Come preparare il riso venere alle mazzancolle

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Il riso rappresenta sicuramente uno degli alimenti preferiti dalla maggior parte delle persone in quanto esso unisce un sapore davvero gradevole ad una leggerezza unica. Il riso può essere preparato in diversi modi in quanto si sposa bene con tantissimi ingredienti differenti. Una delle ricette più apprezzate e conosciute è sicuramente quella del riso Venere alle mazzancolle. Si tratta di un piatto molto facile e veloce da preparare e che riesce ad accontentare il palato di grandi e piccini. Nella seguente guida pertanto verrà spiegato, in pochi e semplici passaggi, come farlo.

25

Occorrente

  • riso Venere
  • mazzancolle
  • erba cipollina
  • prezzemolo
  • olio
  • scalogno
  • vino bianco
  • pomodori
  • sale
  • pepe
35

Cuocere il riso

Per prima cosa, prelevate abbondante acqua fredda e collocatela in una pentola, preferibilmente stretta, sul fuoco a fiamma viva e appena inizierà a bollire versateci dentro il riso Venere. Appena l’acqua inizierà nuovamente a bollire abbassate la fiamma e coprite il tutto con un coperchio. Per cuocere bene questo tipo di riso ci vogliono almeno quaranta minuti. Intanto che il riso cuoce prendete le mazzancolle e con la dovuta attenzione sgusciatele e lavatele bene, evitando di romperne la polpa. Sbucciate lo scalogno e con un coltello trituratelo fino ad ottenere quasi una poltiglia.

45

Far soffriggere

Successivamente mettete a scaldare sul fuoco una padella antiaderente con due cucchiai di olio extravergine. Appena l’olio inizierà a sfrigolare versate il trito di scalogno e fatelo soffriggere lentamente per almeno tre minuti, mescolando gradualmente con un cucchiaio di legno. Con un coltello tritate l’erba cipollina e il prezzemolo molto finemente. Aggiungete questo miscuglio di erbe aromatiche al soffritto e subito dopo non dimenticate di unire anche le mazzancolle ben pulite. Successivamente versate nella padella il mezzo bicchiere di vino bianco secco che darà al vostro piatto un tocco di profumo in più.

Continua la lettura
55

Servire

Soffriggete il tutto fino a quando le mazzancolle non risulteranno ben dorate e libereranno nell'aria un delizioso aroma irresistibile. Con un coltello dividete a metà i pomodori e addizionateli al contenuto della padella. Lasciate cuocere il sughetto per altri dieci minuti poi aggiustate di sale e pepe, amalgamate con un mestolo e spegnete la fiamma. Scolate il riso e versatelo nella padella assieme al condimento. Fate mantecare bene a fuoco lento per un paio di minuti, dopodiché ponete il risotto in un piatto da portata e servitelo ai vostri amici che saranno felici di assaggiare questa gustosa specialità.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Primi Piatti

Come preparare il riso venere ai frutti di mare

Il riso venere è già di per se una prelibatezza, ma se poi viene cucinato con deliziosi frutti di mare diventa un piatto davvero spettacolare. La sua preparazione è davvero semplice, ma il risultato finale è sempre di grande effetto. Il colore nero...
Primi Piatti

Come preparare il riso venere ai gamberi

In questa ricetta andrete a vedere come preparare il riso venere ai gamberi. Come già saprete, il riso venere contiene molte caratteristiche che fanno bene al corpo e alla mente. Inoltre, i gamberi, ricchi di omega 3, conferiscono la buona riuscita di...
Primi Piatti

Ricetta: riso Venere e gamberetti

Il riso venere è un riso dall'aspetto stravagante e dal gusto appagante. Infatti questa tipologia di riso, diversamente da altri, ha un bellissimo color nero e un gusto ricco al palato. Oltre ad essere bello alla vista, questo riso, è anche molto sano...
Primi Piatti

Riso venere con gamberetti e zucchine

Il riso venere è un cereale di colore scuro e dalla forma tondeggiante; inoltre, è un riso integrale ed è un prodotto italiano. Una delle sue particolarità è che il suo profumo è assimilabile a quello del pane appena sfornato. Esso è nero per la...
Primi Piatti

Come cucinare il riso venere

Il riso venere è una varietà di riso proveniente dalla Cina, particolarmente apprezzato per il suo sapore, il suo profumo ma soprattutto per il suo caratteristico colore scuro che lo rende un ingrediente unico per la preparazione di piatti dalle variegate...
Primi Piatti

Ricetta: riso venere al sugo di ostriche e gamberetti

In questa guida, illustrerò una ricetta molto appetitosa: il riso venere con sugo di ostriche e gamberetti. Il riso venere è un riso integrale che ha origini italiane, ed è caratterizzato dal colore nero dei chicchi. Esso è molto ricco di ferro, antiossidanti...
Primi Piatti

Riso venere con zucca e zenzero

Il riso Venere è un tipo di riso integrale ottenuto dall'incrocio di una varietà di riso asiatica con una varietà coltivata in Piemonte. Si differenzia dal riso classico per il colore scuro dei chicchi e per il sapore aromatico dopo la cottura. Si...
Primi Piatti

Riso venere con ceci e carote su vellutata tiepida di zucchine

Molti sono i primi piatti raffinati che possono essere preparati in casa con pochi e semplici ingredienti genuini e saporiti. Per preparare una cena deliziosa ad esempio, potete creare un ottimo riso Venere a base di ceci e carote su una delicata vellutata...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.