Come preparare il polpo ubriaco

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
Come preparare il polpo ubriaco
16

Introduzione

Il polpo ubriaco rappresenta una ricetta che può essere rivisitata in moltissime e deliziose varianti. Ottimo per condire un primo piatto di spaghetti, il polpo ubriaco risulta eccezionale se lasciato raffreddare e servito in insalata. Si tratta di una vera prelibatezza che merita di essere assaggiata! Nella seguente guida, passo dopo passo, vedremo proprio come preparare il polpo ubriaco.

26

Occorrente

  • Polpo
  • 1 spicchio di aglio
  • Prezzemolo fresco
  • 1/2 L di vino rosso
  • Peperoncino
  • Foglie di alloro
  • Sale q.b.
  • 1/2 bicchiere di olio extra vergine d'oliva
36

Pulire il polpo

Il primo importantissimo step, per la corretta preparazione del polpo ubriaco, è la pulitura. Andiamo quindi a prendere il nostro mollusco e posizionandoci sotto acqua corrente, procediamo con la pulitura del polpo. Per prima cosa, eliminiamo il becco corneo. Lo troveremo posizionato al centro dell'animale. Andiamo quindi ad eliminare gli occhi, le viscere e la pellicola esterna. Nel caso che l'operazione di pulitura ci risulti poco piacevole, possiamo chiedere direttamente in pescheria di pulirci il polpo. Diamo quindi una vigorosa sciacquata e procediamo con la preparazione del nostro polpo ubriaco.

46

Tagliare e cuocere il polpo

Posizionando il polpo su un tagliere, iniziamo a prepararlo. Procediamo tagliando per primi i tentacoli, per poi finire col resto del corpo. Le dimensioni dei "tocchetti" non devono superare i 2 cm, altrimenti rischiamo di allungare i tempi di cottura. A questo punto in una padella, versiamo dell'olio extra vergine di oliva, aglio e del peperoncino tagliato a pezzettini. Lasciamo soffriggere il tutto aggiungendo delle foglie d'alloro. Ovviamente in base ai gusti, possiamo eliminare i pezzetti più grossi del peperoncino. Aggiungiamo ora l'elemento principale del piatto, il polpo. Lasciamolo saltare per un paio di minuti, poi andiamo a sfumare con del vino rosso.

Continua la lettura
56

Impiattare e servire

A questo punto, copriamo la padella con un coperchio e lasciamo cuocere per un 45/50 minuti (tutto dipenderà dalla grandezza dei tocchetti di polpo). In questo modo lentamente il vino sfumerà. Nel caso che la cottura si asciughi eccessivamente, possiamo aggiungere fino ad un paio di bicchieri di acqua tiepida. Verso la fine della cottura, aggiustiamo di sale e aggiungiamo del prezzemolo fresco tritato. Il polpo ubriaco è finalmente pronto da gustare! Utilizziamolo per rendere gustoso e particolare un piatto di linguine oppure possiamo usarlo per guarnire delle bruschette. Il polpo ubriaco è davvero un piatto duttile, che ben si sposa con molti sapori. Non ci resta che metterci ai fornelli e preparare questa deliziosa ricetta per una cena speciale.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pesce

Come preparare il polpo arrosto con crema di patate e broccoli

Il polpo si caratterizza per le sue carni magre e per la sua versatilità in cucina. Con il suo sapore delicato e la carne tenera, si può abbinare a molteplici sapori.Spesso però il polpo sembra difficile da "gestire", soprattutto per il timore che,...
Pesce

Come preparare il polpo in pentola a pressione

Se avete appena acquistato un polpo fresco al mercato oppure in un negozio di surgelati, ed intendete cucinarlo con l’utilizzo della pentola a pressione, ci sono alcune importanti cose da sapere per evitare di commettere degli errori. In riferimento...
Pesce

Come preparare un'insalata di polpo con crema di cavolfiore

L'octopus vulgaris, più comunemente detto polpo, è una delle creature del mare più apprezzate dai buongustai di tutto il mondo. Esistono tantissime ricette che richiedono l'utilizzo di questo mollusco, ma in questa guida prenderemo in considerazione...
Pesce

Come preparare il polpo con patate in crosta

Se siete alla ricerca di un secondo piatto particolare e gustoso, ecco a voi il polpo con patate in crosta. Si tratta di una rivisitazione in chiave più moderna del classico polpo con patate. È semplice da preparare e potete servirlo in tavola sia con...
Pesce

Come preparare il polpo con i fagioli

Oggi vogliamo proporvi un modo particolare di cucinare il polpo. Se solitamente viene servito come antipasto o sotto forma di deliziose insalate, oggi lo vogliamo presentare sotto forma di zuppa, ovvero vi guideremo nella preparazione del polpo con i...
Pesce

Come preparare il polpo alla Luciana

Il pesce è uno degli alimenti più buoni che ci siano in natura. Esso è adoperato spesso all'interno della cucina italiana per preparare dei gustosi e prelibati piatti. Tra le ricette a base di pesce più apprezzate c'è senza dubbio quella del polpo...
Pesce

Come preparare il polpo con paprika e maggiorana

Il polpo è un alimento molto pregiato che si presta a numerosissime e gustose ricette. Esso non solo è molto saporito ma è anche ricco di sostanze nutrienti che fanno bene alla salute. Oltre a ciò il polpo è ottimo anche per chi segue una dieta alimentare...
Pesce

Come preparare i cubotti di polpo grigliati

Il mare regala all'uomo grandi emozioni, viaggi, esperienze e cultura, ma non solo, il nostro mare, e più in particolare quello Mediterraneo, è uno dei pochi mari ad offrire una notevole varietà di pesce, con numerose possibilità in ambito culinario....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.