Come preparare il polpo con paprika e maggiorana

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Il polpo è un alimento molto pregiato che si presta a numerosissime e gustose ricette. Esso non solo è molto saporito ma è anche ricco di sostanze nutrienti che fanno bene alla salute. Oltre a ciò il polpo è ottimo anche per chi segue una dieta alimentare o comunque vuole stare in forma: infatti ha un apporto proteico molto alto e conferisce a chi lo mangia un senso di sazietà, pur restando comunque molto leggero e pur avendo pochissime calorie. Piace inoltre sia agli adulti che ai bambini, dunque accontenta un po' il palato di tutti. Tra le tantissime ricette che si possono preparare, una tra le più particolari è senza dubbio quella con paprika e maggiorana. Vediamo allora in questa guida come fare a realizzarla.

25

Occorrente

  • polpo 1 kg
  • una cipolla, una carota, un gambo di sedano, un aglio
  • sale da cucina grosso
  • paprika dolce
  • maggiorana
  • pentola
  • griglia in ghisa
35

La prima cosa da fare è cuocere il polpo. Per rendere la sua carne più tenera è consigliabile congelarlo prima della cottura. Riempite con acqua fredda una pentola capiente ed aggiungete una cipolla media pulita, una carota, un gambo di sedano tagliati grossolanamente, uno spicchio d'aglio privato dell'anima e successivamente salate il tutto con sale grosso da cucina. Quando l'acqua bolle aggiungete il polpo già pulito tenendolo per la testa e immergendo un paio di volte i tentacoli nell’acqua bollente in modo che si arriccino. In seguito immergete totalmente il polpo e portatelo a cottura a fuoco medio per circa 40 minuti.

45

Dopodiché potete spegnere il fuoco e lasciare che il polpo si raffreddi nella pentola. Intanto scaldate invece una griglia (meglio se è in ghisa) e fate in modo che diventi calda a sufficienza. A questo punto potete riprendere il polpo che avevate lasciato nella pentola e rimuovendo il becco mettetelo direttamente sulla griglia riscaldata. Lasciate grigliare bene il vostro polpo magari aiutandovi con una paletta per farlo aderire bene alla griglia.

Continua la lettura
55

Tagliate infine il polpo a pezzettini più o meno grossi oppure servitelo intero condito con olio extravergine di oliva, sale, un pizzico di paprika e alcune foglie di maggiorana. Mescolate il tutto e servite una deliziosa e fresca insalata di polpo. È opportuno ricordare che prima di acquistare il polpo bisogna controllare che questo abbia un colore brillante, con la pelle priva di giallore. Inoltre è meglio consumarlo il prima possibile: una volta pulito il polpo può essere conservato in frigorifero per qualche giorno; se ancora è molto fresco e non è ancora stato cucinato può essere congelato e conservato in freezer per almeno 3 mesi.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pesce

Come preparare il polpo ubriaco

Il polpo ubriaco rappresenta una ricetta che può essere rivisitata in moltissime e deliziose varianti. Ottimo per condire un primo piatto di spaghetti, il polpo ubriaco risulta eccezionale se lasciato raffreddare e servito in insalata. Si tratta di una...
Pesce

Come preparare il polpo arrosto con crema di patate e broccoli

Il polpo si caratterizza per le sue carni magre e per la sua versatilità in cucina. Con il suo sapore delicato e la carne tenera, si può abbinare a molteplici sapori.Spesso però il polpo sembra difficile da "gestire", soprattutto per il timore che,...
Pesce

Come preparare il polpo in pentola a pressione

Se avete appena acquistato un polpo fresco al mercato oppure in un negozio di surgelati, ed intendete cucinarlo con l’utilizzo della pentola a pressione, ci sono alcune importanti cose da sapere per evitare di commettere degli errori. In riferimento...
Pesce

Come preparare un'insalata di polpo con crema di cavolfiore

L'octopus vulgaris, più comunemente detto polpo, è una delle creature del mare più apprezzate dai buongustai di tutto il mondo. Esistono tantissime ricette che richiedono l'utilizzo di questo mollusco, ma in questa guida prenderemo in considerazione...
Pesce

Come preparare il polpo con patate in crosta

Se siete alla ricerca di un secondo piatto particolare e gustoso, ecco a voi il polpo con patate in crosta. Si tratta di una rivisitazione in chiave più moderna del classico polpo con patate. È semplice da preparare e potete servirlo in tavola sia con...
Pesce

Come preparare il polpo con i fagioli

Oggi vogliamo proporvi un modo particolare di cucinare il polpo. Se solitamente viene servito come antipasto o sotto forma di deliziose insalate, oggi lo vogliamo presentare sotto forma di zuppa, ovvero vi guideremo nella preparazione del polpo con i...
Pesce

Come preparare il polpo alla Luciana

Il pesce è uno degli alimenti più buoni che ci siano in natura. Esso è adoperato spesso all'interno della cucina italiana per preparare dei gustosi e prelibati piatti. Tra le ricette a base di pesce più apprezzate c'è senza dubbio quella del polpo...
Pesce

Come preparare i cubotti di polpo grigliati

Il mare regala all'uomo grandi emozioni, viaggi, esperienze e cultura, ma non solo, il nostro mare, e più in particolare quello Mediterraneo, è uno dei pochi mari ad offrire una notevole varietà di pesce, con numerose possibilità in ambito culinario....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.