Come preparare il risotto con broccoletti e capesante

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Tra i primi piatti che vengono adorati dagli italiani rientra sicuramente il risotto, che si può fare in diverse maniere. Oltre a quello classico (alla milanese, allo zafferano o ai funghi porcini), esistono alcune varianti da provare assolutamente. Una di quest'ultime verrà trattata nel dettaglio all'interno dei passaggi successivi, dove si illustreranno le azioni per ottenere un risultato soddisfacente. I due ingredienti principale di questa ricetta culinaria sono i broccoletti (ricchi di sali minerali, vitamina C, fibra alimentare) e le capesante (povere di calorie e dall'elevato contenuto di colesterolo). Il broccoletto è una verdura in grado di rafforzare le difese immunitarie per contrastare vari problemi (come la tiroide, la stitichezza, la morte cellulare, l'ictus, la cataratta o la gastrite). La capasanta è un mollusco amico del benessere fisico perché risulta efficace per migliorare la vista ed il funzionamento del sistema circolatorio. Nel presente tutorial di cucina vediamo allora come preparare il risotto con broccoletti e capesante.

27

Occorrente

  • 100 cl di acqua corrente
  • 2 carote
  • 2 cipolle bianche
  • 2 gambi di sedano
  • 1 scalogno
  • 3 cucchiai di olio extravergine d'oliva
  • 150 ml di vino bianco
  • Sale (q.b.)
  • 320 g di riso carnaroli
  • 400 g di broccoletti
  • 12 capesante
  • 30 g di burro
  • Pepe nero (q.b.)
  • 60 g di parmigiano reggiano
  • 2-3 foglie di timo
37

Preparare il brodo vegetale ed il soffritto

La fase iniziale di preparazione di questo risotto consiste nell'occuparsi del brodo vegetale, dei broccoletti e del soffritto. Innanzitutto bisogna preparare il brodo vegetale senza acquistare il dado. Occorre quindi far bollire le verdure (carote, cipolle bianche e sedano) nell'acqua calda salata. Dopodiché occorre dedicarsi ai broccoletti, lavandoli e pulendoli al meglio. Andranno lasciate essenzialmente le cime verdi e rimossa la porzione dei gambi aventi una maggiore consistenza. Prendere adesso lo scalogno lavato e pulito, in modo da ridurlo a piccoli dadi. Collocare quest'ultimi all'interno di una pentola unta tramite due cucchiai di olio extravergine d'oliva. Lo scalogno ritagliato dovrà rosolare per 120 secondi, impostando una fiamma media. Spieghiamo ora come provvedere alla cottura del riso e delle capesante.

47

Cuocere il riso tostato e le capesante

Nel soffritto appena preparato, mettere tutto il riso affinché venga tostato per 2 minuti. Durante la fase di tostatura, è necessario girare frequentemente e mantenere un livello di fiamma medio-basso. Trascorsi i primi 120 secondi, aggiungere il sale (quanto basta) e sfumare attraverso il vino bianco da cucina. Una volta evaporato completamente quest'ultimo, collocare il brodo vegetale. Bisogna farlo in modo progressivo, versandone un mestolo ogni volta che viene assorbito totalmente dal riso. A questo punto vanno messi anche i broccoletti mondati, amalgamandoli alla perfezione. Iniziare la cottura e farla durare all'incirca 15 minuti. Nel frattempo è possibile occuparsi delle capesante, rimuovendone il corallo. Dopodiché metterle in un'altra padella, aggiungendo un cucchiaio di olio extravergine d'oliva ed il sale. Lasciare cuocere i molluschi ed i coralli 60 secondi per lato, impostando un fuoco medio-alto.

Continua la lettura
57

Mantecare il riso ed amalgamare gli ingredienti

Adesso dovrebbe risultare quasi terminata la cottura del risotto. Bisogna quindi spegnere il fuoco e mantecare il tutto per 1 minuto, coprendo la padella. A tale scopo aggiungere del burro, del pepe nero ed una piccola quantità di parmigiano reggiano. Trasferire ora il contenuto della padella con il riso all'interno di una scodella e versarci centralmente anche tre capesante assieme ai coralli. A questo punto della preparazione non rimane che insaporire il tutto, amalgamando bene gli ingredienti. Versare pertanto il condimento della padella utilizzata per cuocere i molluschi ed alcune foglie di timo. Il risotto con broccoletti e capesante potrà dunque venire impiattato e servito in tavola ancora caldo.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Tostare il riso, prima di cuocerlo aggiungendo progressivamente il brodo vegetale preparato in casa.
  • Togliere il corallo dalle capesante, per cuocerle separatamente.
  • Cuocere eventualmente i broccoletti a vapore e frullarli per ottenere una crema verde da aggiungere verso fine cottura: l'impasto cremoso andrà condito con sale, pepe nero e panna da cucina.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Primi Piatti

Come preparare le orecchiette con salsiccia e broccoletti

Se siete alla ricerca di un piatto rustico, gustoso e semplice da preparare, ecco a voi le orecchiette con salsiccia e broccoletti. In meno di venti minuti riuscirete a mettere in tavola un primo piatto che piacerà proprio a tutti. Il gusto della salsiccia...
Primi Piatti

Come preparare le pennette ai broccoletti con nocciole

Siete alla ricerca di un goloso primo piatto diverso dal solito? Ecco a voi la ricetta che vi spiega come preparare le pennette ai broccoletti con nocciole. Il gusto deciso dei broccoli ben si abbina a quello più aromatico della panna creando un insieme...
Primi Piatti

Come preparare le linguine al pesto di mandorle e broccoletti con cozze e pecorino

In cucina non ci sono regole, basta usare la fantasia e la creatività per ottenere piatti deliziosi. Chi ha detto che le ricette classiche non possano essere rivisitate? A volte cambiare qualche ingrediente può risultare utile e piacevole al palato....
Primi Piatti

Come preparare le farfalle alle capesante

Le farfalle alle capesante sono un primo piatto gustoso da servire in occasioni speciali. Può essere preparato in qualsiasi stagione dell'anno e solitamente riscuote l'approvazione di tutti i commensali. Contiene pochi ingredienti ed è necessario che...
Primi Piatti

Come preparare la fregula con zuccchine, vongole e capesante

La fregula è un piatto tipico sardo che assomiglia per composizione al cous cous ma ha una grana decisamente più grande. Può essere servita in tavola in tanti modi diversi come per esempio assieme alle zucchine, alle vongole e alle capesante Leggendo...
Primi Piatti

Come preparare le lasagne al forno con zafferano e capesante

Le lasagne al forno con zafferano e capesante sono un gustoso primo piatto da preparare in occasioni speciali. La consistenza e il sapore del radicchio passato in padella abbinato al gusto delle capesante, rendono queste lasagne uniche e deliziose. Leggete...
Primi Piatti

Come preparare le tagliatelle pesto e capesante

Quando si parla di pesto, la prima ricetta che viene in mente, è sicuramente quella del pesto alla Genovese, una preparazione a base di basilico, pinoli, parmigiano e pecorino. In realtà, sono molti i pesti che possono essere realizzati con molta facilità:...
Primi Piatti

Come preparare il riso basmati con capesante allo zenzero

Volete sorprendere i vostri ospiti preparando per loro una cena dai richiami esotici? Provate a creare un gustoso effetto sorpresa con questi spiedini di capesante allo zenzero con riso basmati. Si tratta di una ricetta che proviene da lontano ma, avendo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.