Come preparare il risotto ai cachi

tramite: O2O
Difficoltà: media
Come preparare il risotto ai cachi
15

Introduzione

Se volete stupire parenti e amici con un goloso primo piatto decisamente inusuale, preparate per loro questo goloso risotto ai cachi. Ha un sapore tendente al dolce e solitamente piace sia agli adulti che ai bambini. E’ ottimo da gustare caldo assieme a un prosecco ben refrigerato o con un delicato vino rosé. Se avete poco tempo a disposizione per preparare questa delizia, potete sempre anticiparvi realizzando la salsa a base di cachi il giorno precedente e conservarla in frigorifero fino al momento del suo utilizzo. Seguendo le indicazioni qui riportate non vi risulterà complicato comprendere come preparare un goloso risotto ai cachi.

25

Occorrente

  • 240 g di riso
  • Un bicchiere di vino bianco
  • 1,5 l di brodo vegetale
  • Un caco maturo
  • Una cipolla
  • Un mazzetto di basilico
  • 40 g di parmigiano grattugiato
  • Il succo di mezzo limone
  • Olio extravergine d’oliva
  • Sale
  • Pepe
35

Prendete il caco che avete a disposizione e eliminate sia il picciolo che la buccia. Trasferite la polpa in un frullatore, aggiungete le foglie del basilico ben lavate e asciugate e frullate il tutto fino a ottenere una crema dall’aspetto omogeneo. Salate e pepate secondo i vostri gusti unite il parmigiano reggiano grattugiato, il succo filtrato del mezzo limone e frullate di nuovo per amalgamare bene i vari sapori. Versate questa crema in una ciotola e lasciatela riposare in frigorifero per almeno un quarto d’ora.

45

Intanto sbucciate la cipolla e trituratela finemente a coltello. Trasferite quanto ottenuto in un tegame basso e largo, aggiungete un filo di olio extravergine d’oliva e fate soffriggere la cipolla a fiamma vivace fino a quando non inizierà a dorarsi. A quel punto unite il riso e tostatelo mescolando di continuo con un cucchiaio di legno. Quando i chicchi appariranno translucidi, sfumate con il vino bianco e poi iniziate la vera e propria cottura del riso aggiungendo tre mestoli di brodo bollente. Lasciate cuocere il riso a fiamma moderata e a pentola scoperta. Controllate spesso la presenza di liquido nel tegame e aggiungete ancora brodo ben caldo ogni qualvolta notate che il fondo di cottura si sta asciugando troppo.

Continua la lettura
55

Prima di ultimare la cottura, aggiungete la crema di cachi e mescolate bene. Cuocete ancora il riso per due o tre minuti poi spegnete la fiamma e salate. Mantecate il risotto con una noce di burro e attendete almeno due o tre minuti prima di servirlo in tavola.
Per preparare questa specialità ricordatevi di scegliere un caco abbastanza grande e molto maturo: solo così otterrete un risotto gustoso e aromatico. Per quanto riguarda la varietà di riso da preferire, potete scegliere indifferentemente l'arborio o il carnaroli ma possono andare bene anche il baldo e l'originario.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Primi Piatti

Ricetta: muffin ai cachi e cioccolato

I dolci allietano il nostro palato e ci mettono di buon umore. Nel periodo autunnale sfruttare i frutti di stagione per fare una ricetta può essere una buona idea. In questa guida vedremo come preparare dei muffin ai cachi e cioccolato fondente. Con...
Primi Piatti

Come preparare il risotto veggy con funghi e zucca

In questa guida spiegherò brevemente come preparare il risotto veggy con funghi e zucca. Per chi non fosse pratico con questi termini moderni, dei giorni d'oggi, ecco un appunto. Con veggy si vuole abbreviare il termine vegan o vegano. Questo termine...
Primi Piatti

Come preparare il risotto panna e salmone

Ormai il salmone, pesce dalle tipiche carni di colore rosa, si trova facilmente in commercio tutto l'anno. È disponibile in tranci, in fette o in ritagli. Ed è possibile acquistarlo fresco, surgelato o in scatola. Oppure nella versione affumicata o...
Primi Piatti

Come preparare un risotto alla frutta esotica

Preparare un risotto con la frutta esotica è molto facile. Basta decidere che tipo di frutta utilizzare. Non è il caso usare troppi tipi di frutta, per non confondere esageratamente i gusti. Un risotto esotico è un primo piatto dal sapore davvero particolare...
Primi Piatti

Come preparare un risotto con salsiccia e porcini

Il risotto è uno dei piatti più gustosi e nutrienti della nostra cucina. È amato in tutte le stagioni: in estate si va pazzi per l'insalata di riso, mentre in inverno te lo puoi gustare in una bella zuppa calda. L'autunno è, invece, la stagione dei...
Primi Piatti

Come preparare il risotto con radicchio e taleggio

In questa guida vi spiegherò come preparare il risotto con radicchio e taleggio. Questa ricetta è simbolo della cucina italiana in quanto ci sono ingredienti nostrani tipici. Partendo dal risotto, questo renderà dolce e morbido il piatto in tutta la...
Primi Piatti

Come preparare il risotto alla carbonara

All'interno di questa guida, andremo ad occuparci di cucina. Per essere più specifici, scopriremo insieme i vari passaggi per preparare il risotto alla carbonara. Il risotto è un piatto tipico della nostra cucina, ma si presta anche a ricette tipiche...
Primi Piatti

Come preparare il risotto primavera

Il risotto non è un'alimentazione solo d'importazione asiatica, ma la sua cultura culinaria si è sviluppata nei secoli precedenti, soprattutto nel nord Italia, come la Lombardia ed il Piemonte, dove sono presenti numerose risaie, dedite proprio alla...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.