Come preparare il purè di fave

Tramite: O2O 28/07/2017
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Le fave rappresentano indubbiamente un alimento molto salutare e ricco di proprietà e benefici per l'uomo. Per questo motivo esse sono molto utilizzate in ambito culinario e vengono adoperate per la realizzazione di numerose e deliziose ricette. Nella seguente guida pertanto verrà spiegato, in pochi e semplici passaggi, come preparare il purè di fave.

26

Occorrente

  • INGREDIENTI (1° RICETTA): 250 gr di fave, un pizzico di bicarbonato, acqua, uno spicco d'aglio, sale, olio d'oliva, pepe.
36

Procurarsi gli ingredienti

La prima cosa da fare consiste nel procurarsi tutti gli ingredienti necessari alla realizzazione della ricetta. Essi sono piuttosto economici e facilmente reperibili in qualsiasi supermercato ben fornito. Dopodiché si può cominciare la preparazione. Bisogna riempire una pentola con dell'acqua, un po' di sale e un po' di bicarbonato di sodio. In seguito bisogna aggiungere le fave e lasciarle in acqua per una notte intera. Fatto ciò bisogna scolarle e metterle in un recipiente con dell'aglio. A questo punto esse dovranno bollire per almeno due ore a fuoco basso. Trascorso questo tempo bisogna spegnere il fuoco e lasciar raffreddare.

46

Riempire una pentola

In alternativa al metodo precedente, per preparare il purè di fave, mettette le fave in una pentola capiente e coprite di acqua. Portate ad ebollizione e abbassate il gas. Il tempo di cottura varia a seconda della durezza delle fave. In una padella a parte fate soffriggere una cipolla, aggiungete le fave e fate insaporire per circa 10 minuti mescolando di continuo con una paletta di legno. Fate raffreddare e schiacciate le fave con uno schiacciapatate. Aggiungete sale a piacere, un po' di pepe nero e una manciata di parmigiano. Si consiglia di servire il purè in una coppetta accompagnato magari da un buon bicchiere di vino rosso.

Continua la lettura
56

Cuocere le fave

Un altro metodo per preparare il purè di fave consiste nel far cuocere rapidamente le fave nella pentola a pressione, aggiungere l'acqua nella pentola secondo il livello massimo indicato e unire le fave. Chiudere e lasciar cuocere per circa 10 minuti, fin quando la valvolina non si solleva e inizia ad evaporare. Dopodiché in una padella capiente unire la cipolla e la pancetta aggiungere mezzo dado, fate soffriggere e unite le fave. Rimestate di tanto in tanto e lasciate cuocere per un massimo di 5 minuti, giusto il tempo che le fave si insaporiscano. Prendete un contenitore alto e unite le fave con un filo di olio. Con il frullatore ad immersione frullate il tutto. Questo metodo rappresenta un tipo di purè più saporito che può essere utilizzato come antipasto o come contorno accompagnato da un ottimo vino corposo.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Antipasti

Come preparare una salsa di fave

Le fave sono un alimento tipico dell'Italia centro - meridionale, infatti, fanno parte della tradizione romana che le pone come protagoniste nella ricorrenza del Primo Maggio. In questa giornata tutti i cittadini si muovono verso la campagna romana dove,...
Antipasti

Come preparare i carciofi e le fave in agrodolce

Ci sono ricette che per prepararle non occorrono grandi doti culinarie. Esse vanno eseguite usando ingredienti sani e particolarmente facili da realizzare. Le verdure e i legumi sono alimenti che si possono adoperare per qualsiasi occorrenza. Dal primo...
Antipasti

Come preparare il pesto di fave

Tipico condimento primaverile, il pesto di fave o Marò è un'antica preparazione ligure. Veniva utilizzato dalle umili famiglie contadine per inumidire ed insaporire il pane secco. Dal gusto fresco e delicato, regala un sapore unico alla pasta. La salsina...
Antipasti

Come preparare il purè di piselli

Qualche volta desideriamo preparare dei piatti diversi dal solito, oppure con ingredienti basici oppure non abbiamo idea di cosa preparare. Pochi pensano ad un purè. Forse conosciamo il classico purè di patate, ma non abbiamo mai pensato ad altri generi...
Antipasti

Come preparare il purè di carote

La carota, molto utilizzata in cucina, sia cruda che cotta, si distingue dalle altre verdure per il suo acceso colore arancio. Inoltre, pur essendo maggiormente calorica rispetto agli altri ortaggi, è molto consigliata nelle diete dimagranti e, nell'alimentazione...
Antipasti

Come preparare l'insalata di nocciole tostate con fave

L’insalata di nocciole tostate con fave può essere servita in tavola sia come inusuale antipasto che come contorno a un secondo piatto a base di carni bianche. È molto semplice da preparare e anche i meno esperti possono ottenere un eccellente risultato...
Antipasti

Come preparare le polpette di fave vegane

La cucina vegana prevede la preparazione di piatti conformi alle regole della dieta vegana, pertanto esclude totalmente l'uso di prodotti animali e loro derivati (carne, pesce, latticini, uova, miele e pappa reale). Per un approfondimento in merito alle...
Antipasti

Ricetta: crocchette di fave

Le crocchette di fave costituiscono un un antipasto invitante, dal gusto unico e avvolgente, che impreziosirà il vostro menu e ingolosirà i vostri ospiti. La ricetta si presenta poco laboriosa nella preparazione e non richiede molto tempo. Questo piatto,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.