come preparare il polpo con salsiccia e patate

Se volete proporre in tavola un delizioso secondo piatto, ecco a voi la ricetta che vi spiega come preparare il polpo con salsiccia e patate. Scegliendo un ottimo polpo e delle patate a pasta gialla, sicuramente otterrete un risultato eccezionale. La...
Pesce

Come preparare il polpo con i fagioli

Oggi vogliamo proporvi un modo particolare di cucinare il polpo. Se solitamente viene servito come antipasto o sotto forma di deliziose insalate, oggi lo vogliamo presentare sotto forma di zuppa, ovvero vi guideremo nella preparazione del polpo con i...
Pesce

Come preparare i cubotti di polpo grigliati

Il mare regala all'uomo grandi emozioni, viaggi, esperienze e cultura, ma non solo, il nostro mare, e più in particolare quello Mediterraneo, è uno dei pochi mari ad offrire una notevole varietà di pesce, con numerose possibilità in ambito culinario....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.