Come preparare il risotto agli asparagi, guanciale e pecorino

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il risotto agli asparagi è un primo piatto molto delicato da servire soprattutto in primavera, quando la natura si risveglia, regalando ogni sorta di verdure e ortaggi.
Gli asparagi sono dei germogli dal gusto molto particolare che hanno pochissime calorie ma contengono fibre, vitamine dei gruppi A, B, C e sali minerali tra i quali calcio, fosforo e potassio. Questi germogli sono depurativi e drenanti, caratteristiche che li rendono molto utili sia per regolare le funzioni intestinali e renali che per l'equilibrio della pelle e dell'umore.
Allo stesso tempo, però, gli asparagi contengono acido urico per cui non sono indicati per chi soffre di patologie renali.
La cottura degli asparagi è molto delicata. Per questo motivo è stata ideata una pentola apposita che permette la posizione verticale in modo da non immergere le punte che, essendo più tenere e delicate, potrebbero disfarsi.
Di seguito è indicato come preparare il risotto agli asparagi, guanciale e pecorino. Il guanciale e il pecorino conferiranno un gusto più deciso rispetto al classico risotto agli asparagi.
Accompagnare con un buon vino bianco.

26

Occorrente

  • 360 g di riso Carnaroli, un mazzetto di asparagi (500 g), 100 g di guanciale tagliato a dadini, pecorino, mezza cipolla, brodo vegetale, olio evo, una noce di burro, prezzemolo tritato, sale, pepe.
36

Preparazione del risotto

Preparare un brodo vegetale molto leggero facendo cuocere, in acqua leggermente salata, mezza cipolla, una carota e una costa di sedano.
Pulire gli asparagi, lavarli sotto l'acqua corrente per togliere le impurità e lessarli in acqua bollente, leggermente salata, per 2 o 3 minuti. Tagliare gli asparagi a tocchetti, tenendo da parte le punte più tenere.
Nel frattempo, versare due cucchiai di olio extravergine di oliva nel tegame, unire la cipolla e lasciarla imbiondire. Versare gli asparagi nel tegame, farli rosolare leggermente e unire il riso. Mescolare per qualche minuto per far tostare uniformemente il riso e aggiungere il brodo vegetale man mano che si asciuga, come per un normale risotto, per circa 15'.

46

Preparazione del condimento

In una padella versare un cucchiaio di olio extravergine di oliva e far rosolare lentamente il guanciale tagliato a listarelle, aggiungere le punte degli asparagi tenute precedentemente da parte e lasciar cuocere dolcemente per 3 o 4 minuti.

Continua la lettura
56

Completamento del piatto

Quando il riso avrà quasi terminato la cottura, unire gli asparagi e il guanciale al risotto e mescolare. Aggiungere il pecorino grattugiato e mescolare ancora per amalgamare tutti gli ingredienti. Infine, mantecare con una la noce di burro.
Lasciar riposare il risotto, coperto, per un paio di minuti e servire caldo, con l'aggiunta di una spolverata di prezzemolo fresco tritato che ne esalterà i profumi.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Pulire gli asparagi togliendo la parte del gambo più dura, tenendo da parte solo la parte più tenera, dal punto in cui il gambo si spezza senza opporre resistenza.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Primi Piatti

Come preparare i paccheri guanciale e pecorino

Se volete presentare in tavola un primo piatto molto sostanzioso durante il periodo invernale, ecco a voi i gustosi paccheri con guanciale e pecorino. Si tratta di un primo piatto molto amato da chi preferisce gustare una pasta molto consistente e che...
Primi Piatti

Come preparare il risotto con zucca e guanciale

Ormai il risotto nelle cucine italiane non manca mai. Ed è proprio per questo motivo che in questa guida vi spiego come prepararlo. In particolare ecco come preparare il risotto con zucca e guanciale. Un primo piatto che al solo pensiero fa venire l'acquolina...
Primi Piatti

Come preparare i ravioli con asparagi, ricotta e pecorino

Tra le eccellenze della gastronomia italiana, la pasta occupa certamente un posto d'onore! La sua semplicità la rende un alimento sano, nutriente ed estremamente versatile. Per stuzzicare il palato dei nostri ospiti con una preparazione "casalinga",...
Primi Piatti

Come preparare il risotto al pecorino

Il risotto al pecorino è un gustoso piatto semplice da preparare. Come tutti i risotti, è una pietanza abbastanza completa che può esser servito anche come piatto unico. A seconda del pecorino che si decide di utilizzare, il gusto sarà diverso. Se...
Primi Piatti

Ricetta: pici con guanciale e asparagi

I "pici" sono un formato di pasta antichissimo e strettamente legato al territorio toscano, specialmente al Senese e al grossetano anche se la loro origine pare essere etrusca. Se leggerai la seguente guida ti indicherò la ricetta dei "pici con guanciale...
Primi Piatti

Come preparare il risotto agli asparagi e salsiccia

Il risotto asparagi e salsiccia è un piatto celebre dall'aroma intenso e caratteristico, che sposa due ingredienti dalla combinazione assolutamente vincente. Sfumato con un tocco di vino bianco, mantecato al punto giusto, il risotto offre il meglio di...
Primi Piatti

Come preparare il risotto asparagi e pancetta

Il risotto è un piatto amato da tantissime persone, sia per la sua bontà che per la raffinatezza. Infatti, si presta bene per qualsiasi occasione come un pranzo in famiglia, con gli amici, ma anche per una cena di lavoro. Preparare un ottimo risotto...
Primi Piatti

Come preparare il risotto rucola e asparagi

Se intendiamo preparare un risotto davvero gustoso e fresco, possiamo optare per la ricetta che prevede l’uso di asparagi e rucola. Si tratta di un’elaborazione non complicata, ma che richiede almeno tre passaggi fondamentali per ottimizzare il risultato....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.